Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

Solazzo: “Pronto a lanciare Cantiere 2018. Voto quattro a Carlucci”

avv. Claudio Solazzo

“L'estate sta finendo, un cantiere si aprirà”... - “Sale in cattedra”: l'avvocato Claudio Solazzo, consigliere comunale lista civica centrodestra. - Pronto a buttare giù dalla torre l'estate acquavivese, l'amministrazione Carlucci e ciò che è vecchio e corruttibile del centrodestra. Sul finire della bella stagione, l'apertura ad una nuova sfida politica.

 

Consigliere, come sta vivendo questa estate acquavivese? Fra organizzazione comunale e corridoi di palazzo, qualche novità?

Claudio Solazzo

"Personalmente, tutto agosto l'ho trascorso qui ad

 

Acquaviva: quindi ho potuto toccare con mano quella che è stata l'estate acquavivese. Purtroppo, ho dovuto constatare che c'è stato ben poco: c'è stato quasi nulla. Comprendo le difficoltà economiche che questa amministrazione sopporta e come tutte le amministrazioni che versano in difficoltà. Ma devo dire, purtroppo, che questa di Carlucci manca in organizzazione. È puntuale nella disorganizzazione. Mi spiace doverlo ammetterlo in maniera così schietta: ma un bel quattro in pagella".

E cosa sta facendo il centrodestra? Non è forse diffusa la leggenda che l'opposizione è assente?

"Purtroppo c'è stato un allontanamento dei cittadini nei confronti della politica e questa è una responsabilità che dobbiamo accollarci. Quando sento dire, in giro, che i consiglieri di centrodestra sono tra loro poco affiatati, resta una notizia del tutto infondata, di parte, e costruita in mala fede. Dall'inizio del mandato, la mia persona, Depascale, Giorgio e Franco Montenegro, siamo sempre stati uniti. Purtroppo, tramite la rete, ci sono in circolo tante giocose illazioni di parte. Ma noi stiamo lavorando, come anche lavoriamo materialmente ogni giorno come semplici padri di famiglia. E ora si inizierà a lavorare di più per quello che accadrà nel 2018 e per presentarci in maniera unita, intellettualmente matura, alla prossima campagna elettorale. Per chi meriterà di farne parte, sarà una nuova unione fondata sul valore dell'onestà e della società civile. E dobbiamo metterci in testa, tutti, che l'onestà non appartiene soltanto ai Cinque stelle o all'estrema sinistra. Siamo onesti pure noi, siamo rispettabili anche noi. E chi ha problemi con la giustizia non deve far parte della politica locale o nazionale. E se qualcuno non merita, sappia già da ora che può correre da solo. E penso di essermi spiegato".

E come può il centrodestra locale attirare concretamente la società civile e i giovani? Cosa c'è di fattibile?

"Un progetto che sarà lanciato a breve e si chiamerà Cantiere 2018. In questo momento storico, non mi limiterei a parlare in maniera fossilizzata di un classico centrodestra. Io stesso sono cresciuto in un contesto civico e sarà mio orientamento promuovere quel mondo civico in ossequio alle ideologie conservatrici che rappresentano il centrodestra. E nel Cantiere 2018, sia chiaro, farà solo parte chi sarà del centrodestra. Ma consideriamo valori come onestà, coerenza ideologica, nuovi possibili interlocutori, territorio e società civile".

Ma con il nome Cantiere 2018 non prospettate già che Davide Carlucci possa tranquillamente durare tutto il suo mandato?

"Guarda... Non ci sono problemi. Se dovesse crollare prima, metteremo un bel 2017: perché prima del 2017 sarà impossibile andare a votare. Ma se lui vuole andare già a casa, può tranquillamente anticipare. Noi siamo già pronti".

Ma che lei sappia, ci sono sviluppi, novità, su temi del momento come lo sblocco della Zona industriale o l'ex-plesso Miulli?

"Io, da acquavivese, ho visto passare e cadere parecchie amministrazioni: questa, ormai, basa solo la sua forza sulla comunicazione e nell'uso martellante dei social. Mi capita, in rete, di leggere spesso cose grossolane. Non nascondo che alcuni mi accusano di essere poco presente su Facebook. - Non hanno capito che la politica è altro. Che la responsabilità è altro. E le cose concrete sono ben altro. E di là dai social, servono i contenuti, i fatti. Mi chiedi ora di Zona industriale, ex-Miulli... A questo punto, pure il PRG, altri svariati argomenti: di là dalla solita propaganda, non ci sono contenuti. Non c'è nulla".

Commenti  

 
#1 chocolat 2016-08-25 12:16
voto zero all'opposizione che non ha per niente contribuito a far appassionare un po' i cittadini. Fatevi un esame di coscienza voi tutti, amministratori di destra e sinistra e chiedetevi perché i consigli comunali sono sempre più deserti. Che belli i tempi di Pistilli all'opposizione e Pistilli al governo quando i Consigli Comunali erano vere e proprie "battaglie". Ora è un dormitorio pubblico. Continuate a dormire ed i cittadini vi ricompenseranno al tempo giusto (vedi Lucilla Sindaco a Gioia del Colle). Vogliamo un Lucilla anche ad Acquaviva. Vi preghiamo di andarvene prendendo coscienza di quello che valete politicamente.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI