Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

SQUICCIARINI IN COMIZIO (CON LE PECORELLE SMARRITE)

comizio_di_luglio_di_squicciarini

Dall’immagine palesatasi l’altra sera sugli scalini della Cassarmonica di Piazza Vittorio Emanuele, sembrerebbe che la bufera e la crisi politica abbattutasi sull’ultimo Consiglio comunale si sia allontanata dalla Maggioranza di centro-sinistra. Sembrerebbe che le pecorelle smarrite siano tornate all’ovile, siano tornate a seguire il loro Pastore. Tutti assieme come una famiglia felice. Durerà questa felicità? Dalle parole del Sindaco, il quale ha rassicurato tutti sull’inesistenza di una crisi politica all’interno della sua squadra di governo, sembrerebbe di si.

Uno Squicciarini a tutto campo quello visto in Piazza Vittorio Emanuele. Tanti i temi affrontati dal Sindaco.

Uno dei primi è stato il mancato rispetto del Patto di Stabilità dell’Amministrazione Pistilli nel 2009. Un fardello che graverà molto sulle spalle della nuova giunta. Infatti il mancato rispetto del patto di stabilità implica che il Comune nell’anno corrente 2010 sarà costretto a tagliare pesantemente la spesa pubblica. Dei vincoli molto pesanti che contraddistingueranno l’agire politico di questa nuova amministrazione. Il Primo Cittadino  ieri con un atto di lealtà e onesta intellettuale nei confronti di tutta la cittadinanza ha svelato finalmente la vera situazione in cui versa il nostro Comune. Un patto di stabilità, che a detta di Squicciarini, non è stato rispettato per chiara volontà dell’ex Sindaco Pistilli, il quale durante le elezioni provinciali del 2009 pur consapevole del fatto che avrebbe sforato il patto ha cantierizzato opere pubbliche per di più finanziate con l’avanzo di amministrazione, pur di fare propaganda elettorale alla propria figura oramai in declino. Una scelta scellerata e irresponsabile, che “sarà pagata dall’intera collettività e vincolerà l’azione governativa di questa amministrazione”, ha dichiarato il Sindaco.

Un altro tema affrontato da Squicciarini è stato quello del Bilancio di Previsione 2010, che è stato approvato dall’allora Commissario Prefettizio Maria Filomena Dabbicco. Il bilancio di previsione è uno strumento con il quale un amministrazione comunale programma la sua attività quindi, ovviamente, il bilancio approvato dalla Dabbicco è di natura squisitamente tecnica perciò la nuova amministrazione dovrà cercare di rivederlo e pianificare un azione politica ad ampio respiro sempre considerando le gravi sanzioni derivanti dal mancato rispetto del patto di stabilità.

Il Sindaco ha poi affrontato l’annosa questione della zona 167. Una faccenda intricata che risale al 1983 e che d’ allora grava come un pesante fardello su tutte le amministrazioni di questa città. A detta di Squicciarini la risoluzione di questa vicenda è una priorità assoluta dato il richiamo di alcuni organi istituzionali ricevuto in questi giorni dall’attuale Amministrazione Comunale. Dopo quasi trent’anni di sentenze e ricorsi tra il Comune e i proprietari si deve cercare di trovare una soluzione accomodante sia per il nostro Ente, il quale attraverso la vendita delle aree potrà onorare i debiti fuori bilancio ed evitare un ulteriore sforamento del patto di stabilità e sia per i proprietari che da troppi anni aspettano di essere legittimi proprietari. Una situazione che, se non sarà risolta nel migliore dei modi potrà portare dei danni economici seri al nostro Comune. Infatti l’indennizzo da pagare ai proprietari nel corso degli anni, grazie a sentenze passate in aggiudicato, è schizzato da 55 mila lire al metro quadro a circa 170 euro al metro quadro . Non basta, dato che i proprietari hanno chiesto alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo una rivalutazione monetaria. Se accolta questa richiesta, la cifra potrebbe raddoppiare. E chi ne pagherebbe la differenza? Uno dei pericoli che corre il nostro Comune potrebbe essere il dissesto finanziario, quindi urge una risoluzione di questa delicata vicenda.

Il Primo Cittadino ha poi parlato del Piano Regolatore Generale (PRG), questione anche essa irrisolta del nostro paese. “Giovedì scorso abbiamo incontrato l’Assessore Regionale all’Urbanistica per cercare finalmente di sbloccare il PRG e rilanciare lo sviluppo della nostra città, ha detto Squicciarini. Il PRG servirà a far decollare lo sviluppo e la trasformazione di Acquaviva. Come affermato dallo stesso Sindaco, mediante l’approvazione del PRG ci sarà l’opportunità di ampliare la Zona Industriale per il rilancio economico e occupazionale del nostro territorio. “Abbiamo ricevuto numerose richieste da parte di aziende che vorrebbero investire nel nostro territorio e questo è sintomo che Acquaviva è un centro importante per la Puglia” ha detto Squicciarini.

Il Sindaco si è infine soffermato sul calendario di eventi per l’ Estate Acquavivese presentato dall’Assessore alla Cultura Francesca Pietroforte, con il quale si cercherà di allietare piacevolmente le calde serate dei cittadini di Acquaviva.

Alle tante analisi e proposte adesso è però arrivato il momento di mettere in pratica tutte queste idee. Sono passati più di 100 giorni dall’insediamento di Squicciarini e sono state poche le azioni concrete di questa nuova Amministrazione. L’intera cittadinanza si augura che alle tante parole si possa subito passare ai fatti e che si rilanci al più presto lo sviluppo economico-sociale di Acquaviva.

Commenti  

 
#7 Nami 2010-08-01 11:37
Inoltre l'intatteniment i acquavivesi sono forniti dalle associazioni, con le quali, il sindaco non c'entra nulla...
Ass. Musicale Socio-Artistico -Culturale MUSInCanto, i Lions Club...
e montazi caffè (quest'ultima non è una ass.)
se le serate acquavivesi sono allietate lo dobbiamo solo a loro non di certo grazie al sindaco. Da parte del sindaco, non ho visto ancora nessun organizzazione per alietare le serate acquavivesi...a llietare non significa mettere delle bancarelle qua e là...
 
 
#6 Acquaviva 2010-07-26 15:56
Il Nostro Sindaco ha fatto un comizio sul qualr francamente l'ironia di alcuni è fuori luogo. Sono fiducioso sul suo lavoro e comunque megli dell'ex sicuramente. Buon lavoro.
 
 
#5 nuovo_07 2010-07-26 15:51
e braavo il sindaco squiccia rini..predica bene e razzoola male! aveva ragione U rapken!! e mo ce lo teniamo,,,finch è dura!!
 
 
#4 nuovo_07 2010-07-26 14:08
ma avete notato il nostro sindaco...stile Obama...cudd di povridd!!
sindaco sindaco...eri così un bravo ragazzo.....
 
 
#3 gino 2010-07-26 13:58
la colpa è sempre degli altri!!!!
 
 
#2 Nami 2010-07-25 23:00
Signor Sindaco mi spiega perchè pubblicamente critica tanto Pistilli e poi di nascosto gli chiede di aiutarLa a far fuori quei 2 cioè Petruzzellis e Carucci? :o
 
 
#1 ciccio 2010-07-25 14:54
Inserite, sul sito, la registrazione del comizio, così lo possono ascoltare anche chi non era presente in p.zza Vitt. Emanuele il giorno 23.
Grazie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI