Sabato 24 Agosto 2019
   
Text Size

"Strada Chiusa": il 2 agosto ad Acquaviva in via _Monteschiavo

strada chiusa_2019

Strada Chiusa torna il 2 agosto a Monteschiavo, Acquaviva delle Fonti: stessa location delle scorse due edizioni, con tante novità che non deludono le aspettative a cui L'Onda ci ha sistematicamente abituato nel corso della storia del festival.

 

Dal punto di vista musicale l'ambizione è duplice: da un lato consolidare la presenza dei mostri sacri dell'hip hop italiano e internazionale, dall'altro stimolare le esibizioni di artisti locali coerentemente con gli obbiettivi di promozione del territorio di cui Strada Chiusa come festival si fa sempre portatore.

 

Si torna oltreoceano con i creatori del cosiddetto 'stream of consciousness', uno dei più influenti stili lirici del rap nato negli anni '90. Stiamo parlando dei Das EFX, leggendario duo americano nato in Virginia nel 1988 e composto dagli MCs Dray e Scoob.

 

Qualche anno prima, nel 1986, uno dei futuri pilastri del rap italiano pubblicava il suo primo lavoro musicale, seppure in lingua inglese: Kaos One, vero e proprio must del genere e artista amatissimo dal pubblico di casa, sarà accompagnato dalle basi di Dj Craim, con cui collabora ormai dal 2011.

 

Direttamente della capitale arriva il progetto "Siberia" di Grezzo, Suarez e Dj Drugo, attivi sin dai primissimi anni 2000 in diversi progetti e collaborazioni con molti esponenti autorevoli della scena romana.

 

A presentare ed accompagnare la festa di Strada Chiusa ci penseranno i 7peccati, collettivo barese già noto al pubblico di casa e formato da Massimo Damaxx, Stuta P aka Tony Ruffiano, ElMarsicaa e Hanzo.

 

Chi conosce l'anima di Strada Chiusa sa bene che la musica, seppur assoluta protagonista, non è l'unica forma di espressione che partecipa alla giornata: sono infatti anche i riflessi sociali, culturali e concettuali della cultura hip-hop che animano il festival, e l’intento è quello di proiettare tali riflessi su tutti gli aspetti organizzativi dell’ evento. Manifestazioni sportive, artistiche ed enogastronomiche sono quindi interpretate in chiave “Street” e prendono coerentemente vita in una location urbana a libera e gratuita fruizione di tutti.

 

Gli sport di strada rappresentano pezzi di vita reale, tasselli immancabili per la crescita dei ragazzi nelle città, seppur con sfumature diverse a seconda del particolare luogo. Strada Chiusa rende omaggio a due classici sport di strada praticati in maniera congiunta nei luoghi di nascita della cultura hip-hop: skateboarding e street basket.

 

Per quanto riguarda le arti visive, una task force di writers provenienti da tutta Italia si esibiranno trasformando il muro di cinta del blocco ferroviario nel corridoio d'arte rinnovato ormai di anno in anno: l'arte dei graffiti, seppure abbia radici storiche antecedenti a quelle dell'hip-hop, costituisce un elemento di particolare significatività per la cultura urbana in toto, e raramente se ne dissocia. Il percorso espositivo artistico quest'anno mette al centro il tema della sostenibilità: vignettisti, fotografi, writers, ritrattisti, scultori, rapper interpreteranno gli obiettivi dell'agenda 2030. L'agenda vede 193 paesi dell'ONU impegnati a raggiungere 17 obiettivi. Lo scopo? Intraprendere azioni volte al miglioramento della qualità della vita, alla prosperità delle Persone e al recupero e al benessere dell'intero Pianeta. Il 2030 è la sfida di oggi, della quotidianità eppure ancora in molti non sanno quali sono gli obiettivi che ci aspettano.

 

Un’ ampia area della location sarà inoltre dedicata al rinfresco, grazie alla presenza di stands gastronomici con specialità di ogni genere e due denominatori comuni: prima qualità e freschezza dei prodotti utilizzati, e concetto di “Street Food”, ovvero produzione e consumo direttamente in strada. In questo caso, i concetti di cibo "veloce" ed "efficace" nati per le esigenze città incontrano la tradizione pugliese e la "lentezza" della convivialità che la caratterizza, per un risultato a dir poco da leccarsi i baffi.

 

La sostenibilità del festival in termini di risorse umane ed economiche dipende dallo sforzo di volontari, realtà istituzionali e di aziende che aiutano l'associazione mettendo a disposizione tempo, materiale, e aiuto economico.

Per consentire a tutti di aiutare a costruire Strada Chiusa ma con un incentivo in più, L'Onda organizza la Lotteria di Strada Chiusa: un'estrazione di numeri per soli due euro a biglietto e tanti fantastici e variegati premi.

 

Le prospettive per una nuova grande edizione di Strada Chiusa ci sono tutte, un grande in bocca al lupo ai ragazzi dell'Onda!

IMG-20190727-WA0029.2

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.