Football Acquaviva 6-0 Real Zapponeta

VITTORIA


Game, set and match per i biancoblu al Giammaria.

Durante il mese di Gennaio, la Football Acquaviva ha superato le proprie insicurezze concludendo il primo mese del nuovo decennio da imbattuta, con tre vittorie consecutive e un pareggio. Per cercare di restare nella zona playoff, i biancoblu, oggi diretti dal mister Tafuni, affrontano il Real Zapponeta, formazione di metà classifica proveniente dalla provincia di Foggia.
La Football si schiera così in campo: Carnevale D.(PT), Trotti, F. Pastore, Fazio, Laneve (C), Cardinale, Sciacovello, Capussela, Antonicelli, Farella e D.Pastore. A disposizione di mister Tafuni ci sono Miale, V.Tassielli, Racano, Lagravinese, Giannini, Vasco, Abrusci. Cicero e Colaianni.

Si parte. La Football parte subito all’attacco: dopo soli due minuti, Farella tenta il tiro dall’angolo esterno dell’area di rigore, e colpisce clamorosamente l’incrocio dei pali. Solo un minuto più tardi, la Football passa meritatamente in vantaggio: la palla arriva sulla fascia a D.Pastore, che, effettuando un passaggio filtrante rasoterra, riesce ad imbucare Sciacovello in area, che con un tap-in, appoggia il pallone in rete. E’ 1-0. Al 6’ sono ancora pericolosissimi i biancoblu con Pastore, che dopo aver ricevuto alla a seguito di un lancio lungo, tenta il pallonetto, ma il pallone impatta contro il palo. Dopo 9 giri d’orologio, la Football ottiene un calcio di punizione invitante dal limite dell’area. Lo calcia Fazio, che colpisce il terzo "legno" del match, ma sul rimbalzo, arriva capitan Laneve, che dentro l'area piccola calcia il pallone e non può sbagliare. Football incredibile nei primi 10 minuti, è 2-0! Il Real Zapponeta, a parte qualche timida ripartenza, non riesce a creare vere occasioni da gol. Al 13’ parte un cross dalla fascia diretto verso Pastore, che salta, la colpisce di testa, ma vede il pallone colpire la traversa. È il quarto legno del match in meno di un quarto d’ora di gioco. In questi primi minuti, Sciacovello e D.Pastore sono stati essenziali per il bel gioco biancoblu. Dopo 27 minuti, sugli sviluppi di un corner per il Real, la palla arriva al n. 10, che la colpisce di testa, facendola finire di poco sopra la porta protetta da Carnevale. Al 35' Antonicelli percorre tutta la fascia, carica il tiro, ma il portiere del Real riesce a pararlo in due tempi. Al minuto 43, la Football cala il tris: a seguito di un cross su punizione di Cardinale, la palla arriva verso il primo palo, dove si trova Fazio, che la 'spizza" di testa, mandandola in rete. È 3-0. La Football viene arrestata solo dal doppio fischio dell’arbitro che sancisce la fine della prima frazione di gara.

Inizia il secondo tempo. Al 47' Pastore, dopo aver ricevuto un cross basso diretto verso il primo palo, tenta la sorpresa con un colpo di tacco, ma la palla finisce al lato del palo. Al 53' Farella tenta un tiro-cross a giro, nessuno dei biancoblu riesce a deviarla, e il portiere, pronto per ogni possibile cambio di traiettoria dopo esser rimasto immobile, la devia coi propri riflessi all'ultimo. Dopo 60 minuti la Football cala il Poker con Farella, che, a seguito di un inserimento sulla fascia, si accentra verso l'area piccola, per poi piazzare il pallone nell'angolino basso del secondo palo, dove il portiere del Real non può far nulla. È 4-0! Al 65' il neo-entrato Giannini ne salta tre, arriva in area e viene colpito dal centrale zapponetano, procurandosi un calcio di rigore. È lui stesso a presentarsi sul dischetto, ma non riesce a concludere l'opera: il rigore viene parato dall'estremo difensore zapponetano dopo che è stato calciato alla sua sinistra.

Al minuto 71, dopo una grande incursione sulla fascia da parte di Farella, il n. 10 biancoblu inserisce il pallone al centro verso Pastore, che a porta libera non sbaglia! È 5-0. All’ 85' la Football fa game, set, and match: il neoentrato Cicero, dopo aver puntato sulla fascia il terzino Zapponetano, carica il tiro, che finisce, anch'esso, come nel caso del quarto gol, nell'angolino basso alla destra del portiere. È 6-0. Dopo tre minuti di recupero che potevano essere risparmiabili, per il Giammaria si diffonde l’eco dei tre fischi del direttore di gara. Finisce così! La Football rimane in zona playoff, e lo fa con la migliore prestazione della stagione.