Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

Campionati Italiani Finp, dieci medaglie per la Puglia

DA SX_VITTORIA_BIANCO_E_SARA_GRANATA

Bottino di tre ori, quattro argenti e tre bronzi

 

Le società più medagliate Impianti Sportivi Nadir e Polisport Dream Team

 

Dieci e lode per la Finp Puglia ai Campionati Italiani in vasca lunga di Busto Arsizio. Gli atleti pugliesi della Federazione Italiana di nuoto paralimpico (che raccoglie nuotatori con disabilità fisica e visiva) hanno conquistato dieci medaglie ai Tricolori estivi, di cui tre ori, quattro argenti e tre bronzi e fatto segnare due record italiani di categoria.

Le società più medagliate sono state Impianti Sportivi Nadir con due ori e due argenti e Polisport Dream Team con un oro e tre bronzi.

Un argento a testa per Asd Elpis e Framarossport. Da sottolineare la grande prova di Vittoria Bianco per Impianti Sportivi Nadir che è stata la più medagliata. L'atleta, anno di nascita 1995, classe S9, ha vinto il titolo italiano nei 100 stile con il tempo di 1.09.78 e nei 400 stile fermando il crono a 5.14.78 e ha conquistato un argento nei 100 farfalla (1.25.45).

Da ricordare inoltre l'ottimo risultato di Giulio Legrettaglie (ASD Elpis), anno 2004, classe S4, che ha fatto segnare due record italiani di categoria Ragazzi nei 50 e 100 stile (dove è arrivato secondo).

Oro per Sara Granata, anno 1995, nei 100 rana (classe SB8). Per lei anche un bronzo nei 100 stile (classe S9).

Argento per Mariano Recchia (Impianti Sportivi Nadir), anno 1986, secondo nei 400 stile (classe S6) e per Giacomo Galliulo (FramarosSport), anno 1997, secondo nei 100 farfalla (classe S8).

Bronzo infine per due atleti della Polisport Dream Team: Mauro Preziosa, anno 1980, terzo nei 400 stile (classe S6) e Mariangela Stasi, anno 1997, terza nei 50 stile (classe S9).

«Faccio i complimenti alle quattro società per gli ottimi risultati ottenuti - dice Francesco Piccinini, delegato Finp Puglia -. Risultati he sono un'ulteriore conferma della crescita continua del movimento nel nostro territorio. Le medaglie conquistate da atleti molto giovani dimostrano che siamo di fronte a un cambio generazionale che è segno della continuità del lavoro fatto in questi anni dai tecnici e dalle società. Lavoro che è reso possibile grazie ai fondi che la Regione Puglia mette a disposizione, non solo della Finp Puglia ma anche delle stesse società pugliesi, che possono così accedere a sovvenzionamenti importanti per incrementare l'attività nel campo della disabilità. La Finp Puglia è una delle realtà più attive del Meridione, siamo cresciuti anche in informazione e formazione nel segno constante di un unico obiettivo: dimostrare che in acqua le barriere non solo si possono oltrepassare, ma addirittura si annullano».

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.