Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Carlucci rassegna le dimissioni

davide sindaco

E' finita, almeno per il momento, l'amministrazione a guida Carlucci.

Questa mattina, come lo stesso sindaco ha scritto poco fa sulla sua pagina Facebook, rassegnerà le dimissioni "dopo l'ennesima porta sbattuta in faccia a un tentativo di dialogo da parte del segretario del Pd Giovanni Nettis. Non è servito a niente nemmeno il quarto azzeramento della giunta (il primo a inizio novembre, il secondo il 4 dicembre, il terzo sabato concordato con il presidente della Regione Michele Emiliano, infine quello definitivo di due giorni fa)", scrive il fra poco ex sindaco.

"Ho dato la mia disponibilità anche a una giunta del tutto nuova - spiega ancora Carlucci - come mi veniva chiesto dal Pd, purché mi venissero forniti i nomi dei nuovi assessori proposti dal Pd e si dimettessero tutti coloro i quali ricoprono cariche in maggioranza, ma non ho avuto risposte. Il Pd, che ha tentato nei giorni scorsi (invano) di concordare con l'opposizione un ordine del giorno in consiglio, non vuole più far parte della mia maggioranza. Ne devo prendere atto e rassegnare le mie dimissioni".

Il sindaco ha comunque 20 giorni, per legge, per ripensarci al termine dei quali o ritira le dimissioni oppure confermandole manda Acquaviva ad un periodo di Commissariamento e alle elezioni della prossima primavera.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI