Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Sel Acquaviva alla manifestazione del 25 ottobre della CGIL

fate il_lavoro.2

 

Fate il_lavoro


Con il termine “riforme” in politica si vuole sott’intendere che si modificano alcune norme per rendere moderna la legislazione vigente.

Ma i provvedimenti che sono nascosti nella manovra, in via di approvazione proposta dal governo, ci riportano indietro nel tempo fino ai tempi della schiavitù.

Lo Statuto dei lavoratori, nato dalle lotte che i contadini, gli operai e gli studenti hanno nel corso del ‘900 fatto, rappresenta un punto di equilibrio tra le parti sociali che compongono il mondo del lavoro.

In particolare l’art. 18 enuncia un principio di  modernità: non puoi licenziare un lavoratore se non hai un motivo per farlo (questo significa senza giusta causa) e che se lo fai, il Giudice del lavoro può imporre la sua riassunzione.

Questa semplice affermazione, inserita in una norma (la legge 300/78 appunto), ha fatto si che il lavoratore e la parte datoriale avessero pari dignità al momento della sottoscrizione del contratto di lavoro.

Lo statuto dei lavoratori con tutti i suoi articoli, rafforza la parte debole (il lavoratore), equilibrando il potere del datore di lavoro che, avendo il potere di farlo, potrebbe licenziarti, perché chiedi che ti vengano retribuite le ore giornaliere fatte dopo le 9 ore solite, perché preferiresti andare a casa dai tuoi figli dopo le 8 ore giornaliere e non puoi restare dopo 10 ore di  lavoro, perché hai chiesto la pausa mensa, perché ti sei permesso di chiedere il casco, perché hai usato un tono di voce troppo alto, perché hai compiuto 55 anni e sei diventato lento, ecc. ecc.

Senza motivo appunto!!!

Se questa vi sembra modernità…. a noi pare altro.      

La dignità del lavoro e delle lavoratrici e lavoratori  sono in serio pericolo!

Per questo e per i motivi espressi nel volantino in allegato anche una folta delegazione,  di Sinistra Ecologia e Libertà  di Acquaviva delle Fonti, sarà presente a Roma per manifestare, con la CGIL, contro i provvedimenti del Governo Renzi.

25 ottbre_2014_

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI