Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

NUMEROSE INTERROGAZIONI DELLE MINORANZE

michele_petruzzelis

Nel corso del consiglio comunale tenutosi l’altra sera, si è dato spazio alle interrogazioni consiliari protocollate nei mesi di  Luglio 2010, e che non erano state discusse per mancanza di tempo nell’ ultima assemblea consiliare.

Le interrogazioni erano ben otto, presentate dai consiglieri di minoranza Pistilli, Giorgio e Carucci. Tratteremo le più importanti.

SERVIZIO BIKE-SHARING (interrogazione n°3 del 28/05/2010)

Il Consigliere  Marcello Carucci ha messo in evidenza la possibilità della perdita del finanziamento regionale per la realizzazione di un impianto bike- sharing , dato che la stessa Regione Puglia ha revocato il bando per la mancanza ,nel progetto presentato, della realizzazione di una pista ciclabile urbana. A questo proposito il vice-Sindaco Mastrorocco con delega ai Lavori Pubblici ha chiarito l’esistenza di una proroga concessa dall’ente regionale al nostro comune per permettere i tempi di realizzazione di una pista ciclabile già progettata dall’U.T.C.

A nostro parere dotare il  paese di un servizio noleggio biciclette e di una relativa pista ciclabile per le strade della città è un importante passo verso l’educazione della cittadinanza all’uso limitato delle autovetture che congestionano il traffico urbano. Predisponendo un servizio di bike- sharing si spera di incentivare, facendo appello alla ragionevolezza dei cittadini, l’utilizzo delle biciclette per spostarsi al posto delle macchine al fine di diminuire il numero di automobili, (in continua crescita) e limitare l’inquinamento atmosferico.

IMMOBILI EX OSPEDALE MIULLI (interrogazione  n°8 del 14/07/2010 e n°11 del 28/07/2010)

I consiglieri Pistilli, Giorgio e Carucci in due distinte interrogazioni hanno  chiesto al Sindaco Squicciarini delucidazioni a riguardo della linea politica/amministrativa che il Comune intende adottare nel contenzioso tra l’Ente Ecclesiastico Miulli e l’Agenzia del Territorio. In particolare si chiedono spiegazioni a riguardo della scelta di sostituire l’avvocato difensore il giorno prima di un importante udienza che forse avrebbe sanato finalmente l’annoso dissidio.  Al nuovo difensore (l’avv. Sebastiano Matassa) è stato già preventivato il compenso stimato per  15.000 euro oltre oneri come per  legge, mentre a detta dell’ex. sindaco Pistilli per sole “tre udienze il precedente avvocato ha chiesto solo 6.000 euro”. È necessario ricordare che gli ex. immobili dell’ospedale Miulli sono stati stimati per circa 86 milioni di euro. Codesti beni fanno parte dell’Opera Pia che è cosa diversa dall’Ente Ecclesiastico che possiamo considerare come una società privata. Secondo quanto scritto nell’antico testamento dell’avv. Francesco Miulli  tali beni sono stati lasciati in eredità “alli poveri e alli infermi di Acquaviva”, gestiti dall’Arciprete (oggi il Vescovo), il quale se rinuncia, o in caso di cattiva gestione ,subentra l’universitas ovvero il Comune. Tempo fa il Vescovo-Governatore ha fatto traslare con un atto unilaterale gli immobili dall’Opera Pia all’Ente Ecclesiastico. La precedente amministrazione guidata dal Sindaco Pistilli ha richiesto l’intervento dell’Agenzia del Territorio, la quale ha intimato all’Ente Ecclesiastico di esibire la documentazione che attestasse la proprietà esclusiva di tali beni. Il Miulli non ha ottemperato a tali richieste e quindi gli immobili sono stati retrocessi dall’Ente Ecclesiastico all’Opera Pia. Adesso il Governatore del Miulli ha fatto ricorso a questa decisione. La controversia poteva essere risolta nell’udienza avvenuta alla fine del mese di Giugno 2010, ma non si sa perché,la nuova amministrazione con delibera di giunta ha sostituito, il giorno prima dell’udienza, il difensore del comune, il quale giustamente ha richiesto un rinvio dell’udienza per studiare il caso. Questo atteggiamento ha fatto insospettire gli esponenti della minoranza i quali hanno preteso dall’amministrazione dei chiarimenti in merito. Spiegazioni che sono state date dal Sindaco Squicciarini il quale ha espresso “la chiara volontà ad una soluzione della controversia che eviti ulteriori conflitti tra il Comune e l’Ente Ecclesiastico, come avvenuto in questi ultimi anni”. La risposta del Sindaco è stata giudicata dai consiglieri Carucci e Pistilli “elusiva ai quesiti posti”. Il rappresentante di SeL ha poi sottolineato che “vigileremo e ci batteremo in difesa dei diritti storici e inalienabili di Acquaviva contro l’usurpatore Vescovo-Governatore”. Il Consigliere Pistilli ha poi aggiunto che “ la sostituzione dell’avvocato ,ad un giorno prima dall’udienza, fa capire che questa amministrazione intende coprire e favorire qualcuno” ribadendo pubblicamente e per l’ennesima volta che questo Sindaco è “imbrigliato da poteri forti e nel caso specifico dalla “dirigenza ecclesiastica della diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva d. Fonti”.

FORMULA DEL TEMPO PIENO PER LA SCUOLA MATERNA ED ELEMENTARE (interrogazione n°13 del 03/08/2010)

I consiglieri Giorgio e Pistilli hanno chiesto all’amministrazione comunale se intendessero o no proseguire sulla strada inaugurata dalla precedente amministrazione sull’introduzione nelle scuole materne ed elementari della formula a “Tempo Pieno”. L’Assessore ai Servizi Sociali Carmela Capozzo ha espresso su tale prioritaria questione chiara “volontà  a proseguire con la formula del tempo pieno , la quale garantisce un ottima qualità dell’istruzione anche se a costi più elevati, e si allinea con il trend della metodologia dell’insegnamento delle scuole di tutti i paesi europei”.

Commenti  

 
#2 ROBYN 2010-09-23 15:21
QUESTA SI' CHE E' OPPOSIZIONE!
ALMENO LE CARTE VENGONO LETTE!
ALMENO QUALCUNO VUOLE CHIARIMENTI!
ALMENO CI SONO INTERROGAZIONI!
 
 
#1 RENZO V. 2010-09-23 15:14
VOLEVAMO VEDERE UN PO' DI CONTI DELL'AMMINISTRAZIONE.
DOVE SPENDE I SOLDI IL COMUNE?
ELIMINARE UN PO' DI SPRECHI, FORSE SAREBBE IL MOMENTO GIUSTO O NO.
PERCHE' NESSUNO PUBBLICA I CONTI CON GLI INCARICHI PROFESSIONALI, NOME E COGNOME, SOCIETA' PER SOCIETA' APPALTANTE ?
BO!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI