Martedì 17 Luglio 2018
   
Text Size

Comunali Acquaviva: scenario definitivo candidati sindaci

Le liste_640x300

Dopo attese e informazioni per giorni non trapelate, finalmente si gioca a carte scoperte: presente anche il M5S, mentre il PD ufficiale non sostiene l'uscente e ricandidato Davide Carlucci.

TUTTI AI LORO POSTI DI PARTENZA. – 'Le scuderie sono ora pronte assieme alle proprie monoposto'. – All'imminente corsa elettorale per le Comunali del 10 giugno, possiamo fare ora un rapido quadro riassuntivo di candidati sindaci; coalizioni; simboli politici.

Due novità a centrosinistra. Si ricandida l'uscente Davide Carlucci con cinque liste civiche: “ABC Ambiente Benessere Comunità”; “Viva”; “Primavera Acquavivese”; “Democratici”; “Nuova Acquaviva”. Gli risponde il neocandidato Alessandro Benevento rappresentando il Partito Democratico e la civica “Libera Mente”.

Area oltre i poli destra-sinistra. Dopo giorni di grande riservatezza dai media, il Movimento 5 Stelle scende con il candidato Domenico Maurizio. Altra realtà trasversale è il mondo civico a guida dell'ex-primo cittadino Franco Pistilli (dapprima di centrodestra): sei liste, “Pistilli Sindaco”; “IdeAzione”; “A Viso Aperto”; “Oltre I Poli”; “Insieme Per Acquaviva” (legata al civico Mimmo Ferrulli); il movimento regionale cittadino “Iniziativa Democratica” (legato, a livello locale, ad Imma Morano, dapprima di centrosinistra). – A differenza dai pentastellati e da tutte le forze politiche, il progetto Pistilli è stato il primo, da mesi, a sollevare un rumore mediatico.

Nel centrodestra. Il filologo ed imprenditore Francesco Colafemmina, di classe 1980, è il più giovane dei candidati sindaci acquavivesi. Scende con i simboli ufficiali di “Forza Italia”, “Fratelli d'Italia, “Noi Con l'Italia”; assieme alle civiche “Bene Comune” (legata al candidato sindaco) e “CDL Cristiani Democratici Liberi” (legata al civico Marco Piconio).

Le liste

UNO SCENARIO NITIDO E COMPLETO SOLO NELLE ULTIME ORE. – Fino ai primi di maggio era impensabile immaginare la discesa in campo di ben cinque candidati sindaci. Si poteva solo affermare, con certezza scientifica, che fino al pomeriggio del 2 i candidati ufficiali in città erano soltanto tre: Carlucci, Pistilli, Colafemmina. Anche se nell'aria si respirava, in senso vagamente ideale, l'attesa di una sorpresa dell'ultimo minuto. Quella più rilevante, ora, in assoluto, è certamente l'affiliazione del simbolo PD al progetto politico di Alessandro Benevento. – Data anche la quasi impenetrabilità del mondo della stampa locale proprio nelle ultime vicende piddine nostrane.

A breve, saranno note le liste e le date dei vari comizi elettorali.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI