Mercoledì 01 Aprile 2020
   
Text Size

Football Acquaviva 3 -0 Virtus Andria

fotomatch

Marco Tassielli, Sciacoviello e Racano riportano la vittoria fra le mura del Giammaria

 

Dopo la scorsa immeritata sconfitta casalinga contro il Lucera, i ragazzi di mister Fumai tornano al Giammaria, dove ritrovano il proprio pubblico, molto gremito per l'occasione, pronto a seguire la Football anche con un forte vento che gela giocatori e non. Ad affrontare il "blocco" biancoblu troviamo la Virtus Andria, formazione che è situata al penultimo posto, in zona playout, a pari punti con lo Stornarella, ultimo in classifica.

La formazione anti-Virtus dei biancoblu è : Carnevale D. (PT), Racano, Trotti, Fazio, Laneve (C), Vito Tassielli, Capussela, Marco Tassielli, Antonicelli, Lenoci e Sciacovello. A disposizione di mister Muzio Fumai troviamo Mangialardo, Napoletano, Lagravinese, Pastore F., Colaianni, Giannini, Cicero, Pastore D. e Farella.

Si parte. Sotto il forte vento, la Football scende in campo con un' insolita casacca arancio-fosforescente numerata a causa della mancanza di divise alternative per gli ospiti, che condividono gli stessi colori sociali dei biancoblu. Prima occasione pericolosa arriva al 15' quando, a seguito di un tiro-cross dell'Andria che parte dalla fascia, la palla viene spostata dal vento, rendendo l'uscita di Carnevale sproporzionata, visto che liscia il pallone, che per fortuna finisce oltre la linea di fondo. La partita, nei primi venti minuti è molto noiosa, e entrambe le squadre tentano di capire come giocare e agire sotto l'effetto delle raffiche di vento. Ma al 22' la prima occasione per i biancoblu si tramuta in gol: Lenoci compie una ottima sponda per Marco Tassielli, che carica il tiro da fuori area e calcia il pallone, che dopo un rimbalzo finisce dritto nell'angolino basso. È 1-0 per la Football! "Buona la prima" per quanto riguarda le occasioni, visto che i ragazzi di mister Fumai passano in vantaggio. Al 30' a seguito di un cross su punizione compiuto da Lenoci, la palla arriva a Fazio, che in sforbiciata la colpisce al volo, ma senza impensierire più di tanto il portiere della Virtus, che blocca facilmente la sfera. Al 35' Fazio tenta il tiro su punizione dal limite dell'area, ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Al 37' calcio di punizione per la Football: Lenoci crossa la palla verso l'area avversaria, facendola arrivare dalle parti di Racano, situato in corrispondenza del secondo palo. Il n. 2 della Football colpisce il pallone buttandosi in scivolata, la palla supera la linea di porta di poco, ma per l'arbitro non è gol per un'altra ragione: posizione di "offside". Il primo tempo è caratterizzato da un ottimo fraseggio da parte dei biancoblu, che viene premiato verso lo scadere del primo e ultimo minuto di recupero del primo tempo: la palla arriva a Sciacoviello, che dal bordo destro dell'area di rigore dell'Andria supera un difensore con delle finte, per poi accentrarsi e effettuare un tiro a giro che termina nell'angolino basso del secondo palo. È 2-0. Raddoppiano i biancoblu, di fronte ad un Giammaria in visibilio, subito pronto ad andarsi a prendere un tè caldo, visto che è appena terminata la prima frazione del match.

Si rientra in campo. Al 47' Sciacoviello, sugli sviluppi di un contropiede, riceve il pallone e riesce a superare i difensori in velocità, arrivando all'interno dell'area dove viene colpito. Per l'arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Sciacoviello, dagli undici metri sbaglia, spedendo il pallone alcuni metri sopra la traversa protetta dal portiere della Virtus Andria. La partita torna ai ritmi monotoni dell'inizio del match, e per approfittare di questa stabilità, mister Fumai decide di effetuare alcuni cambi: Davide Pastore, Colaianni e Farella rispettivamente per Antonicelli, Marco Tassielli e Sciacoviello. Al 72' il n.6 dell'Andria tenta un tiro al volo, che finisce di parecchio al lato della porta protetta da Carnevale. Dopo 78 giri d'orologio, sugli sviluppi di un corner, la palla viene crossata verso Capitan Laneve, che la colpisce di testa, facendola finire di pochi centimetri sopra la traversa. All'83 entra Marco Napoletano per la Football, ma nel mentre, il n.10 dell'Andria tenta la conclusione da fuori area, facilmente neutralizzata dall'estremo difensore acquavivese. La Football decide di rompere la monotonia e di chiudere la pratica Virtus Andria quando, al 90+2', Farella compie coglie, con un passaggio filtrante, l'inserimento in area di Racano, il quale corre incessantemente dall'inizio del match e che, di prima, colpisce il pallone, spedendolo nel breve spazio fra il primo palo e il portiere della Virtus. E' 3-0 per la Football! Il pubblico è in particolare visibilio visto che ha segnato forse il giocatore più amato dai supporters, che gridano il suo cognome alternandosi con la ripetizione del nome da parte dello speaker. Dopo quattro minuti di recupero termina il match. La Football batte la Virtus Andria e allunga sul Soccer Modugno, mettendosi a +4 dalla compagine modugnese.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.