Football Acquaviva 0-0 G.S. Troia

foto brutta_che_ci_posso_fare

 

Sotto il diluvio, termina a reti inviolate il match al Giammaria

 

 

 

Si torna al Giammaria, questa volta, senza la compagnia dei rivali cittadini, per puntare verso l’alto, verso quelle parti della classifica che vorrebbero dire speranza di promozione: l’area Playoff. La Football torna fra le proprie mura cittadine contro il Troia, compagine foggiana che veste un completo da gara gialloverde.

A contrastare il gialloverde, ci sono le ormai abituali strisce orizzontali biancoblu della Football, mostrate dagli undici titolari, schierati da mister Tafuni: Miale(PT), Racano, Trotti, Tassielli, Laneve (C), Cardinale, Vasco, Mastrovito, Colaianni, Capussela e Lagravinese. A disposizione ci sono Carnevale, Napoletano, Linzalone, Tafuni, Antonicelli, Ventura , Giannini, Tisci e Cicero.

Si parte! Lo stadio è inizialmente semivuoto a causa del forte vento che fischia su tutto il Giammaria, e che modifica molto facilmente le traiettorie del pallone in aria. La prima occasione arriva per gli ospiti: al 4’, il n.6 del Troia fa scivolare dopo una serie di finte Trotti, tenta la conclusione di destro, che viene deviata da Miale in calcio d’angolo. Al 5’, dalla retroguardia della Football, parte un lancio per Colaianni. Il pallone rimbalza ad alta velocità, spinto dal forte vento, Colaianni si ritrova solo di fronte al portiere, tenta il pallonetto colpendolo col collo a mezz’aria, ma il tiro termina sopra la traversa, sempre condizionato dalle condizioni metereologiche avverse. Al 14’ viene annullato un gol ai biancoblu, ma per i successivi 10 minuti, le due squadre cercano, pur con molte difficoltà, di costruire occasione pericolose da gol, senza riuscirci. Al 26’, sfruttando ancora la combinazione di lanci lunghi, vento a favore e errori da parte dei centrali troiani, la palla arriva a Vasco, che tenta il tiro, ma non su capitalizza, visto che il pallone colpisce in pieno la traversa. Clamorosa occasione da gol per il classe 2002 dei padroni di casa! Al 29’ Racano crossa in avanti da centrocampo, ma il vento trasforma il lancio lungo in un tiro, che quasi beffa il portiere: palla deviata dall’estremo difensore, che la spazza in angolo. La Football, per il resto del primo tempo, tenterà costantemente di sfruttare il vento a favore, ma non riuscirà a capitalizzare questo favore atmosferico, neanche quando Capussela tenta la conclusione su punizione al 39’, che termina quando l’estremo difensore gialloverde blocca il pallone fra i propri guanti.

Durante l’intervallo, si abbattono correnti cicloniche sopra il Giammaria: inizia un diluvio “biblico”, che combinato con lampi in lontananza e forti raffiche di vento, riesce a bagnare non solo i 22 in campo, ma anche i sostituti, i dirigenti, e gli spettatori, i quali non possono far nulla contro madre natura, che spinge le infinite gocce oltre la protezione della tribuna.

Inizia il secondo tempo. La prima occasione di questa ultima frazione arriva al 50’ con Tassielli, che tenta il tiro da fuori area, ma finisce alto, sopra la traversa. La stessa identica azione si ripete 6 minuti dopo con Racano, che tenta una conclusione, anch’essa terminata sopra la “crossbar” della porta gialloverde. La pioggia si fa sempre più intensa, e le due squadre non riescono a creare serie occasioni e ad impostare schemi sul rettangolo di gioco. Al 67’, sfruttando il vento a favore, parte dalla difesa gialloverde un lancio lungo, che oltrepassa Laneve, arrivando fra i piedi del n.9, che, solo di fronte a Miale, colpisce il pallone, ma non può cantare vittoria, visto che l’estremo difensore della Football compie una parata da fustal, deviando la traiettoria del tiro col tacco. Al 73’, Capussela viene ammonito per la seconda volta: è rosso! Football costretta a terminare il match in inferiorità numerica, sotto il diluvio. Due minuti più tardi, sugli sviluppi di una punizione per gli ospiti, si scontrano nella mischia Miale, Trotti e il n.9 del Troia. Ad aver la peggio sono proprio i beniamini di casa. Di fatto, Trotti è costretto a lasciare il campo, e necessita di andare subito in ospedale per accertarsi della sua salute fisica, mentre Miale, dopo essere rimasto a terra per qualche minuto ( sempre sotto un forte diluvio), decide di rialzarsi e di riprendere il match. All’81’ avviene, ma non si capitalizza, la più pericolosa occasione da gol per gli ospiti: il n.6 troiano, dopo aver rubato palla in area di rigore, si avvicina a Miale, lo salta, e trovandosi a porta (semi) libera calcia il pallone verso la porta biancoblu. Nonostante questa grande chance, è capitan Laneve a prendersi la responsabilità di salvare il match, bloccando sulla linea di porta il tiro col proprio petto. Dopo questa ultima seria occasione da gol, il match diventa parecchio monotono: la stanchezza delle due squadre si sente. Al 95’, a nulla serve l’ultimo assalto su punizione per la Football, che termina di poco sopra la traversa. Termina così un match poco eccitante. I tifosi, inzuppati dall’acqua piovana, corrono verso le loro automobili e le loro dimore, proprio come i loro beniamini corrono subito verso gli spogliatoi. La Football strappa un punto in casa, e si porta più vicina alla zona playoff.