Mercoledì 01 Aprile 2020
   
Text Size

Football Acquaviva 1-3 Lucera Calcio

applausi


Prima sconfitta in stagione per i biancoblu nella “fortezza” Giammaria

I ragazzi di mister Fumai sembrano inarrestabili. Ad eccezione della sconfitta sul campo della capolista Foggia Incedit, i biancoblu non hanno fatto nient’altro che vincere. Il fine di queste vittorie ? Semplice: giungere in uno stato di massimo ottimismo e preparazione in vista dello scontro diretto contro il Lucera, che si svolge al Giammaria.

La Football Acquaviva si schiera così in campo: Miale, Trotti , Pastore F., Fazio, Laneve, Tassielli V., Carnevale, Tassielli M, Lenoci, Farella, Sciacoviello. A dispozione di mister Fumai, invece, troviamo Carnevale D., Sciavilla, Racano, Giannini, Lagravinese, Tisci, Pastore, Vasco e Antonicelli.

Il Lucera invece si schiera con Curci, Rotondo, Pellegrino, Favilla, Bortone, Simone G., De Nicola, Ricciardi, Balletta, Mamah, De Rita. A disposizione per gli ospiti, troviamo Conticelli, De Paolis, Santoro, Graziano, Franchino, Catano, Giordano, Disciglio e Simone D.

Si parte. Le squadre si studiano nei primi minuti tentando di sviluppare azioni a partire da lanci lunghi. Ad avere un’ ottima “applicazione dello studio” è l’Acquaviva, che passa subito in vantaggio al 3’: sugli sviluppi di un corner, la palla viene allargata rasoterra al limite dell'area per Farella, che la stoppa, la crossa in mezzo per Fazio che, partendo in anticipo si vede costretto a colpire il pallone di tacco, facendolo finire in rete e portando i biancoblu in vantaggio. È 1-0 per i biancoblu dopo solo pochi minuti dall’inizio del match! Nonostante il gol subito, il Lucera cerca il pareggio e lo trova subito al 7' con Bortone, a seguito di cross da parte di De Rita , che la mette dentro. Nulla da fare per Miale e tutto da rifare per i ragazzi di mister Fumai. 1-1. Al 13' Marco Tasselli , dopo una sponda di tacco da parte di Carnevale, tenta il tiro, ma lo svirgola col suo esterno. Due minuti dopo, Marco Tassielli è ancora protagonista della fase d’attacco quando scarica il pallone a Fazio, che da fuori area tenta il tiro, che finisce sfortunatamente sopra la traversa. Al 16' il Lucera compie la “remuntada” quando Mamah, al limite dell'area, riesce a smarcarsi e a ricevere il pallone, per poi passarlo a De Rita, che colpisce il pallone di collo destro, e lo spedisce dritto nell'angolino basso alla destra di Miale. È 1-2. Tutto da rifare per la Football. Al 18' Farella, circondato dai difensori del Lucera nei pressi della bandierina del calcio d'angolo, riesce a liberarsi, scartando gli avversari, per poi accentrarsi e effettuare un cross verso Carnevale, il quale colpisce il pallone di testa facendolo “schiacciare” e finire fra le braccia di Curci. La Football adesso attacca incessantemente per trovare il pareggio. C’è da far notare che dopo solo 30 minuti di gioco, le due squadre sono larghe come se si stessero svolgendo gli ultimi minuti del match. Al 33’ Donato Lenoci ha una doppia occasione nel giro di un minuto: la prima su punizione, dopo aver angolato un tiro perfetto, deviato miracolosamente con la punta delle dita della mano di Curci; mentre la seconda, dopo aver ricevuto un pallone al limite dell'area nasce con un tiro al volo , che non si tramuta in gol grazie al secondo intervento provvidenziale dell'estremo difensore del Lucera. L’ex Torino e Atletico si dispera nel vedere una porta che sembra essere sempre più stregata. Termina così la prima frazione di gara.

Durante l’intervallo, viene consegnata una targa a mister Colapietro, condottiero del gruppo vincente degli allievi provinciali biancoblu, protagonista di un back-to-back fantastico di campionati vinti. Dopo questa “guardia de honor”, si riprende. La prima occasione del secondo tempo è del Lucera, col classico n. 20 Mamah Obinna, che protegge il pallone dopo averlo ricevuto in area, si gira, effettua un tiro, il quale viene bloccato fra le mani di Miale. Al 52’, il n.3 degli ospiti, Pellegrino, si accentra dentro l'area di rigore biancoblu e scarica il pallone verso Balletta, che a portiere battuto non riesce ad impattare il pallone e a spedirlo in porta. La Football attacca incessantemente cercando il pareggio, ma ad ogni contropiede il Lucera si fa sempre più pericoloso, soprattutto grazie alle sponde e al giro-palla creato da Mamah sulle ripartenze. Al 62’ il classico Mamah salta 3 giocatori della Football, si accentra in area, scarica il pallone verso De Rita, ma quest'ultimo, colpendolo di prima, lo spedisce clamorosamente fuori di poco al lato del palo protetto da Miale. Dopo 70 giri d’orologio Mamah tenta il tiro su punizione, bloccato facilmente da Miale, che rilancia subito il pallone verso l'area avversaria del Lucera, dove si trova Carnevale, il quale dopo un rimbalzo tenta la rovesciata , spedendo il pallone ben oltre lo spazio sovrastante alla traversa. Negli ultimi minuti il pubblico biancoblu s'infiamma e si esalta ad ogni contropiede, che viene puntualmente stroncato sul nascere.La Football sta attaccando incessantemente e i giocatori di entrambe le squadre combattono come gladiatori (un po’ stanchi) in questo secondo tempo. All 82' Lenoci si procura e calcia una punizione, indirizzando il pallone col potenza verso l'angolino, ma non capitalizzando questo tiro perfetto grazie al miracolo di Curci, che la devia, facendo rimbalzare il pallone sulla traversa e salvando il Lucera. Che grande prestazione da parte di Lenoci e di Curci, che sembrano quasi affrontarsi in una sfida personale interna alla partita ogni volta che si sviluppa un’azione che vede loro come i principali protagonisti. Ma come ben sappiamo, quando non riescono a capitalizzare tante occasioni, la dura legge del calcio punisce: all’86’ la palla giunge al solito Mamah Obinna, che la stoppa di tacco, si gira, liberandosi dalla marcatura, e di collo colpisce il pallone, spendendolo violentemente sotto l'incrocio dei pali. È un tiro imparabile per Miale, che chiude le sorti del match. È 3-1. Impazzisce di gioia il Lucera, fra le capriole di uno straordinario Mamah e la certezza di mantenere saldo il terzo posto in classifica. Il pubblico del Giammaria si alza in piedi e applaudisce sportivamente l’autore di questo gol meraviglioso: con questa immagine, si chiude il match. E’ finita 1-3 per il Lucera, che sbanca il Giammaria, terminando la striscia di imbattibilità casalinga della Football.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.