Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Transazione coop. 167: capitoli di una storia infinita. Risponde Carlucci

primo piano_167

 interno articolo_genlocal

 Siamo nel 2014 e, ad Acquaviva, una questione come la 167, compresa e annessa la sua Transazione coop., non è stata ancora archiviata: sorvolando sul fatto se si sente parlare di PRG; dove occorre capire se la stessa vicenda 167 possa particolarmente incidere.

(Sondaggio GenLocal) http://genlocal.wordpress.com/2014/01/26/transazione-coop-167-capitoli-di-una-storia-infinita-risponde-carlucci/

La questione Transazione coop. 167 sarebbe uno status di stallo. - Trascinato da più amministrazioni comunali e che perdura dal 2003: dopo che fu firmato, nel 2001, la Transazione ufficiale fra il Comune e le Cooperative della 167. (Amministrazione Pistilli, centrodestra.) Prendendo in esame le comunicazioni del sig. Nicola Lenoci pervenute sul blog forum GenLocal (tre in tutto), da settembre fino ad oggi, pare che le stesse Cooperative 167 non abbiano riscontrato alcuna esecuzione della Transazione.

Lo scorso settembre, il sig. Nicola Lenoci, aveva dichiarato che gli atti prodromici sarebbero illegittimi: al pari – sempre secondo il Lenoci – di come avrebbe denunciato un dirigente dell’Ufficio Finanziario; attraverso una nota prot. 21481 del 5/11/2012.

Secondo il sig. Lenoci, il dirigente si è rifiutato di dare un parere alla proposta di delibera CC n.55 del 6/11/2012, asserendo che tutte le delibere del 2001 prodromiche e successive alla firma della Transazione sarebbero “prive di regolarità contabile”. Ovviamente, qui, il sig. Lenoci ha offerto una sua ricostruzione dei fatti e, pertanto, rincarava che il motivo della caduta prematura di Squicciarini è stato proprio la mancata approvazione della delib. 55/2012… ma nessuno ne ha parlato, nemmeno durante la campagna elettorale.” - E ha fatto emergere come il Dirigente dell’UTC avrebbe poi condotto trattative a titolo personale con qualche ditta espropriata. (Tutte le fonti sono disponibili tramite un link in fondo all’articolo. – Ndr.)

Il Lenoci aveva anche allegato, presso GenLocal, la lettera che Squicciarini, appena insediato come sindaco, ricevette dalla Procura della Corte dei Conti in data 14.6.2010 prot. 11076: e pare che la risposta a quella lettera, “che andava data entro 10 giorni dalla ricezione, non l’ha mai vista nessuno”… (N.L.) - “È stata mai inviata? C’è un impegno o un rifiuto ad adempiere? …Mistero.

Dopo un documento protocollato al Comune di Acquaviva in data 5 settembre 2013, emerge dallo stesso Lenoci la seguente dichiarazione: “Per la questione in oggetto, il Sindaco Squicciarini cadde prematuramente… avendo tentato invano di adottare una deliberazione in merito, ma senza successo. Nelle sedute consiliari nn. 55-56-57 del 6-22-28 novembre 2012, il Consiglio Comunale si rifiutò finanche di discutere il provvedimento per la sua impostazione palesemente illegittima.” (N.L.)

Il tema è molto delicato. Aperto. Di non facile interpretazione. Ecco l’analisi del dott. Davide Carlucci, attuale Sindaco di Acquaviva delle Fonti: “La Corte dei Conti ci ha chiesto di riscuotere le somme che le cooperative devono ancora versare da anni al Comune. Se non lo facciamo, rischiamo una condanna per danno erariale e di rispondere per l’inerzia delle precedenti amministrazioni. Dal 2001, anno in cui furono stipulate le transazioni, ad oggi, nessuna amministrazione si è mai attivata in tal senso aggravando la posizione dell’Ente. In questi giorni mi trovate in prima linea per le strade della Zona 167: mi sto rimboccando le maniche assieme ai miei… per rilanciare tutta un’area da tempo abbandonata. Stiamo dando impulso alle associazioni, cattoliche e non, che si impegnano nel sociale perché “adottino”, con il nostro aiuto, questa zona, stimolando la partecipazione e la rinascita civile.”

Ai lettori: ecco un link del blog GenLocal con tutte le comunicazioni del sig. Nicola Lenoci dallo scorso mese di settembre ad oggi. http://genlocal.wordpress.com/?s=nicola+lenoci

Commenti  

 
#3 Franchino 2014-01-31 01:34
....La Corte dei Conti ci ha chiesto di riscuotere le somme che le cooperative devono ancora versare da anni al Comune. Se non lo facciamo, rischiamo una condanna per danno erariale e di rispondere per l’inerzia delle precedenti amministrazioni ....
Sindaco spiega questo fatto, che significa? cosè un danno erariale?
 
 
#2 santina 2014-01-27 18:12
comunque quell'area non è abbandonata. Non lo è mai stata.
 
 
#1 Santina 2014-01-26 18:29
…e quindi ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI