Domenica 23 Settembre 2018
   
Text Size

Longo, Fratelli d'Italia: "abbiamo deciso di partire dalla sconfitta"

logo FratellidItalia.2

 

 

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa del coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia:

 

"Cari acquavivesi, si è conclusa una delle campagne elettorali più violente e denigratorie degli ultimi 30 anni. Non si può che evincere una netta frattura politica e sociale che persiste nella nostra comunità. Il partito Fratelli d’Italia, ha chiarito sin da subito di non essere legato a qualsivoglia schieramento nella fase di ballottaggio, ribadendo a gran voce durante il comizio di ringraziamento del candidato sindaco Colafemmina di lasciare libertà di scelta al proprio elettorato. Ciò non è servito, purtroppo, a lasciarci fuori dalle beghe di un ballottaggio che non ci è mai appartenuto e non ci ha appassionato.

La macchina del fango, le maldicenze, l’incapacità di accettare la sconfitta, le crisi di astinenza da poltrone, il mancato guadagno - in termini politici ovviamente -, i sogni infranti dei più piccini ma anche dei più navigati ci portano a diventare in maniera impropria, subdola ed infantile, il capro espiatorio di coordinatori cittadini, leoni da tastiera e soggetti a digiuno dei fondamentali della militanza politica. Fratelli d’Italia rispedisce al mittente attacchi e attribuzioni di responsabilità riconducibili esclusivamente ai coordinatori di Forza Italia, CDL e Noi con l’Italia, fautori del “capolavoro” di un apparentamento tecnico fatto con le liste civiche del “ gruppo Pistilli”, incluso il gruppo di centro sinistra, Iniziativa Democratica e il supporto esterno del PD dell’avv. Angelo Maurizio e del candidato sindaco Alessandro Benevento; questi ultimi presenti al fianco del candidato sindaco Franco Pistilli nel suo comizio di chiusura di venerdì 22 giugno.

Chiediamo all’opinione pubblica: quale impronta di centro destra avrebbe mai potuto rivendicare un simile minestrone politico? Quale sarebbe stato il minimo comune denominatore di questi gruppi pronti ad amministrare la nostra città? Fratelli d’Italia subito dopo l’esito delle urne del 10 giugno ha deciso di concludere la competizione elettorale dichiarandosi all’opposizione di qualunque compagine avesse avuto il placet degli Acquavivesi. Sembra che questo non possa essere possibile, perché, a dar retta ad alcuni organi di stampa o alla parte più marcia della politica di questa comunità devi necessariamente schierarti con qualcuno, devi contribuire alla mattanza dell’uno o dell’altro schieramento e se non lo fai c’è sempre qualche accordo sottobanco.

Noi abbiamo deciso di perdere una sola volta. Abbiamo deciso di ripartire dalla sconfitta, impostando una opposizione fatta di controllo della vita amministrativa e di proposte concrete basate sul nostro programma. Questo perché i cittadini oggi pretendono che l’interesse comune venga messo al primo posto, pur mantenendo ciascuno le proprie identità; non sopportano più le sterili invettive o l’ignavia politica, quella che ha determinato l’assenza di una reale opposizione di centro destra negli ultimi 5 anni. Noi intendiamo edificare il centro destra di domani, rinnovando l’interesse per una cultura politica fondata sulla comunità e sul sociale, attenta alla sicurezza e all’ordine, vicina alle istanze di rappresentanza dei cittadini e distante dai giochi di palazzo o dalle ambizioni dei singoli.

Nei prossimi giorni lanceremo un progetto culturale e comunitario che coinvolgerà i candidati e i sostenitori che non ci hanno fatto mai mancare in questi giorni supporto e apprezzamento per la nostra coerenza. Uniti nei valori del centro destra, uniti in una visione profonda e autentica della politica come servizio e attenzione verso il cittadino, potremo dar vita ad una nuova stagione della politica acquavivese, superando definitivamente i rottami di un passato che i cittadini stessi hanno condannato all’oblio. Un grande grazie agli acquavivesi che hanno creduto in noi e che insieme vorranno dar vita ad un centro destra giovane, propositivo e coerente, scevro da personalismi e opportunismi!.

Il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia

Alessandro Longo

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI