Giovedì 23 Novembre 2017
   
Text Size

Al via la XII edizione della rassegna "Jazzset 2014"

dje-baleti-web


La rassegna Jazzset, grazie al contributo dell' associazione Cafè 1799, della Regione Puglia, della Provincia di Bari, del Comune di Acquaviva delle Fonti e del Club 1799, da tredici anni contribuisce alla  produzione e promozione di spettacoli durante tutto l’anno.

"La musica ha dimostrato attraverso le varie epoche di essere un potente strumento di comunicazione. Come è noto, il Jazz è una forma di musica nata, all'inizio del 900, dall'incontro tra la cultura africana e quella europea, propagatasi inizialmente nel sud degli Stati Uniti per poi diffondersi in tutto il mondo, prendendo il meglio dalle varie nazioni e arricchendosi attraverso la fusione delle diverse culture.

Oggi è una forma d'arte internazionale che parla tante lingue: è un mezzo di comunicazione che trascende le differenze di razza, religione, etnia o nazionalità. Appartiene al mondo ed è un formidabile strumento di dialogo interculturale, di unificazione e di coesistenza pacifica. È per questo motivo che l'UNESCO ha deciso di celebrare il 30 aprile di ogni anno la "Giornata Internazionale del Jazz" in tutto il mondo".

 

Con il contributo di

 Comune di Acquaviva delle Fonti

Provincia di Bari

Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo

 

 

Venerdì 28 Novembre

Unica data per le provincie di Bari, Foggia e Taranto

DJE’ BALETI

 

dje baleti_300x300

 

(Francia)

Djé Balèti, musicista occitano che ha fatto rivivere la «Espina» antico strumento a corde dell’area Nizzarda.

Jeremy Coraut, fondatore e leader del progetto Djè Baleti, nasce a Caracas da padre cubano e madre tunisina di origini siciliane. Lo stile di vita hippies dei genitori lo porterà a viaggiare molto fino ad arrivare a Nizza e poi Tolosa dove, pur stabilendosi, continua il suo peregrinare alla ricerca della sua identità umana ed artistica attingendo dalla cultura Occitana, vero mix di suoni e culture, ma anche dal blues con l’esperienza di New Orleans.

Jeremy fa costruire appositamente per lui un esemplare unico di Espina elettrificata che darà al progetto un suono unico e carico di contaminazioni…dalla musica occitana al blues ed il jazz.

https://www.youtube.com/watch?v=Qs35775P8Bs


Dje’ Baleti espina e voce
Frederic Mialocq  batteria
Cyril « chewbabass » Celinain basso

 

INGRESSO LIBERO

info 392 2324523 – 080 758863

 

 

 

Domenica 30 Novembre

 

Unica data per la Puglia

 

poL0

“Back Home”

copertina-ufficiale-backhome-camjazz-1  

Prodotto da CAM JAZZ

 

 

Il debutto su CamJazz per il secondo disco del quartetto composto da Paolo Porta (sax), Valerio De Paola (chitarra ed elettronica), Andrea Lombardini (basso) e Michele Salgarello (batteria) non è casuale, e arriva dopo due anni intensi di soddisfazioni e riconoscimenti soprattutto per l’idea su cui poggia l’intero progetto: Quattro forti personalità che in armonia investono le loro energie in un laboratorio musicale contemporaneo e multi-direzionale, cercando di cogliere segni di natura diversa da integrare nel materiale che viene composto. il focus è sul processo stesso e sull'istante in cui esso avviene, cercando di armonizzare energie diverse in una voce sola: questo è l'obbiettivo di “poL0”.

Conciliare quattro personalità distinte è un lavoro complesso e affascinante ed è in definitiva la forza di un gruppo. Radicati nella tradizione jazz ma decisamente rivolti al futuro, (con l’occhio, ma soprattutto l’orecchio, volti a “sentire” e tradurre le vibrazioni di questi tempi) lo spettro sonoro di “poL0” è una miscela di suoni acustici-elettrici-elettronici che offre una vasta gamma di possibilità dinamiche ed espressive da esplorare. E' la volontà di arrivare all'essenza di un'idea e di darne conto a chi ascolta, nella maniera più intensa, efficace e sintetica possibile. In questo senso, una costante tensione all’equilibrio e coerenza tra materiale composto e spazio improvvisativo, in modo che siano complementari e funzionali a ciò che i brani vogliono esprimere.

Anche attingendo a piene mani da influenze indie-rock, pop e post-punk se necessario, perché la sintesi non conosce confini. Da qui il senso del nome del gruppo, che può anche essere letto come un acronimo che dice molto, se non tutto: poL0 - poly.oriented.Language.0rbits poL0 nel tempo si è guadagnato uno status di prestigio nel circuito del jazz emergente italiano, grazie ad una intensa attività live dovuta anche all’inserimento del progetto nel roster del management di Antonello Vitale, uno dei più importanti booking agent italiani, da anni al fianco di icone del jazz quali Pat Metheny, Chick Corea, Wynton Marsalis, Hiromi, Christian McBride e decine di altri.

 


http://www.camjazz.com/home/8052405141477-back-home-cd.html

 

Paolo Porta - sax

 Valerio De Paola - chitarra ed elettronica

 Andrea Lombardini  - basso

Michele Salgarello – batteria

 

Ingresso 5 €

 

E’possibile cenare

 consigliata la prenotazione

 

 

 

 

info 392 2324523 – 080 758863

 

 

In collaborazione con

CLUB 1799

Piazza dei Martiri 1799, 42

Acquaviva delleFonti

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI