Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

Il Pd Bari va a congresso

PD


Le elezioni per la nuova segreteria provinciale del Partito democratico si terranno

sabato 4 novembre nell’Hotel Parco dei Principi. Dalle 11, i tavoli tematici; dalle 15, l’elezione.

Due i candidati: l’uscente Pagano e Loiacono

 

Si terrà domani, sabato 4 novembre, nella sala Congressi dell’Hotel Parco dei Principi (Viale Europa, 6), il Congresso Provinciale del Partito Democratico di Bari.

I due candidati alla segreteria, l’uscente Ubaldo Pagano e lo sfidante Mario Loiacono, arrivano in Assemblea con - rispettivamente - il 90% e il 10% dei delegati.

I lavori inizieranno alle 11 con l’apertura di tre tavoli tematici (Circoli in rete, Forma Partito, Area Metropolitana) i cui risultati saranno sottoposti all’approvazione della Assemblea.

Dalle 15, invece, l’istituzione della presidenza, la presentazione delle mozioni Pagano e Loiacono, e il dibattito.

Seguirà la votazione e l’elezione del segretario del Pd Bari.

 Linee Programmatiche Ubaldo Pagano

Perseveranza e della pazienza; impegno e dedizione. Ha avuto queste caratteristiche il mandato del segretario uscente Pd Bari, Ubaldo Pagano che, con la sua ricandidatura, intende portare avanti il lavoro già svolto in questi ultimi anni “guardando con attenzione alle sfide che si presentano per il futuro: lavoro, istruzione, mezzogiorno, gestione dell’immigrazione, politiche di inclusione”.

Nel suo discorso programmatico, dopo aver sottolineato che la maggior parte della amministrazioni della provincia sono targate Pd, Pagano spiega come “il Partito abbia ormai un ruolo centrale nella gestione della Res Publica” nonostante “la forte deriva populista che si respira nel Paese e il centrodestra che si sta facendo nuovamente propositivo”.

“Il Partito Democratico della provincia di Bari – conclude - ha saputo, in questi anni, ricomporre le tante anime del centro sinistra. Ha saputo unire anche quando, in teoria, sarebbe risultato molto più facile e comodo dividere. Ha saputo coinvolgere la società civile nei processi di formazione dei programmi mostrando un atteggiamento sempre inclusivo e orientato a stimolare la partecipazione popolare”.

 Linee Programmatiche Mario Loiacono

“Ci candidiamo per valorizzare la rappresentanza dei territori che si sentono in

‘rivolta’”. Spiega così la sua candidatura Mario Loiacono, espressione – a suo dire – del “malcontento di numerosi circoli della Terra di Bari abbandonati a se stessi come il lavoro degli amministratori locali”.

Il documento programmatico di Loiacono punta a un Pd rinnovato, aperto, che riparta dal basso, dai circoli, dagli incontri e da una nuova idea di governo partecipato: “Fino a ora, il Pd locale – commenta - sembra aver respinto l’idea della ‘democrazia del pubblico’, evitando, troppo spesso, di essere luogo aperto e svincolato da logiche desuete”.

Per la rinascita del Partito Democratico barese, Loiacono punta al territorio reale e virtuale: “Vanno benissimo le discussioni nei circoli e nelle associazioni, per approfondire, affrontare e risolvere i problemi ma ci si può confrontare anche sul web e su tutte le piattaforme online disponibili”. Secondo il candidato alla segreteria, quindi, “con il congresso provinciale si deve aprire una fase decisiva per il rinnovamento del Pd in Terra di Bari”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI