Domenica 09 Dicembre 2018
   
Text Size

Football Acquaviva 2-1 Virtus Locorotondo 1948

P 20181125_1621531.2

Terza vittoria consecutiva in casa per i ragazzi di Mister Digiorgio

 

La Football Acquaviva torna fra le calorose mura dello stadio Giammaria per riprendersi dalla batosta subita fra le mura del Castellaneta e per confermare una striscia positiva di vittorie ottenute in casa.
I biancoblu si schierano così in campo: Miale, Racano, Trotti, Daddabbo, Laneve, Leo, Tisci, Tassielli, Abrusci (C), Farella F. e Cardinale. A disposizione di mister Digiorgio ci sono Massaro, Bruno, Colaianni, Fazio, Napoletano, Cicero, Farella P., Mastrovito e Vasco.


Inizia il match. Dopo solo tre minuti dal fischio d’inizio, la Football passa in vantaggio. Il gol arriva a seguito di un cross lungo sulla fascia da parte di Racano, che raggiunge Farella, il quale si gira, e col un tiro secco, fa finire la palla nell’angolino basso della porta, alla destra del portiere, dove quest’ultimo non può arrivare. È 1-0 per la Football !
Sfortunatamente per i tifosi acquavivesi, la gioia del gol dura poco.Al 7’ Un retropassaggio sbagliato indirizzato verso la retroguardia biancoblu viene intercettato dal n.10 del Locorotondo, Semeraro, che si ritrova solo contro l’estremo difensore acquavivese, che verrà saltato dall’attaccante blaugrana, il quale gonfia la rete e rimette in parità il match. È 1-1.
Solo un minuto dopo il gol, è la Football ad avere un’altra occasione, con Racano, che tenta un tiro da centrocampo che finisce sopra la traversa. Le squadre cercano di creare occasioni da gol, ma molto spesso esse non si capitalizzano anche a causa del terreno di gioco, che è stato soggetto, nelle ore antecedenti alla partita, ad un diluvio che ha creato molte pozzanghere in campo, che fanno schizzare il pallone, rendendolo incontrollabile per i 22 uomini in campo.
La prima frazione di gara si conclude sul punteggio di 1-1, con tante occasioni di gol nei primi minuti, e tanto possesso palla nei minuti finali.

Dopo l’intervallo, inizia il secondo tempo. I circa 200 spettatori di casa e 50 di trasferta si iniziano a far sentire. Nell’aria si sente che qualcosa in questo secondo tempo cambierà definitivamente il corso del match.
Entrambe le squadre si fanno sempre più pericolose, creando parecchie occasioni da gol, ma senza mai capitalizzarle. Possiamo notare come le squadre si fanno sempre più larghe, e quindi giocare sulle fasce sembra un’ ottima soluzione per cercare una rete. Verso la metà del secondo tempo, la Virtus Locorotondo si fa sempre più pericolosa, quando, i propri attaccanti, sfruttando cross tesi dentro l’area di rigore, non riescono a trovare la coordinazione per tirare al volo in rete. Da questi episodi e dall’azione che si svolge al 27’, si capisce ormai che il fato della partita non è dalla parte degli ospiti. Infatti, questa suggestione si conferma quando, sfruttando un contropiede, Tisci percorre tutta la fascia correndo con tutte le sue forze, per poi effettuare un passaggio filtrante per Farella che si trova in area solo contro il portiere ospite, dove non può fallire. La palla s’insacca in rete, il Giammaria esplode di gioia. È 2-1! I tifosi scendono le gradinate più alte per potersi avvicinare il più possibile ai giocatori, e al bomber Farella, che dopo un’altra doppietta non può far altro che esprimere la sua gioia per il gol togliendosi la maglietta. Il numero 10 biancoblu viene ammonito, ma questo poco importa alla formazione di casa e ai suoi tifosi che tornano in vantaggio.
Saranno invani i tentativi di realizzare una chiara occasione da gol per gli ospiti che, dopo cinque minuti di recupero, non riescono a mettere il pallone in rete.
Finisce così, la Football continua la sua striscia positiva in casa e vince per 2-1.

Ai microfoni di Acquavivanet, Mister Digiorgio afferma: - “È stata veramente una bella vittoria, una vittoria voluta, dopo la prestazione poco brillante di domenica scorsa a Castellaneta. Ero certo che ci saremmo ripresi rapidamente dopo quella brutta parentesi. Abbiamo dimostrato ciò con i fatti, battendo una squadra che si trova ai vertici della classifica. Abbiamo conquistato questi tre punti grazie alla testa, cuore, carattere e umiltà dei ragazzi”.

Positivo quindi il ritorno ad Acquaviva per la Football, mentre, nella sponda rossoblu di Acquaviva, l’Atletico accumula un’ altra sconfitta fuori casa col Massafra.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI