Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Viva e Nuova Acquaviva in difesa dell'assessore Busto

viva e_nuova_acquaviva

 Ass. Austacio_Busto

 Gli iscritti dei movimenti politici Viva e Nuova Acquaviva intervengono in difesa del vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Austacio Bruno.

Pubblichiamo di seguito il loro comunicato relativo al dibattito sulle quattro proposte referendarie presentate dal Comitato dei Promotori composto da tredici cittadini supportati al momento da 314 elettori e gli interventi realizzati in questi primi mesi di Amministrazione.

La Redazione 

 

"Siamo riusciti a non rispondere a provocazioni di ogni genere apparse di recente sugli organi di informazione, ma sulla richiesta di dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici, Austacio Busto, da parte della Compagnia delle Arti, un gruppo che non ha più alcun ruolo nel consiglio comunale non avendo partecipato alla scora competizione elettorale, non si può tacere. 

 Siamo certi che questi signori non si rendano conto di aver creato, con toni astiosi e virulenti, un clima intollerabile e a volte quasi intimidatorio. 

L’ottimo lavoro sin qui svolto dall’Assessore Busto non ci sembra rappresentare una premessa da cui far derivare le invocate dimissioni. 

Dal momento del suo insediamento, infatti, l'assessore Busto, coordinando la squadra di piccola manutenzione, si è occupato di innumerevoli interventi riguardanti il municipio, gli asili, le scuole elementari e medie, le piazze e le strade.

Oltre la quotidiana amministrazione, ha avviato, e in molti casi anche concluso, la progettazione per le seguenti iniziative:

• Progetto "Luoghi dell'Acqua e della Terra", ospitato all’intero dell’ex-farmacia e classificato al primo posto nella graduatoria stilata dal GAL SEB, che lo ha finanziato con una somma pari a 275.000 euro, cui si aggiunge un cofinanziamento comunale di 56.000 euro. Saranno valorizzati, all’interno dell’intervento, i pozzi sorgivi nel centro antico, inseriti in un percorso didattico turistico.

• Abbattimento delle barriere architettoniche della scuola elementare "De Amicis", attraverso la sistemazione di un servo scala, atteso da anni.

• Approvazione del “Progetto Piazza Keplero”: entro la prossima primavera partiranno i lavori per l'illuminazione della piazza/pineta e del tratto che ne è carente di via Leone XIII. Sarà, inoltre, risistemato il marciapiede di Via Paolucci.

• Sistemazione della piazzetta ubicata fra Via Machiavelli, via Quasimodo e via Montale.

• Sistemazione delle strade rurali più disastrate (Malano, Molignana, Casalicchi).

• Bitumazione (prevista per l’inizio dell’estate) e sistemazione di diverse strade dell'abitato, attraverso lo stanziamento di 70.000 euro.

• Definitivo avviamento del progetto di "Smaltimento delle acque reflue del depuratore comunale", risalente all'ormai lontano 2007. Nella prossima primavera è previsto l'inizio del lavori (3.600.000 euro). Sarà, inoltre, intrapresa un’importante collaborazione con l'Istituto Agronomico Mediterraneo.

• Acquisizione del finanziamento di 350 mila euro, in collaborazione con l’UTC e la dirigente Minoia, destinato al Progetto di Efficientamento Energetico a favore del plesso della scuola media “A.Lucarelli.

• Avviamento, in collaborazione con l'UTC ed il progettista dei lavori, dell'iter per le opere finanziate con 96.000 euro dal Ministero delle Infrastrutture nell'ambito della misura "Adeguamento edifici scolastici"

• Stanziamento di somme per gli interventi di sistemazione dell'area pubblica compresa fra via G. Francone, la rotonda di Piazza E. Castellaneta e la ferrovia.

• Acquisizione dell’ "Accordo di Ricerca" con l’Università degli Studi di Bari e la Soprintendenza Archeologica della Puglia, con l’obiettivo di costruire una banca dati GIS per una corretta valorizzazione del territorio.

• Predisposizione, in collaborazione con l’Assessore all'Urbanistica e con l'UTC, di una convenzione con il Dipartimento ICAR (Ingegneria Civile e Architettura), del Politecnico di Bari, per il progetto "Piano di Recupero del Centro Storico".

• Sempre in collaborazione con l'assessore all'Urbanistica e con l'UTC, avviamento del progetto di Rigenerazione Urbana, finanziato con 1.900.000 euro (di cui 300.000 di cofinanziamento comunale), che interesserà gli impianti di urbanizzazione ed il basolato di parte del Centro Antico (via Squicciarini, piazza don Albertario, piazza S. Paolo e stradine annesse).

Con questo documento i membri e i rappresentanti istituzionali afferenti ai movimenti politici “Viva” e “Nuova Acquaviva” ribadiscono la loro piena fiducia nell’operato e la loro grande soddisfazione per il cospicuo, attento, professionale e scrupoloso lavoro svolto, in appena otto mesi dall’insediamento, dall’Assessore Busto".

 

Commenti  

 
#4 bust one 2014-03-22 09:52
Ti dovrebbero fare un busto, o mezzo. Visto che sono progetti vecchi speriamo che i "vecchi" te li facciano fare.
 
 
#3 docente 2014-03-22 00:42
Dott Busto in bene o in male si parla di una persoana che vale.
 
 
#2 IlSignore 2014-03-06 13:16
Signori miei Busto è un grande. Per favore lasciate lavorare in pace. Grazie
 
 
#1 giovanni 2014-02-28 20:09
tutta la vita austacio busto!!! continua cosi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI