Domenica 09 Dicembre 2018
   
Text Size

A Bitritto la mafia si racconta con i fumetti

1df6e3c1a3058b111e021e9b2203c465407c726a 320x135_Q75

 

Sabato 1 Dicembre 2018, alle ore 18.30, presso il Castello di Bitritto, in Piazza Leone 14, nell'ambito del Premio Nazionale di letteratura per l'infanzia, intitolato a Giacomo Giulitto, sarà presentato un libro biografico a fumetti, sulle storie di alcune vittime innocenti di mafia, come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Mauro Rostagno, Antonio Montinaro, Ilaria Alpi, Peppino Impastato, ecc.

Il testo, intitolato 1,10,100 Agende Rosse ... quale democrazia, vanta l'autorevole prefazione di Salvatore Borsellino, fratello del magistrato assassinato il 19 luglio del 1992 nella strage di Via D'amelio.

L'incontro, organizzato dal Comune di Bitritto e dal Movimento Agende Rosse Prov. di Bari con la collaborazione di Funima International, dopo i saluti istituzionali, sarà moderato dal giornalista della gazzetta del mezzogiorno, Valentino Sgaramella, seguito dall’ideatore del progetto, Giuseppe Cassata.

L’iniziativa che da circa 3 anni girovaga tra scuole, biblioteche e piazze lombarde, riscontrando un grandissimo successo. Per l’occasione e per la prima volta in Puglia, all’interno della sala castello, sarà esposta anche la mostra dei fumetti.

Il testo non pone limiti anagrafici, risultando piacevole per bambini, giovani e adulti .

 Il premio Nazionale di Letteratura per l’Infanzia "G. Giulitto Città di Bitritto" nasce nel 1982 e rimane ancora oggi l'unico nel mezzogiorno a vantare tra i suoi partecipanti e vincitori i più prestigiosi nomi di autori italiani di letteratura per l'infanzia.

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI