Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Domanda a scuole ed istituzioni: Acquaviva ricorderà il 27 gennaio e il 10 febbraio?

aa rr_primo_piano

 

 

GenLocal è un blog dove il cittadino di Acquaviva delle Fonti può lasciare le sue segnalazioni. Si raccomanda di postarle, normalmente, attraverso commenti o di inviarle tramite e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Oggi, si propone il seguente link: http://genlocal.wordpress.com/2014/01/16/domanda-a-scuole-ed-istituzioni-acquaviva-ricordera-il-27-gennaio-e-il-10-febbraio/

Esistono due date cui la città di Acquaviva delle Fonti è tenuta, solitamente per legge dello Stato, a ricordare: sono il 27 gennaio e il 10 febbraio. Due date che devono essere entrambe commemorate presso le nostre istituzioni locali e le nostre scuole.

Per i giovani, più che altro… perché prevenire è meglio che curare – Ricordare, magari per dire un “NO”: al possibile nichilismo dei valori; all’ignoranza certa in ogni sua forma; al solito revisionismo di parte; al possibile desiderio di intollerenza promosso spesso da cattivi parolieri.

ECCO UNA DOMANDA, che si ritiene legittima – All’attenzione del Sindaco, al Vicesindaco, e all’Assessore alla Cultura: “Si può confermare che, ad Acquaviva delle Fonti, le giornate del 27 gennaio e del 10 febbraio saranno ricordate dalle scuole e dalle istituzioni locali e nel rispetto di quanto prevede la Legge? – E perché, oggi, può essere importante la Cultura della Memoria presso i giovani acquavivesi?”

ACQUAVIVA RICORDA - Nei giorni 27 gennaio e 10 febbraio, o prima, o nel mezzo fra le date, si invitano gli acquavivesi a pubblicare, sui social network, il logo “Acquaviva ricorda 27 gennaio – 10 febbraio”.

interno articolo_genlocal

http://genlocal.files.wordpress.com/2014/01/acquaviva-ricorda.jpg

AI GIOVANI DELLA POLITICA E DELL’ASSOCIAZIONISMO – Di qualsiasi fazione. Chi sente la necessità di costituire un gruppo in social network nel rispetto del logo è libero di farlo: questo logo non ha padroni ed appartiene a chiunque si schieri con la cultura della civiltà e della memoria. Unica cosa: siano questi gruppi, se possibile, supervisionati direttamente dall’Assessore alla Cultura. Acquaviva? – Una città unita e civile.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI