Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Solazzo e Depascale sullo "scippo" al R. Luxemburg, inspiegabile vicenda

644f030af6fa328bf990a25d70de201b69ec956b 300x150_Q75

 

Desta sconcerto misto a incredulità la notizia che l’istituto “Ettore Majorana” di Bari ha, di fatto, scippato alla ”Rosa Luxemburg” di Acquaviva delle Fonti la richiesta di direzione del nuovo Istituto superiore a indirizzo alberghiero che sorgerà a Casamassima.

A destare questi sentimenti non sono solo le modalità di presentazione della domanda da parte della scuola barese (in netto ritardo rispetto alla scadenza del termine, ad esempio), ma anche la totale assenza di trasparenza da parte della Regione che ha assunto questa decisione.

Ancora una volta, a farne le spese è la comunità acquavivese, già privata negli ultimi anni dell’indotto prodotto dall’Ospedale “Miulli” ed ultimamente della soppressione della sezione distaccata del Tribunale di Bari.

Ancora una volta a soccombere è chi cerca di attenersi ai regolamenti e impegnarsi direttamente per il reperimento di risorse.

Davanti a questa inspiegabile vicenda, pertanto, rivolgiamo l’invito all’intera amministrazione Comunale, per il bene della nostra città ed al fine di tutelare la nostra Acquaviva, di verificare l’eventuale “abnormità” del provvedimento, chiedendone l’immediata revoca.

Ne va della credibilità, dell’impegno e della crescita del nostro paese.

 

I Consiglieri Comunali

Eustachio Claudio Solazzo

Pietro Depascale

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI