Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Atletico Acquaviva 0-2 Ragazzi Sprint Crispiano

P 20181028_153406.28_ott.2

 

Quinta sconfitta consecutiva per la squadra rossoblu

 

È una classica giornata autunnale ad accogliere al “Giammaria” i padroni di casa dell’Atletico e gli ospiti del Ragazzi Sprint Crispiano, arrivati direttamente dalla provincia di Taranto. Ci sono tutti i requisiti per una “caccia alla sporca meta” autunnale. Non c’è bisogno di bagnare il campo, in quanto ci ha già pensato la pioggia antecedente il match. Ma il fattore atmosferico che condizionerà di più il gioco delle due squadre sarà il forte vento.

L’Atletico Acquaviva torna fra le propria mura cittadine e fra i propri tifosi con il debutto sulla panchina del nuovo coach, Pantaleo Roca, e alla ricerca di una vittoria dopo le precedenti quattro sconfitte in campionato e la recente vittoria nel derby della Cassarmonica in Coppa Puglia.

Inizia il match. Nei primi dieci minuti di gara, entrambe le squadre si studiano e fanno girare molto il pallone tenendolo per terra, in quanto il vento modifica facilmente le traiettorie, ma senza creare vere e proprie occasioni da gol. Al 15’, la prima vera occasione del match viene creata dagli ospiti, che con un’ incursione sulla fascia, superano il portiere, si ritrovano a portiere battuto, tentano di segnare a porta quasi libera, ma ciò non avviene grazie al salvataggio sulla linea da “portiere improvvisato” del centrale dell’Atletico, che poi spazzerà il pallone. Ma, nonostante questo salvataggio, saranno i ragazzi di Crispiano ad aprire le marcature, con un gol che arriva dopo un’ incursione del n.7 sulla fascia destra, che supera il terzino rossoblu per poi insaccare il pallone alla destra del portiere. È 0-1.  I restanti minuti della prima frazione di gara sono un susseguirsi di azioni da parte dei padroni di casa che vogliono agguantare il pareggio, spesso avvicinandosi a ciò, anche grazie all’aiuto del forte vento che fa compiere al pallone traiettorie inusuali. Termina sul punteggio di 0-1 per il Crispiano il primo tempo.

Al rientro dagli spogliatoi, le due squadre tornano in campo. Il vento spinge il pallone di più rispetto alla prima frazione di gara con le squadre che continuano a giocare palla a terra. L’Atletico Acquaviva cerca disperatamente il pareggio, creando diverse occasioni da gol. Ma il fato calcistico purtroppo non premierà la squadra rossoblu. Infatti, al 22’ il Crispiano raddoppia le marcature, con un gol che nasce proprio dall’alterazione della traiettoria del pallone, causata dal vento, che va contro i calcoli del difensore centrale che non riesce a colpire il pallone per spazzarlo, e ciò viene sfruttato dal capitano degli ospiti che con un tiro di collo manda il pallone fra i due pali. È 0-2. Dopo questo gol, il Crispiano continua ad attaccare, ma non riuscendo a trovare il terzo gol anche grazie ai numerosi salvataggi del portiere dell’Atletico. Nel recupero l’Atletico tenterà un gol della bandiera, ma sfortunatamente per i rossoblu, la partita finisce sul punteggio di 0-2, dopo cinque minuti di recupero.

Così arriva la quinta sconfitta consecutiva in campionato per l’Atletico, che così si ritrova a lottare per la salvezza, in quanto stanziante in zona playout al momento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI