Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

A GIOIA IL PRIMO NEGOZIO "COMPRO RIFIUTI"

360c8b907e4725bc05887e13d3f876eee50aff55_320x150_Q75

Questa è la formula lanciata dall’assessore all’ambiente Federico Antonicelli e dalla Spes Spa, per increme8d0abc02a32e3d9584cb0a72c17a85b07bbc0704_248x186_Q75ntare la raccolta differenziata e per consolidare il primato che ci appartiene a Gioia del Colle come  comune al di sopra dei 20.000 abitanti più virtuoso di Puglia

Il centro compro rifiuti, sito presso i locali della SPESGIOIA Spa di Via D’Annunzio a Gioia del Colle,  sarà aperto il giovedì e il sabato dalle ore 15,00 alle 19,00 e sarà operativo nei prossimi giorni.

 Il meccanismo è semplice: a casa si fa la raccolta differenziata di carta, cartone, plastica, vetro, lattine e allumino in generale, ferro e legno, poi i rifiuti selezionati per tipologia si portano al negozio Compro Rifiuti  dove saranno pesati  e trasformati in soldi con questo parametro: € 0,40  per un chilo di alluminio - € 0,15 per il ferro e  la plastica - € 0,05 per la carta, il cartone, il legno e il vetro.

La somma così ottenuta sarà caricata su una carta magnetica e semestralmente si potrà ritirare il denaro accumulato.

59f64a62c0843ed4f7e5cbd531277c3046394a7f_101x126_Q75«Riteniamo sia un modo intelligente per valorizzare la raccolta dei rifiuti riciclabili e premiare i cittadini più sensibili» spiega l’assessore all’Ambiente Federico Antonicelli, «è un’iniziativa molto importante e per questo dobbiamo impegnarci tutti quanti a promuoverla nel migliore dei modi».

Tra le altre iniziative del Comune, la stampa in carta riciclata del Quaderno dell’ambiente il cui titolo è “ LA CARTA CHE FA LA DIFFERENZA …. E TI FA GUADAGNARE”.

L’edizione di quest’anno è dedicata alle tematiche ambientali, e ha il pregio di  richiamare l’attenzione dei ragazzi su questioni di straordinaria importanza, accrescendo in loro il rispetto per l’ambiente e creando una maggiore consapevolezza in grado di indirizzarli verso scelte e comportamenti sostenibili.d6d1fd6a784b01f45a38e3878f210ff17d29b4f3_100x120_Q75

Una copia del quaderno sarà consegnata dal sindaco Piero Longo il primo giorno di scuola agli alunni e studenti delle Scuole Elementari e Medie di Gioia del Colle.

A loro e alle loro famiglie va l’augurio di un proficuo anno scolastico.

 

(Fonte: Ufficio Stampa del Sindaco)

 

Commenti  

 
#3 lilli 2010-09-16 21:27
la DIFFERENZIATA !!
MA CHE COSA E'?
MI RICORDO CHE FURONO INAUGURATE LE COSIDETTE " ISOLE ECOLOGICHE" ORA CAPISCO CHE SONO, SONO definite "ISOLE" poiche' circondate dal mare, quindi DEVONO ESSERE TROVATE, COME L'ISOLA DEL TESORO !


da noi c'e' una caccia al tesore indetta dal comune: chi trova per primo il cassonetto della differenziata DELLA CARTA O DELLA PLASTICA , e non E' colmo vince un premio!
qualcuno si e' mai chiesto come una signora anziana o senza auto del quartiere periferico deve fare per differenziare i propri rifiuti ? deve chiamare il taxi?
poiche' da noi ci sono quartiri di serie a, quartieri di serie b, di serie c, poi ci sono i cassonetti di serie A di serie B e C e quelli FANTASMI che oggi sono 2 e domani diventano 1.
A chiunque di noi sara' capitato di transitare vicino ai cassonetti in pieno centro, devi almeno allontanarti di qualche centinaia di metri altrimenti muori asfissiato o devi fare il salto in lungo per scanzare tutto cio che e' abbandonato, in alcune zone ci sono intere macchine o paraurti o oli lubrificanti buttati nei cassonetti, intere pezzi di autovetture, chissa' perché ?!?

mentre in altri paesi si pensa al futuro,
i nostri assessori stanno ancor oggi a pensare dove fare la festa della madonna!
ciao a tutti, e coraggio che ognuno avra' il suo cassonetto della differenziata vicino casa, e' questione di tempo.......... ...........ANZI DI SPOSTAMENTO DELLE ZOLLE CONTINENTALI.
 
 
#2 rita 2010-09-16 14:20
davvero un'idea grandiosa !!!!
ma possono vendere rifiuti anche i cittadini di altri paesi?
 
 
#1 minat 2010-09-16 03:22
grandiiiiiiiiii iiiiiiiii
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI