Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Montenegro (C. D. L.): "L'altra faccia del sindaco"

montenegro 150.2

 

Riceviamo e pubblichiamo:

"Concittadine e concittadini buonasera, penso che sia giunto il momento di fare un resoconto di questa Amministrazione Comunale, delle cose che ha fatto a quasi due anni dal suo insediamento. Penso che sia sugli occhi di tutti quello che è stato fatto. Se dicessimo che è stato fatto NULLA forse la premieremmo! Questa amministrazione non è stata neanche capace di mettere a frutto quello che le vecchie amministrazioni avevano programmato ! Non viene condotta nemmeno la normale Amministrazione ! E’ sotto gli occhi di tutti l’Acquaviva bellissima che tanto è stata reclamata nel corso della campagna elettorale! Caro Sindaco, prendiamo spunto dall’intervista del Segretario Politico del PD di Acquaviva del qui presente Giovanni Nettis per ribadire esattamente i sani concetti che ha esplicitato nel corso dell’intervista alla rete televisiva Telemajg. Che cosa ha detto Giovanni Nettis nell’intervista?
Giovanni Nettis ha detto che nel corso della campagna elettorale tu sei stato bravissimo, hai ottenuto al ballottaggio, un risultato storico che nessun Sindaco ha mai ottenuto, il 63,25% del consenso elettorale, un consenso elettorale che hai ottenuto perché nei tuoi comizi hai detto basta alle inutili contrapposizioni tra destra e sinistra, non esiste la destra e non esiste la sinistra insieme governeremo Acquaviva ! E solo con questi impegni Acquaviva ti ha eletto Sindaco. Non solo ha eletto te Sindaco ma la tua coalizione ha avuto il premio di maggioranza. Oggi siedono in consiglio Comunale ben otto consiglieri comunali in più perché il PD avrebbe avuto un solo consigliere comunale: La Sig.ra Francesca Pietroforte, la lista Viva avrebbe avuto un solo consigliere comunale: il Prof. Francesco Chimienti ed il Dott.Carlucci in qualità di candidato Sindaco. Ma è successo che all’indomani della tua elezione, ti sei dimenticato degli impegni assunti, hai incassato la fiducia dei cittadini e sei ritornato al vecchio modo di fare politica. Ti sei dimenticato degli impegni assunti e hai diviso le poltrone ai tuoi amici! Con il metodo “Cencelli”! Adesso noi ti diciamo governa pure ! Ma non ti dimenticare
che tu stai governando Acquaviva con il 27,83% ( la coalizione intera ha avuto 3.098 voti di preferenza) perché il restante 35,42% al ballottaggio ti è stato dato da alcuni partiti e uomini del Centro destra e dal Centro Democratico con i quali ti eri impegnato a governare insieme! e tu ci hai informato che prima del ballottaggio hai fatto un incontro con i rappresentanti dei partiti della coalizione: Il Sig.Giovanni Nettis per il PD, il Sig. Sergio Carlucci per la lista “ Nuova Acquaviva”, il Dott. Austacio Busto per la lista “ Viva” e il Dott. Giuseppe Di Vietri per SEL degli impegni che avevi assunti con i rappresentanti politici dei gruppi sopraccitati ed ai quali avresti dato la visibilità politica nella Giunta Municipale a farsi! E tutti sono stati d’accordo! E non solo, non ti devi dimenticare che se il Centro Destra non ha vinto al primo turno è solo perché alcuni uomini moderati del Centro Destra hanno creduto fermamente al tuo progetto politico! Perché se il Centro destra fosse andato unito non c’era storia per il Centro Sinistra perché il Centro Destra, al primo turno avrebbe vinto con il 58,85%. Quindi se tu sei stato eletto al ballottaggio questo lo devi esclusivamente alla famiglia Carlucci ed in particolar modo al nostro amico fraterno Alessio Carlucci! Se Voi siete seduti in quei banchi lo dovete solo ed esclusivamente all’Avvocato Alessio Carlucci! Noi del CDL nel corso della campagna elettorale delle Comunali del 2013 ce l’abbiamo messa tutta per fare scoppiare la pace ad Acquaviva, dopo anni ed anni di contrapposizione tra destra e sinistra e invece, nostro malgrado è stato riportato, con questa Amministrazione ad una contrapposizione molto ma molte feroce. Ti assumi le tue responsabilità, civili, politiche e morali! Sino ad oggi non abbiamo proferito alcuna parola ma oggi penso sia giunto il momento di dire alla città le cose come stanno! Gli impegni Politici e programmatici che ti eri impegnato a rispettare, sino ad oggi non sono stati rispettati come stabilito in sede del ballottaggio con le segreterie politiche del CDL, del Centro Democratico il cui punto di riferimento è l’Avv. Angelo Maurizio e di un considerevole gruppo del Centro Destra che fa capo alla famiglia del Dott. Vito Tisci rappresentata in Consiglio Comunale dalla consigliera Carmela Capozzo.
Caro Signor Sindaco, cari consiglieri di maggioranza, fate l’analisi del voto: avete vinto questa campagna elettorale per appena 1.528 voti mi spiego meglio se al candidato Sindaco Davide Carlucci che al ballottaggio ha preso 7289 voti di preferenza si sottraggono 1527 voti il risultato è 5762 al contrario se invece al candidato Sindaco Claudio Giorgio ai 4235
voti di preferenza si aggiungono 1527 il risultato è 5762 cioè di assoluta parità quindi il Sig. Davide Carlucci ha vinto per 1528 voti che altro non sono che il frutto di accordi politici che Lei Signor Sindaco ha fatto con il CDL, (che al primo turno ha preso 1.139 voti di preferenza) con il Centro Democratico (che al primo turno ha preso 777 voti di preferenza) e con altri soggetti politici Consiglieri Comunali (Carmela Capozzo che ha preso 354 voti di preferenza) e altri cittadini candidati in altre liste che non mi permetto di nominare che in maniera inequivocabile e con molta lealtà ti hanno sostenuto. Questi non hanno sposato il progetto del Centro Sinistra ma hanno votato per la fiducia incondizionata alla famiglia Carlucci! Ad Alessio Carlucci! Cari consiglieri di maggioranza e cittadini tutti ! Intendiamoci bene La famiglia Carlucci ! Ti diciamo basta! Acquaviva deve sapere! Spero che Giovanni Nettis nella sua qualità di Segretario politico, e capogruppo Consigliare continui ad avere il coraggio delle idee e, soprattutto, quella moralità ineccepibile che lo contraddistingue perché in campagna elettorale era ed è ben conscio dell’impegno profuso con lealtà da parte dei suddetti gruppi politici che hanno lavorato perché il Sindaco Carlucci portasse aria nuova al Comune e finisse la contrapposizione tra destra e sinistra. Siamo a chiedere al Signor Sindaco e al PD un senso di responsabilità nei confronti della Città perché Acquaviva ha bisogno di pace per crescere e progredire non ha certo bisogno di ipocrisia e nascondersi con false moralità. Siamo a dirVi che il CDL da questo momento in poi si allontanerà da questo consesso, e non parteciperà ai lavori dei prossimi consigli comunali sino a quando il Sindaco non rispetterà gli impegni che ha assunto con la Città perché non intende in alcun modo discutere con una amministrazione illegittima e con una mal gestione politica ed amministrativa. Questo intervento politico lo consegno nelle mani del Segretario Comunale perché ne faccia parte integrante e sostanziale dei lavori di questo Consiglio Comunale e rammento a tutti che questo documento politico sarà oggetto di un manifesto pubblico perché i cittadini devono sapere, lo consegnerò a tutti i mass media che me lo richiederanno, al Segretario Provinciale del PD, ai Segretari Provinciali delle Forze di Centro Destra moderate al candidato Presidente della Regione Puglia Dott. Michele Emiliano. Grazie a tutti e buonasera!"

*Tommaso Montenegro
Consigliare del C.D.L

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI