Domenica partita a porte aperte. Carlucci: "Chi sa parli"

Il sindaco_Davide_Carlucci

 

VENERDI' 27 FIACCOLATA CONTRO LE INTIMIDAZIONI

 


L'Amministrazione comunale di Acquaviva ha deciso di consentire lo svolgimento della partita prevista per domenica prossima, Acquaviva-Bitetto, a porte aperte. La decisione, però, è stata presa dopo aver concordato con le squadre di calcio Atletico Acquaviva e Football Acquaviva che giocherà domenica 29, alcune azioni simboliche che serviranno a far sentire la reazione del mondo calcistico e, in generale, sportivo, contro il vile gesto intimidatorio che si è consumato la notte del 14 ottobre.

"I dirigenti hanno mostrato massima disponibilità e sensibilità sul tema - commenta il sindaco Davide Carlucci - e hanno manifestato la necessità di far emerge la parte pulita dello Sport acquavivese. E' necessario adesso che si rompa il muro di silenzio che ancora avvolge l'episodio".

Anche per questo, venerdì 27 è prevista una manifestazione per la legalità e contro le intimidazioni che partirà dalla Cassarmonica di piazza Vittorio Emanuele e si snoderà lungo il paese fino al campo sportivo. 

La riapertura del campo sportivo al calcio è stata possibile grazie al tempestivo intervento dell'Ufficio Tecnico Comunale, che in pochi giorni ha permesso la rimozione dei materiali danneggiati e il ripristino della funzionalità delle strutture di servizio.

"Invito tutti a partecipare in vario modo domenica prossima alla partita e venerdì alla manifestazione, in modo tale da testimoniare la volontà di rispondere a chi vuole sporcare lo Sport acquavivese. E invito chi sia a conoscenza di qualsiasi elemento utile per venire a capo delle responsabilità dell'accaduto a fornire la propria testimonianza all'Autorità giudiziaria: non lasciamo che questo brutto episodio si chiuda con l'impunità".