Sabato 21 Settembre 2019
   
Text Size

L' Atletico Acquaviva sconfigge l'Erchie e rimane in Prima Categoria

P 20190505_182500.1


“Manita” devastante nella finale playout che porta i rossoblu al settimo cielo

 

È il giorno. È l’ultima chance, l’ultima lotta per non retrocedere. L’Atletico Acquaviva, si ritrova a giocare un ultimo match stagionale: la finale playout, contro la Leonessa Erchie, per non retrocedere in Seconda Categoria, e per centrare una salvezza che è stata cercata durante tutta la stagione, fra gioie e difficoltà. La finale si svolge in gara secca al Giammaria , dove i ragazzi di mister Delle Foglie, in assenza del portiere Colagrande e del bomber Ferorelli, avranno due risultati su tre a favore: in caso di vittoria, i rossoblu saranno salvi, mentre, in caso di pareggio, si dovrebbe aspettare la fine dei tempi supplementari.

Nonostante le grandi assenze e le difficoltà, i Rossoblu vengono caricati da un Giammaria delle grande occasioni, con 300 persone sugli spalti e un piccolo gruppo di “ultras”, pronto a caricare la squadra con tamburi, canti e bandiere.

Tutto pronto. Si inizia. Nei primi minuti è l’Erchie a cercare il gol, con il proprio n.7 che, al 5’ tenta una conclusione in area di rigore, che viene facilmente parata da Noviello. Ma dal 10’ , è l’Atletico ad incutere timore alla squadra brindisina: al 10’ De Tommaso, su punizione, tenta di mandare il pallone in rete direttamente dalla zona della bandierina, ma l’estremo difensore dell’Erchie la devia miracolosamente in angolo. I rossoblu sono sempre più propositivi. Questa voglia di fare gol viene finalmente premiata al 15’, quando Buttiglione, sugli sviluppi di un cross indirizzato verso l’area dell’Erchie, salta più in alto che può, e colpisce il pallone mandandolo nella direzione opposta a quella dell’uscita del portiere, che nulla può fare per evitare la rete. È 1-0 Acquaviva ! I tifosi sono in delirio e scendono rapidamente le gradinate per abbracciare attraverso le barriere i propri beniamini. È un gol pesantissimo quello di Buttiglione, che avvicina l’Atletico alla salvezza. Adesso è entusiasmo Atletico, che caricato dai canti e dai tamburi, continua a schiacciare l’Erchie nella propria metà campo. Al 30’ l’Erchie si fa ancora pericoloso quando, sugli sviluppi di un cross in del n.7 dell'Erchie, Noviello svirgola la sua respinta, lasciando al n.10 dell’Erchie di tirare il pallone a porta libera, ma miracolosamente De Vito si butta in scivolata e riesce a bloccare il violente tiro con la propria pancia. È un grandissimo salvataggio quello di De Vito, che evita il pareggio ospite.
L’ultima occasione di questo primo tempo è dei rossoblu. Salatino, al 44’, ci accentra in area, tira il pallone a giro indirizzandolo verso la porta avversaria, ma sfortunatamente esso colpisce il palo. Finisce così, sull’1-0, il primo tempo di questa finale playout

Comincia il secondo tempo. L’ Atletico, durante il primo tempo ha schierato in campo Cissé, che si rivela essere decisivo per i rossoblu, infatti, dopo appena trenta secondi dall’inizio del secondo tempo, Cissé ruba il pallone a centrocampo, percorre in modo inarrestabile tutta la metà campo avversaria, superando ogni uomo avversario grazie alla sua velocità, per poi trovarsi da solo in area contro il portiere, che batte facilmente piazzando il pallone sul secondo palo, dove il portiere non può arrivare. È 2-0 Atletico! Cissé corre verso la bandierina e poi verso i tifosi mentre viene preso dalla gioia, è forse uno dei momenti più belli della sua vita!
Adesso la salvezza sembra molto più vicina. L’Atletico è inarrestabile nel secondo tempo: solo due minuti più tardi, allo scoccare del 48’, un lancio lungo dalla metà campo biancoblu indirizzato verso quella dell’Erchie raggiunge, scavalcando tutta la difesa, Salatino, che con freddezza colpisce il pallone di piatto e spedisce il pallone in rete. È 3-0 Atletico! Salatino si toglie la maglia e dedica il gol ai suoi compagni di squadra in panchina, che letteralmente gli saltano addosso. È una super-Acquaviva ! Dopo 20 minuti di dominio assoluto nel primo tempo, la Leonessa Erchie torna ad esser pericolosa quando, al 20’, il n.4 dell’Erchie tenta una conclusione a giro da fuori area, indirizzata verso il sette della porta rossoblu, che viene neutralizzata dalla grande prodezza in tuffo di Noviello, che devia il pallone in angolo con i polpastrelli della sua mano sinistra. Ancora Erchie pericoloso al 67’ quando il n.10 si accentra, tenta una conclusione a giro e colpisce il palo. Ma la legge del “gol sbagliato, gol subito” si fa sentire al 67’, quando, a seguito di un’azione che sembra essere la fotocopia del terzo gol, lo stesso Salatino spiazza ancora una volta con freddezza l’estremo difensore erchiese: nulla da fare per lui. È Poker-Atletico e doppietta per Salatino, che gol suo gol del 4-0 si conferma sempre di più uomo-partita. L’Atletico adesso è in una situazione di totale dominio del match. I tifosi acquavivesi salutano ironicamente l’Erchie, che è sempre più vicina alla retrocessione. Il “game, set and match” per l’Atletico arriva già all’ 80’ quando Anaclerio, colpisce il pallone tentando un tiro-cross, che finisce lentamente in rete, sotto il sette. È MANITA ATLETICO ! L’Atletico ha voluto lasciare la sua più bella performance della stagione per l’ultimo match stagionale. È ormai questione di pochi minuti, precisamente quattro, ossia quelli del recupero assegnato dal signore di gara. Fra gli “oooooh..” del pubblico in attesa del fischio finale finisce il match, finisce la stagione. L’Atletico Acquaviva stravince 5-0 e si salva, restando ancora un altro anno in Prima Categoria! Il pubblico rossoblu è in festa. Gli “ultras” iniziano ad accendere fumogeni, mentre i beniamini di casa corrono verso la tribuna, lanciando i loro indumenti di gioco.

Termina così una stagione meravigliosa, che ha visto la salvezza di Football e Atletico, che si scontreranno ancora nel derby dell’anno prossimo. Raccontarvi questa stagione settimana per settimana è stato un onore. Colgo l’occasione per ringraziare. tutti i lettori che mi hanno accompagnato in questa bellissima avventura. Ci rivedremo l’anno prossimo: stesso campo, stesse squadre, stessi colori, stesse emozioni!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.