Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

L’assordante silenzio della Minoranza sul Bilancio

logo VIVA

  

Riceviamo e pubblichiamo: 

 

Siamo preoccupati per la mancanza di emendamenti al bilancio da parte dei Componenti della minoranza in Consiglio.

Il Bilancio è l'atto amministrativo politico per eccellenza, il momento in cui maggioranza e opposizione onorano il proprio mandato rispetto al loro elettorato e alla Cittadinanza tutta.

Debolissime e sterili ci appaiono, infatti, le ragioni addotte dai Consiglieri di minoranza per giustificare il loro disimpegno.

Denunciare la scarsità di tempo e i presunti ritardi nell'invio della documentazione è palesemente una scusa; i tempi sono stati rispettati e sono quelli ordinari, come previsti dalla legge 267/2001.

Quindi, il fatto di non aver avanzato alcuna proposta in merito alla programmazione della azione amministrativa per l'anno a venire significa dimostrare incapacità di proposta.

Non vogliamo "rimandare a settembre" nessuno perché non vogliamo considerare i Colleghi dell'opposizione come degli studenti impreparati che hanno studiato poco o niente affatto, ma ci permettiamo di invitarli ad impiegare la stessa energia profusa per le critiche, legittime e utili ad un dibattito democratico, per avanzare proposte utili al paese.

 

IL PRESIDENTE DEL MOVIMENTO “VIVA”

Francesco Longobardi

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI