Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Acquaviva, crisi politica: nessun assessore e un sindaco dimissionario

bf71ccf70f155c3e2be9930817bb40a3bd96c8a0 110x150_Q75

 

Nelle scorse ore il sindaco dimissionario Davide Carlucci sul suo profilo facebook ha annunciato:

“Ho azzerato anche la giunta che avevo convocato il 30 dicembre, e ringrazio davvero gli assessori che hanno deciso di farne parte, sia pure per un periodo così breve, pur di fare un favore alla comunità acquavivese, che non poteva permettersi di mandare in avanzo di amministrazione decine di migliaia di euro stanziati per i libri agli indigenti o per altre necessità della città. Non è che io mi diverta a nominare e poi sciogliere giunte. L'ho fatto, in questi tre mesi, perché ho capito che i tempi della politica sono a volte troppo lunghi e se si aspetta che le forze politiche "trovino la quadra", come si dice, a farne le spese sono i cittadini, con le loro esigenze.

In tre mesi di crisi- prosegue-  abbiamo approvato, sia pure in una situazione difficile e conflittuale, decine di atti di giunta che hanno consentito, ad esempio, di candidare Acquaviva a un finanziamento da 500mila euro per un centro diurno per disabili, di non perdere importanti finanziamenti per valorizzare i pozzi e le chiese del centro storico, per contributi agli indigenti e per tanto altro.

Ora la situazione del Comune di Acquaviva è tornata al grado "zero", niente assessori e un sindaco dimissionario, il sottoscritto, che tra pochi giorni potrebbe cedere il passo al commissario prefettizio. Chiedo alla politica di far presto perché sul mio tavolo ci sono lettere di persone che chiedono di intervenire su famiglie che vivono senza riscaldamento, energia elettrica e servizio idrico-fognario, o altri problemi riguardanti la Protezione civile, il piano triennale dei Lavori pubblici e l'Urbanistica. Purtroppo la realtà non tiene conto dei tempi e dei riti estenuanti della politica e richiede risposte immediate”.

Commenti  

 
#1 un religioso 2016-01-06 16:30
Egregio Davide, mi piange il cuore a leggere tutto questo.Avevamo un gentiluomo che amministrava con competenza e coraggio e lo stiamo perdendo.Attenz ione che i vari personaggi sotto bosco stanno già ringhiando, ma noi non glielo permetteremo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI