Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

L’Abbate: Beffa PD su danni agricoli dovuti al maltempo

5a85e31e448ce42dbfeb5d13ea5337d7 400x400

Giunge in Commissione Agricoltura la risposta del Governo sugli eventi che hanno devastato le coltivazioni pugliesi otto mesi fa. L’Abbate (M5S) chiede di smetterla di prendere in giro gli agricoltori e di aiutarli con l’approvazione della risoluzione 5 Stelle sul PSRN

A otto mesi di distanza, giunge la risposta del Governo Renzi all’interrogazione dei parlamentari PD, prima firmataria la deputata Colomba Mongiello, sulle eccezionali avversità meteoriche che, nel giugno dello scorso anno, distrussero innumerevoli ettari di colture agricole in diverse zone della Puglia. Dalla provincia di Bari con i comuni di Acquaviva, Sammichele e Casamassima a quella di Lecce (Guagnano, Salice Salentino, Campi Salentina, Carmiano ed Arnesano), ad essere colpiti furono produzioni di uva da vino, uliveti, vigneti e coltivazioni ortofrutticole. Ma alla richiesta dei parlamentari del Partito Democratico di “iniziative urgenti per far fronte all’emergenza”, il sottosegretario Castiglione ha replicato che “alla data odierna, la Regione Puglia non ha fatto pervenire alcuna formale richiesta d’intervento per gli eventi del giugno 2014”.

Senza questa documentazione da parte della Giunta regionale, infatti, il Ministero delle Politiche Agricole non può muoversi in alcun mododichiara il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate, capogruppo M5S in Commissione Agricoltura alla CameraCome al solito, si prendono in giro i coltivatori con operazioni che portano ad un nulla di fatto. Ci stupisce come parlamentari, che siedono sui banchi di Montecitorio da oramai tre legislature, ancora non conoscano l’iter per poter aiutare gli agricoltori. Se da un lato, infatti, l’assessore regionale Nardoni non smentisce il suo essere perennemente in ritardo su tutte le questioni, ripetendo nuovamente gli errori commessi con i territori di Ginosa e Castellaneta nell’autunno 2013continua L’Abbate (M5S)dall’altro, i deputati PD sembrano non avere alcuna cognizione delle normative agricole. Se vogliono davvero dare manforte ai coltivatori pugliesi li invito, piuttosto, a votare favorevolmente la nostra risoluzione sul Piano di Sviluppo Rurale Nazionale in discussione in Commissione Agricoltura”.

Oltre ai piani regionali (PSR), infatti, il regolamento UE n. 1305/2013 ha previsto la possibilità per ogni Stato Membro di predisporre un programma operativo di sviluppo rurale riferito al periodo 2014-2020, per fronteggiare una serie di problematiche a livello nazionale. E, nella fattispecie, riguardanti anche gli strumenti di gestione del rischio legato all’impresa agricola, oggi relegate alle sole assicurazioni agevolate. “Con la nostra risoluzione sul PSRNspiega il deputato pugliese 5 Stellechiediamo di sostenere il reddito degli agricoltori attivando i fondi di mutualizzazione, mirati a coprire i risarcimenti per le perdite causate da avversità atmosferiche, fitopatie ed infestazioni parassitarie, poco appetibili per le compagnie assicurative. È necessario, però, che la soglia per accedere al contributo comunitario di questi fondi venga abbassata sotto il 30% così da renderla più appetibile agli agricoltori e consentire una maggior diffusione di questo strumento di sostegno. Pertanto conclude Giuseppe L’Abbate (M5S) i nostri colleghi del PD possono aiutare gli agricoltori pugliesi semplicemente approvando la nostra risoluzione e dando una direttiva chiara ad un Governo Renzi che sembra ricordarsi del settore primario solo come ‘bancomat’ come nel caso dell’Imu sui terreni agricoli”.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI