Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Utilizzo del Foyer del Teatro. Esposto delle Minoranze

Esposto foyer_teatro_comunale.2

  

Pubblichiamo di seguito l’esposto protocollato questa mattina dai consiglieri comunali Giacinto Claudio GIORGIO, Eustachio Claudio SOLAZZO, Francesco MONTENEGRO e Pietro De PASCALE sull’Utilizzo del cantiere temporaneo relativo ai lavori di recupero del Teatro Comunale del Comune di Acquaviva delle Fonti

 

Al Gent. mo Signor SINDACO

del Comune di Acquaviva delle Fonti

 

Al Gent. mo Signor Assessore Lavori Pubblici

                                                                                Comune di Acquaviva delle Fonti

 

                                                                             Al Gent.mo Signor Segretario

                                                                                Comune di Acquaviva delle Fonti

 

Al Gent. mo Signor Dirigente Corpo dei Vigili Urbani

                                                                                 Comune di Acquaviva delle Fonti

 

Al Gent. mo Signor Dirigente U.T.C.

                                                                                Comune di Acquaviva delle Fonti

 

Al Gent. mo Signor Presidente del Consiglio Comunale

                                                                                 Comune di Acquaviva delle Fonti

 


Oggetto: Utilizzo del cantiere temporaneo relativo ai lavori di recupero del Teatro Comunale del Comune di Acquaviva delle Fonti

 

I sottoscritti sigg. Giacinto Claudio GIORGIO, Eustachio Claudio SOLAZZO, Francesco MONTENEGRO e Pietro De PASCALE in qualità di Consiglieri Comunali di Acquaviva delle Fonti, nell'ambito delle funzioni di controllo e indirizzo dell'azione amministrativa del Comune in cui ricoprono il ruolo istituzionale, ed , anche, a seguito delle numerose manifestazioni tenutesi negli ultimi tempi nel foyer del teatro in corso di ristrutturazione,

espongono quanto segue:

1) Il Comune di Acquaviva delle Fonti, già da diversi anni ha avviato i lavori di ristrutturazione e recupero del Teatro Comunale, mai, ultimati per mancanza di fondi. In verità in occasione della Campagna elettorale per l'elezione del Consiglio Regionale, il Presidente Vendola ha promesso ai cittadini di Acquaviva, nella persona del Sindaco, di aver provveduto a stanziare circa tre milioni di euro per il completamento.

2) Il Sindaco del Comune di Acquaviva, nonostante, le innumerevoli circostanze in cui gli è stato fatto notare che il foyer del teatro comunale non è agibile, continua a permettere l'utilizzo di tale cantiere per mostre artistiche , gare canore, ecc. tra cui l'evento che si terrà nei prossimi giorni a partire da sabato 06 giugno 2015 per la mostra delle arti e mestieri.

3) Il D.P.R. 380/2015, e successive modifiche,   all'art. 24 così recita: " il certificato di agibilità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza , igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti installati, c valutate secondo quanto dispone la normativa vigente

4) Il D.P.R. 380/2015, e successive modifiche,   all'art. 27 stabilisce che è in capo "al Dirigente del competente ufficio comunale esercita la vigilanza sull'attività urbanistico-edilizia per assicurarne la rispondenza alle norme di legge e di regolamento, ......."

5) Le condizioni del Cantiere, da quanto di ns. conoscenza, sono tali da non rispondere ai requisiti di legge ai fini di garantire la sicurezza per il pubblico, infatti,

a) la pavimentazione non è stata realizzata, esiste la sola caldana in calcestruzzo non levigata;

b) le pareti non sono intonacate e dipinte,

c) gli impianti sono quelli di cantiere,

d) i visitatori che visitano il Foyer sono sprovvisti dei minimi dispositivi di protezione individuali;

e) non è presente un locale igienico né per gli operai del cantiere, né, tantomeno, per i visitatori;

f) i luoghi non sono adeguati, in quanto non soddisfano i criteri per l'eliminazione delle barriere architettoniche esistenti all'accesso del Foyer;

g) non sono presenti uscite di sicurezza in caso di evacuazione d'urgenza;

h) non sono presenti impianti antincendio previsti dalla normativa vigente;

g) i locali sono mancanti di pulizia e di decoro per l'utilizzo degli immobili a fini pubblici:

i) non è stato rilasciato il certificato di agibilità, sia pur temporaneo , da parte degli uffici competenti; ( come dichiarato dal Dirigente dell'ufficio tecnico con nota del 16 dicembre 2014 prot. n° 22918)

l) non è stato mai rilasciato il parere della Commissione locale di pubblico spettacolo;

m) Il TULPS prevede che deve essere svolta la verifica dell'agibilità a prescindere dalle finalità imprenditoriali o meno dell'intrattenimento ed , inoltre che " l'autorità di pubblica sicurezza deve aver fatto verificare da una commissione tecnica la solidità e la sicurezza dell'edificio e l'esistenza di uscite pienamente adatte a sgombrarlo prontamente in caso di incendio."

 

Ritenendo che, l'Amministrazione Comunale non possa fare uso costante e continuativo dei locali per manifestazioni culturali di ogni genere senza alcuna autorizzazione legittima, in quanto gli stessi sono a tutti gli effetti di legge" un cantiere in corso", si chiede che gli organi preposti al controllo si attivino alla verifica, puntuale dei fatti esposti.

 

Acquaviva delle Fonti, li 08 giugno 2015

 

                                                                                         I consiglieri

                                                                     

                                                    G. Claudio GIORGIO  

Eustachio Claudio SOLAZZO

Francesco MONTENEGRO 

Pietro DEPASCALE 

.

 

 

 

Commenti  

 
#5 Nicole 2015-07-07 14:46
Che dire,da Acquaviva bellissima,a quella con tanta immondizia in giro.!
 
 
#4 rockpool 2015-07-03 09:04
@Achille and friends: mi sa' che l'unica cosa penosa che adesso e' rimasta e' la vostra ostinazione nei proclami. Ma la banda ha smesso di suonare da un bel pezzo ed i fatti appaiono con tutta la loro evidenza....pen osi!
 
 
#3 Achille Signorile 2015-06-19 14:47
CHE INIZIATIVA PENOSA, palese segno di incapacità, di invidia, di rabbia impotente e di squallore politico! Vi è sfuggita la notizia dell'altra iniziativa dei suddetti signori: pare che abbiano inoltrato un altro esposto per denunciare che le case dei tre porcellini sono state costruite senza concessione edilizia. Evviva! che gran contributo alla crescita del paese!
 
 
#2 Nicole 2015-06-10 14:51
Finalmente:qual cuno si è svegliato.
 
 
#1 Ciro 2015-06-10 14:19
finalmente qualcuno se ne è accorto che forse non è proprio tutto così a norma come professano. Vi segnalo anche il "cantiere" aperto questi giorni al macello comunale. Dite a consiglieri e amici che vi sono delle leggi da rispettare in materia di sicurezza. anche questa è legalità.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI