Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

La Maggioranza chiede al PD il rientro in Giunta di Sardone e Dinapoli

sel-viva -nuova_acquaviva.2

 Riceviamo e pubblichiamo:

  

Sono due i grandi assenti nel dibattito politico di questi giorni di crisi amministrativa: la Città di Acquaviva e la Politica.

In questi due anni l'Amministrazione ha lavorato e portato a casa diversi risultati, come non ha mancato di sottolineare il Sindaco nella lettera inviata agli organi di stampa; abbiamo discusso, anche aspramente, su quelle che riteniamo siano le problematiche del paese e le possibili soluzioni, esattamente come succede in tutte le altre amministrazioni ad ogni livello.

Siamo ad un passo dalla risoluzione definitiva della questione della 167, stanno per partire i lavori di bitumazione di molte strade urbane e rurali, stiamo sviluppando i progetti di rigenerazione urbana, stiamo per appaltare i lavori di completamento del teatro comunale, abbiamo appena approvato il piano dei sub comparti per dare impulso ad un nuovo sviluppo industriale ad Acquaviva, siamo sul punto di riconsegnare alla Città Piazza dei Martiri completamente rinnovata, stiamo per inaugurare finalmente un nuovo sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani degno di un paese civile.

Sono questi e molti altri i progetti in procinto di vedere la luce e che si interromperebbero qualora questa Giunta non riprendesse a lavorare quanto prima.

La coalizione di centrosinistra che ha vinto le elezioni nel 2013 si è fatta portavoce di un desiderio diffuso di cambiamento, di progresso. Abbiamo promesso una nuova stagione politica ai nostri concittadini e per parte nostra vogliamo continuare a mantenere fede a questo impegno. Ci sentiamo in dovere di difendere le ragioni e gli obiettivi comuni che ci hanno portato ad unirci. Non riteniamo che mettere mani alla Giunta Comunale possa rappresentare la soluzione ad un problema che in tutta onestà ancora fatichiamo a capire quale sia. Questa ipotesi non incontrerà il nostro favore, proprio perché per impostazione e cultura politica riteniamo si debba andare oltre i personalismi e concentrare i nostri sforzi verso le analisi, le proposte e soprattutto le soluzioni dei problemi. Per questo chiediamo che questa amministrazione completi i cinque anni di mandato elettorale.

Pertanto, in qualità di forze politiche di questa coalizione, chiediamo a tutto il Partito Democratico di far rientrare responsabilmente Antonia Sardone e Luca Dinapoli in Giunta, per riprendere il proficuo lavoro interrotto.

Noi vogliamo stare ancora e solo dalla parte di quel centrosinistra che lavora per il cambiamento e siamo disposti a continuare solo in questa direzione.

Ognuno decida da che parte vuole stare.

Commenti  

 
#1 Dik Dik 2015-11-02 21:49
Cari Sardone e Di Napoli quando si rompe un giocattolo bisogna solo buttarlo,non vi fate convincere da un mercenari della politica siete due persone molto ma molto stimate in Acquaviva rimanete sulla vostra decisione cosi un certo sig.Carlucci va a casa cosi non continua nelle sue rovine del paese.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI