«Il nuoto si fa in 3», che successo a Gioia del Colle l’evento con Magnini e Boni!

magnini boni_scientifico


Più di 500 atleti normodotati e disabili in vasca sotto gli occhi dei due campioni del mondo

Nel Campionato regionale Finp la società più medagliata è la Polisport, nel 7° Meeting Framaros la vittoria è della XSporting Bari.

Piccinini: «Grazie a Rotary e sponsor, ma l’amministrazione mi ha deluso»


magnini e_boniPiù di 500 atleti tra normodotati e disabili, un pubblico al di là di ogni previsione e tanta qualità in acqua.
L’edizione 2018 di domenica 6 maggio de «Il nuoto si fa in 3» è stato un successo a Gioia del Colle, nella piscina comunale gestita dall’Adriatika nuoto. Sotto gli occhi di Filippo Magnini e Vincenzo Boni è andato alla grande l’evento organizzato dalla FramarosSport SSD unitamente alla Finp Puglia, la Federazione Italiana di Nuoto Paralimpico che comprende atleti con disabilità fisica e visiva.
Normodotati e disabili sono scesi insieme in vasca per il Campionato regionale della Finp Puglia, il 7° Meeting Framaros (riservato ai Master, gli Over 25 del nuoto) e il 4° Meeting di nuoto INAIL.
Per quanto riguarda il campionato Finp in acqua hanno gareggiato i più di 40 atleti. La società più medagliata è stata la Polisport Dream Team che ha portato a casa 20 medaglie, di cui 12 ori. Secondo posto nel medagliere per Impianti Sportivi SF Nadir con 8 ori e terzo per la XSporting con 5 ori e un argento.
I nuovi campioni regionali sono: per la categoria S2 Giovanni Scaramuzzi (Pentotary Foggia) nei 50 dorso e Antonio Maria Altomare (Polisport) nei 50 stile; per la categoria S3 Roberta Sardella (Bio Sport Club Conversano) nei 50 dorso e 200 stile, Luigi Liso (Polisport) nei 50 stile e 50 dorso e Martina Frasca (Pentotary) nei 50 stile; per la categoria S4 Francesca Pia Mundo (Polisport) nei 50 dorso e 50 stile, Giulio Legrottaglie (XSporting) nei 50 e 100 stile e Serena Sportelli (Impianti sportivi Nadir) nei 50 rana; per la categoria S5 Simona Cavalluzzi (Ranidae Cassano) nei 50 dorso e 200 stile; Flavio Vennere (Mediterraneo Sport Taranto) nei 50 dorso; per la categoria S6 Mattia Gargaro (Impianti Sportivi Nadir) nei 50 farfalla e 100 dorso, Andrea Di Gennaro (XSporting) nei 100 stile, Mariano Recchia (Nadir) nei 50 stile e 200 misti; per la categoria S7
Gaetano Junior Parisi (Polisportiva Elos Bitonto) e Gemechis Paparella (Polisport) nei 50 farfalla; per la categoria S8 Gaetano Gadaleta e Sara Granata (entrambi della Polisport) nei 50 e 100 stile (Gadaleta) e nei 100 rana e 100 stile (Granata). Per la categoria S9 Mariangela Stasi (Polisport) nei 50 stile e 100 dorso; per la categoria S10 Yvan Antonio Miccolis (Impianti Sportivi Nadir) nei 400 stile e 100 dorso; per la categoria S11 Ramona Botta (XSporting) nei 50 stile e 100 stile.
Hanno gareggiato fuori gara cinque atleti dell’Adritika nuoto e Marika Del Mastro (Circolo Canottieri Aniene), Daniele Zicchella (Rari Nantes Verona) e Alessandra Colucci (Sport 21). Sempre fuori gara sei atleti della Basilicata.
Il meeting Inail, invece, riservato agli atleti che hanno subito incidenti sul lavoro, ha visto la partecipazione di sei atleti.
Per quanto riguarda il Meeting «Framaros» a vincere è stata la XSporting che ha superato di appena 2mila punti i padroni di casa e campioni in carica dell’Adriatika nuoto.

francesco piccinini
«Con orgoglio posso affermare di essere molto soddisfatto per la riuscita dell’evento – dice Francesco Piccinini, delegato regionale Finp Puglia –. La nostra federazione è cresciuta tanto e lo dimostra il numero degli atleti in acqua, a conferma del grande lavoro fatto in questi anni dal nostro comitato, dalle società e dai tecnici.
E’ stata una manifestazione eccezionale che ha dimostrato ancora una volta che le barriere in acqua si annullano, non esistono. Lo hanno dimostrato Magnini e Boni con le loro parole: il nuoto è uno, lo sport è uno».
«E’ stata una grande giornata di festa e di gioia con i due campioni del mondo che non si sono sottratti a selfie e autografi per tutta la giornata per la gioia di grandi e piccoli: «Devo ringraziare i due ospiti - continua Piccinini – per aver presenziato all’evento, l’Adriatika nuoto e tutto il suo staff per l’ospitalità, il Rotary Club e tutti gli sponsor che hanno contribuito, ciascuno a seconda delle proprie possibilità, per la riuscita della manifestazione.
Sono deluso dall’amministrazione comunale di Gioia del Colle con cui fin dall’inizio ci sono stati problemi, poi in parte risolti, ma che comunque non è stata presente come avrebbe dovuto. Solo in mattinata si è affacciato qualcuno in piscina ma non hanno presenziato alle premiazioni come invece era accaduto lo scorso anno. Noi però guardiamo sempre avanti e con entusiasmo e voglia di fare ancora meglio siamo già con la mente al lavoro per l’edizione 2019 che speriamo di rendere ancora più speciale»


*UFFICIO STAMPA FINP PUGLIA