Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

Sel rivolge i suoi ringraziamenti a questa Amministrazione

logo sel_

 Riceviamo e pubblichiamo:

Sono terminati da poco gli incontri di quartiere previsti sul tema della rigenerazione urbana organizzati dall’assessorato all’urbanistica del comune di Acquaviva. Gli incontri, tutti molto partecipati, sono il segnale della diversa impostazione sulla politica urbanistica di questa Amministrazione.

Non più pianificazioni urbanistiche elaborate da pochi nelle stanze segrete di Palazzo De Mari, quando andava bene, oppure, nel peggiore dei casi, negli studi professionali di qualche tecnico locale, ma discussioni partecipate per disegnare assieme alla cittadinanza (questa volta attiva) il futuro volto di una città ferita dalle speculazioni di pochi.

 Tutti hanno avuto la possibilità, in questa giornate, di esprimere il proprio pensiero sulla stesura delle linee programmatiche del piano di rigenerazione urbana, segnalare i punti maggiori di degrado e le esigenze di ogni quartiere. Proponendo, inserendo, discutendo tutti insieme, come una comunità moderna deve fare.

 Questo è solo l’ultimo dei motivi che ci ha indotto a scrivere la presente per ringraziare il  Sindaco Davide Carlucci, l’Assessore all’ambiente e all’urbanistica, Francesco Bruno, e tutta l’amministrazione comunale.

 Nelle ultime settimane altri due importanti risultati sono stati raggiunti dall’Amministrazione Comunale acquavivese: il nuovo piano dei sub-comparti per la zona industriale e l’aggiudicazione provvisoria del nuovo bando per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti dell’Aro Bari 5.

 Dopo 15 anni in cui le varie amministrazioni cittadine che si sono succedute a Palazzo De Mari sono state capaci solamente di prorogare un servizio inefficiente e vecchio, Acquaviva potrà finalmente vedere l’avvio di un servizio moderno di raccolta rifiuti urbani, con il servizio porta a porta e la scomparsa degli odiosi cassonetti fonte di tanti disagi.

Potrà finalmente aumentare la percentuale di raccolta dei rifiuti differenziati, grazie al nuovo sistema, e i cittadini acquavivesi potranno finalmente pagare il servizio con la tariffazione puntuale al posto dell’ingiusto calcolo basato sui metri quadri dell’abitazione (la Tari).

 Il nuovo piano dei sub-comparti, invece, renderà più semplice la lottizzazione della nuova area industriale/commerciale innescando lo sviluppo in una zona strategica invidiataci dai comuni viciniori. Alla zona industriale pubblica, non bisogna dimenticarlo, si aggiunge l’approvazione di una ulteriore zona industriale gestita da soggetti privati. Si spera che la presenza di nuove disponibilità di aree industriali possa evitare la speculazione, favorendo l’insediamento di nuove aziende sane sul territorio che potranno portare ad un incremento dei livelli occupazionali.

A due anni e mezzo di distanza dall’insediamento di questa Amministrazione, pur tra le mille difficoltà che comporta l’amministrare un comune dotato di uffici caratterizzati da notevoli carenze di personale, è per  questo Partito motivo di grande orgoglio poter iniziare a raccogliere i primi concreti risultati dell’azione amministrativa.

 Rimangono tante questioni aperte per questa amministrazione, tanti i problemi da risolvere, ma siamo convinti che quando la politica mette al centro gli interessi della collettività, quando mette in campo passione, idee, competenze e professionalità, quando non rincorre la gestione del potere per il potere stesso, quando è strumento al servizio di tutti e non di qualcuno, quando invece di perdersi in “chiacchiere” propone soluzioni, risolve i problemi, allora è possibile raggiungere traguardi importanti, come quelli ottenuti in questi giorni dall'amministrazione comunale, ed è a chi opera in questa direzione che Sinistra Ecologia e Libertà rivolge i suoi ringraziamenti.

* Sinistra Ecologia Libertà

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI