Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Piano borghi autentici, priorità dalla Regione

borgo MAS.2

I progetti della rete dei Borghi Autentici, tra i quali le quaranta schede progettuali presentate dal Comune di Acquaviva, avranno la priorità nell'ambito della programmazione 2014-2020. Lo scrive l'assessore regionale all'Urbanistica Anna Maria Curcuruto in una nota inviata all'associazione dei Borghi Autentici d'Italia. A breve sarà attivato un tavolo tecnico, con tutti i soggetti interessati, annuncia l'assessore.

A maggio, su impulso del vice sindaco Austacio Busto, il Comune aveva presentato un pacchetto di proposte riguardanti l'intero territorio comunale e in particolare il centro antico. Il piano, intitolato "Acquaviva Città della Musica, dell'Acqua e della Salute", riguarda una serie di azioni come la prosecuzione delle attività di rigenerazione urbana già in corso, con i percorsi del sacro e dei pozzi sorgivi, e quindi il rifacimento della pavimentazione nelle strade interessate da chiese e pozzi. Altri progetti riguardano, per esempio, il rifacimento di piazza Vittorio Emanuele, le piste ciclabili, il recupero delle chiese storiche, l'ampliamento dell'ecomuseo dell'acqua, la realizzazione di una casa della musica a Palazzo de Mari, il recupero del centro sportivo Tommaso Valeriano, la riqualificazione dell'ex depuratore, il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità e altri ancora. Il piano, considerato uno dei più articolati e coerenti dall'associazione dei Borghi Autentici, attiverebbe risorse per 34 milioni di euro ed è stato inserito nel programma regionale "Smart Community & Smart Land. Una rete intelligente per un territorio in qualità diffusa". 

Acquaviva borgo_della_musica_dellacqua_e_della_salute

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI