Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

Il consiglio comunale aderisce alla campagna "Senza Atomica"

Consigliera Casalino_Caterina_seduta_del_cons._comunale_del_31_luglio_2014


Il 31/07/2014 nel corso del Consiglio Comunale delibera all’unaminità di aderire alla campagna ”Senza atomica. Trasformare lo spirito umano per un mondo libero dalle armi nucleari”.

L’azione comunale rientra nelle indicazione del movimento internazionale I CAN, promossa dall’unione dei medici internazionale per la prevenzione della guerra nucleare (costituiti nel 1980)

 http://www.ican.org/   International campaign to abolish nuclear weapons

La Campagna internazionale per l'abolizione delle armi nucleari  è una  campagna globale di lavoro per mobilitare le persone in tutti i paesi per  ispirare, persuadere e far pressione sui propri  governi al fine di avviare e sostenere i negoziati per un trattato che vieta le armi nucleari. Invitiamo gli Stati, organizzazioni internazionali, organizzazioni della società civile e altri attori a:

§Riconoscere che qualsiasi uso di armi nucleari potrebbe provocare danni catastrofici umanitario e ambientale.

§Riconoscere che esiste un imperativo umanitario universale per bandire le armi nucleari, anche per gli Stati che non li possiedono.

§Riconoscere che gli Stati dotati di armi nucleari hanno l'obbligo di eliminare completamente le armi nucleari.

§Agire immediatamente per sostenere un processo multilaterale di negoziati per un trattato che vieta le armi nucleari.

A tal fine il consiglio comunale si unisce ai 460 comuni italiani già firmatari, che porta l’Italia al secondo posto tra i paesi del mondo nel numero di comuni aderenti seconda sola al Giappone, come comunicato dalla rete italiana di I CAN: (http://www.disarmo.org/ican/a/40405.html)

Lo spirito è che ogni cittadino deve compiere la propria azione singola e/o associata.

A novembre approderà a Bari la mostra “Senzatomica” www.senzatomica.it , dopo l’inaugurazione a New York nel 2012,tradotta ed adattata, sarà fruibile gratuitamente .

1.Divisa in quattro sezioni, la mostra pone l’accento sui seguenti punti:

Garantire il diritto alla vita di tutti i popoli.

Passare dalla sicurezza basata sulle armi alla sicurezza basata sul soddisfacimento dei bisogni fondamentali degli esseri umani.

Cambiare la visione del mondo:da una cultura della paura a una cultura della fiducia reciproca.

Le azioni che costruiscono la pace.

Dopo la distribuzione del materiale informativo nelle scuole di ogni ordine e grado ad Acquaviva delle fonti, il mio personale impegno sarà continuare questa azione di sensibilizzazione anche nei comuni limitrofi alla nostra città.


*Consigliera Comunale

Caterina Casalino

Link utili:

http://www.icanw.org/

http://www.disarmo.org/ican/index.html

http://www.senzatomica.it/

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI