Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

LIBERI Di” aderisce al Comitato “Stop Trivelle”

LIBERI Di

 STOP TRIVELLE

 L’Associazione Culturale “LIBERI Di” di Acquaviva delle Fonti si schiera apertamente per l’abrogazione della norma sulle concessioni petrolifere o estrazioni di gas entro 12 miglia marine dalla costa, fino a esaurimento giacimenti (così come previsto dall’art. 6 co. 17 d.lgs. 152/2006, cosiddetto Codice dell’Ambiente).

Tale argomento sarà infatti oggetto del quesito referendario che ci vedrà chiamati alle urne il 17 aprile p.v.; per poter offrire al meglio il proprio contributo alla causa e alla città, l’Associazione Culturale “LIBERI Di” ha deliberato all’unanimità la piena adesione e l’attiva collaborazione con “STOP TRIVELLE”, il primo Comitato referendario anti trivelle che si rivolge all’intera area metropolitana di Bari.

Il Comitato, costituito lo scorso 17 febbraio dai Consiglieri comunali e metropolitani del capoluogo pugliese, Fabio Romito, Mimmo Di Paola, Filippo Melchiorre, Giuseppe Carrieri, Pasquale Finocchio e Irma Melini, si occupa di sensibilizzare e invitare la più ampia fetta di popolazione a partecipare al suddetto referendum.

Tutelare le nostre coste e la loro bellezza è, dunque, la parola d’ordine e il grande obiettivo che si pone il Comitato “STOP TRIVELLE” e, con esso, l’Associazione “LIBERI Di”.

Per questo motivo, al fine di coinvolgere al meglio la cittadinanza, nella mattinata di domenica 20 marzo p.v., in piazza Vittorio Emanuele II ad Acquaviva, sarà possibile ottenere notizie e chiarimenti presso l’infopoint di “LIBERI Di” e “STOP TRIVELLE” che verrà appositamente allestito.

 

Associazione Culturale “LIBERI Di”

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI