Domenica 22 Ottobre 2017
   
Text Size

Bilancio Partecipato: tre progetti. Si vota il 22 ottobre

Incontro Bilancio_di_partecipazione

 

Si è svolta ieri nel salone delle feste di Palazzo De Mari l’assemblea del Bilancio Partecipato.

L’assessore alle Finanze Luca Dinapoli, aprendo i lavori, ha presentato in sintesi le quattro proposte progettuali pervenute entro il 7 settembre scorso.

“Tre sono i progetti risultati degni di menzione e di esame ammessi alla fase di votazione:

-la cooperativa Agri Acquaviva ha proposto il recupero e la riqualificazione di piazza M. Kolbe;

-Milena Masiello di Amici dell’Ambiente APS un Orto Botanico in piazza Garibaldi;

- Stefania Caforio dell’Ass. Urlo un cinema all’aperto a Palazzo de Mari durante il periodo estivo.

Capozzo arredamenti, invece, faceva riferimento all’installazione di videocamere di sorveglianza”.

Ricordiamo che per il 2018 l’Amministrazione Carlucci ha messo a disposizione 20 mila euro.

Apprendiamo che le proposte pervenute sono state verificate dai responsabili dei servizi interessati, dal Sindaco, dal Presidente del Consiglio Comunale, dai Consiglieri Comunali e Assessori di competenza attraverso valutazione tecnica giuridica, stima dei costi, stima dei tempi di realizzazione, priorità, caratteristica del perseguimento dell’interesse generale, caratteristica dell’innovazione e compatibilità con i settori di intervento e con le risorse finanziarie a disposizione. Quelle valutate fattibili, saranno messe a voto in una assemblea pubblica.

Le votazioni- comunica Dinapoli- si svolgeranno domenica 22 ottobre nella Sala anagrafe dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Possono votare tutti i cittadini dai 16 ai 110 anni muniti di documento di identità. Seguirà lo scrutinio. Il progetto più votato si aggiudicherà il contributo richiesto.

I progetti vincitori saranno approvati dalla Giunta Comunale e costituiranno parte del bilancio di previsione da sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale.

La volontà politica c’è tutta, vogliamo che sia resa edotta l’opinione pubblica di questa attività che si sta svolgendo. Nei prossimi giorni saranno pubblicati sul sito del Comune le proposte progettuali pervenute. Partecipare, collaborare, essere propositivi, premia!”

La parola è passata poi ai tre proponenti che hanno illustrato i singoli progetti.


Stefania Caforio_pres.Urlo Stefania Caforio dell’Associazione ARCI URLO ha detto che la loro proposta progettuale prevede la realizzazione di un cinema all’aperto. “Quello che non c’è ad Acquaviva è un Cinema. Il budget richiesto è di poco più di 9 mila euro, intendiamo realizzare una rassegna di film d’autore di valore storico da proiettare durante la stagione estiva. Dieci serate da organizzarsi in parte con fondi di bilancio pubblico, strumenti in dotazione e piccolo sbigliettamento di 2 euro. Le pellicole sanno prese a noleggio dal Seven Cineplex di Gioia del Colle e Cinema di Cassano. Il progetto risponde ad una domanda di cultura e rappresenterebbe un importante momento di aggregazione per tutte le età.

Angelo Petrelli_vicepresidente_Agri_Acquaviva

 

Angelo Petrelli, vice presidente della cooperativa agricola Agri Acquaviva, ha detto: “il progetto è stato presentato per piazza San Massimiliano Kolbe, l’idea è rivalutarla con il suo chioschetto”.

E’ entrato poi nel dettaglio: “un chioschetto multifunzionale pensato per diventare punto di vendita, informativo turistico, punto di appoggio per artisti emergenti, band musicali, scrittori, associazione di volontariato o soggetti diversamente abili disponibile a rotazione per 1-2 giorni a settimana. Così facendo piazza Kolbe sarà presieduta tutta la settimana e gli atti vandalici presumibilmente saranno ridotti. Nel progetto- precisa- è prevista: la dotazione di sedie e tavolini, microfoni e altoparlanti; un sistema di videosorveglianza con due telecamere in punti strategici; la creazione di zone d’ombra con tiraggio in acciaio, divani da esterno, aiuole con fiori, erbetta, inviti e divieti che, sistemazione delle giostrine e potenziamento dell’illuminazione. Il progetto prevede inoltre, la gestione e la cura del bagno e del verde da parte della cooperativa. A questo, si deve aggiungere la potatura degli alberi su estramurale San Pietro, Molignani e Pozzo Zuccaro a costo zero. La gestione e la pulizia dei rondò della circonvallazione all’interno potranno essere collocati banner pubblicitari che consentiranno al progetto di mantenersi nel tempo. Prevediamo l’assunzione a tempo indeterminato di una persona e un'altra saltuaria. Il progetto potrà essere esportato anche per altre piazze del nostro paese”.

Milena Masiello_pres._Amici_per_Ambiente

 

“Slow Gree Life” questo il nome del progetto proposto da Milena Masiello dell’Associazione di Promozione Sociale Amici dell’Ambiente: “Vorremmo creare nelle aiuole di piazza Garibaldi dei vialetti in pietra e piccoli orti botanici tematici con essenze vegetali diverse, piante aromatiche, macchia mediterranea.

Il progetto prevede: l’incontro generazionale tra nonni e nipoti, il ritorno dei vecchi valori. Sarebbe bello conoscere cosa c’è in piazza Garibaldi, avere coscienza di quello che abbiamo, far conoscere le essenze. Ci metteremo in rete con le scuole e ci occuperemo della manutenzione costante nel tempo”.

“Questo è il percorso che abbiamo disegnato- ha concluso Dinapoli, domenica 22 ottobre ci sarà la votazione. Iniziate a promuovere i progetti presentati per far sì che alla votazione partecipi quanta più gente possibile”.

 Schede illustrative progetti

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI