Domenica 15 Dicembre 2019
   
Text Size

M5S: “Emergenza sociale da 21 giorni. Disabili e anziani senza assistenza”

WhatsApp Image_2019-07-18_at_19.20.47

Pubblichiamo di seguito la nota stampa del M5S Acquaviva delle Fonti:

"21-4-10-1 No, non ci siamo messi a dare i numeri! Ma 21 giorni sono passati da quando i disabili e gli anziani aventi diritto all'assistenza domiciliare Sad e ADI si sono visti ridurre quasi completamente l'assistenza, mentre 4 sono le ore mensili garantite, per ogni utente, che equivalgono meno di 10 min al giorno di servizio. Parliamo di numeri perché all'Ambito Sociale di Grumo Appula dicono che la causa del problema sono i numeri e parlano di uno sforamento del monte ore previsto. Noi diciamo, sin dai tempi della scorsa campagna elettorale, che il problema non sono i numeri ma l'incapacità programmatoria e gestionale della politica e, soprattutto, la mancanza di sensibilità nel comprendere che dietro questi numeri ci sono VITE UMANE. L'Emergenza Sociale, che ne deriva, non coinvolge solamente gli utenti dei servizi, ma anche le loro famiglie costrette dallo stato di necessità ad accettare un servizio lontano anni luce da quanto previsto dai Livelli Essenziali di Assistenza; ma travolge, ancora, gli stessi operatori sanitari (lavoratori con famiglie a carico) ridotti a lavorare pochissime ore al mese; infine e non ultimi i dipendenti stessi dell'Ufficio di Piano (cabina di regia dell'Ambito Territoriale) a spasso forzato dal 28 giugno. Una voce fuori dal coro, la nostra, che tante volte ha denunciato da oltre un decennio i problemi strutturali del nostro Ambito, sia in sede comunale che regionale. Denunce di cui forse intravediamo i primi timidi risultati. "Gutta Cavat Lapidem non vi sed saepe cadendo", come la goccia che scava la pietra, la nostra azione forse ha prodotto un diverso approccio al delicato tema. L'amministrazione che fino allo scorso anno si limitava a levare sterili proteste verbali contro il Comune di Grumo Appula, per i continui disservizi, oggi è disposta, dietro nostra proposta e sollecitazione, ad inviare un'istanza per un affidamento diretto, in proprio, dei servizi, unico modo per rispondere alla grave emergenza creata. E mentre aspettiamo le risposte all'istanza, con le cautele del caso, apprezziamo la raccolta firme, sul tema, promossa dalla Codacons locale. Qualora la paralisi dei servizi venisse superata, il problema Ambito Sociale rimane comunque, giacché va risolto alla radice con soluzioni determinate che vedano coinvolti regione e comuni, unici titolari e responsabili, dopo la riforma del titolo V della costituzione. Sappiamo benissimo che la lotta è lunga ma siamo sicuri di vincerla in quanto solo con la ferrea volontà, che non ci manca, si possono conseguire risultati che sembrano irraggiungibili.

 

GUTTA Cavat.......... APPUNTO."


*Acquaviva 5 Stelle

 


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.