Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

"Una cabina di regia sulla Sicurezza Stradale"

sicurezza stradale_consiglio_monotematico.2

 

Consiglio Comunale Monotematico

 

cc monotematico_13_gennaio “Sicurezza stradale urbana ed extraurbana” del Comune di Acquaviva delle Fonti questo il tema dei lavori del consiglio comunale aperto celebrato ieri pomeriggio a Palazzo De Mari. 

L’iniziativa sollecitata dalla locale Codacons in seguito al grave incidente stradale dello scorso 29 gennaio sulla SP 83 ha visto una significativa partecipazione.

Presente la Provincia di Bari rappresentata dall’assessore alla "Programmazione Finanziaria e Bilanci” Vito Giampetruzzi e i rappresentanti delle Forze dell’Ordine: Com. PM Giovanni Centrone, Com. CC Domenico Soleti e Com. della Polizia Stradale Filippo Giampietro e da Luigi Maiulli Presidente Codacons Acquaviva.

La seduta monotematica si è aperta con le relazioni del sindaco Carlucci e del soggetto proponente. Nel suo lungo contributo Gino Maiulli ha passato in esame le numerose criticità, mancanze e problemi legati alla sicurezza stradale urbana ed extraurbano portando all’attenzione dei presenti numerosi esempi. Segnaletica orizzontale e verticale assente o coperta, congestione del traffico in particolari punti della città, pericolosità dei passaggi a livello, autovetture parcheggiate su posti e scivoli dei disabili, zebre, specchi, marciapiedi scivolosi per escrementi di cane e foglie, piano urbano del traffico e del commercio, manutenzione e sistemazione del manto stradale. In questa sede ha sottolineato Carlucci dobbiamo accogliere le proposte e individuare le priorità, i problemi più gravi per la sicurezza stradale.

“Le amministrazioni comunali precedenti –ha detto Centrone- si sono impegnate molto con le risorse disponibili per investire nella segnaletica stradale dell’ambito urbano. Gli investimenti sono stati fatti (attraversamenti pedonali rialzati posti in prossimità di chiese scuole e campo sportivo, archetti posti alle discese dei disabili), c’è molto da fare, andrebbero certamente impegnate più risorse”. Nel suo intervento il comandante della PM ha reso nota la statistica degli incidenti avvenuti nel centro urbano: “nell’anno 2009 incidenti stradali rilevati 78, di cui 43 nel centro urbano 6 con lesioni e 35 sulle strade Provinciali, 9 con lesioni. Nel 2010 gli incidenti rilevati sono 84, di cui 64 nel centro urbano, 17 con lesioni e 20 sulle Provinciali di cui 6 con lesioni più un decesso sulla provinciale per Adelfia. Nel 2011 il totale degli incidenti rilevati da noi è stato di 83 di cui 47 nel centro urbano di cui 12 con lesioni, 36 sulle Provinciali e 14 con lesioni. Per il 2012 gli incidenti rilevati sono stati 68, di cui 45 nel centro urbano 10 con lesioni 23 sulle Provinciali 9 con lesioni. Nel 2013 il totale degli incidenti rilevati è stato di 74, di cui 45 nel centro urbano, 12 con lesioni, 29 sulle Provinciali di cui 11 con lesioni e 1 decesso sulla SP per Adelfia. Relativamente agli incidenti rilevati nel centro urbano le violazioni al Codice della Strada maggiormente contestate attendono alla mancata precedenza, omesso arresto allo stop, omessa distanza di sicurezza, invasione di corsia in fase di manovre di svolta. Mentre per gli incidenti sulle Provinciali le violazioni attengono maggiormente alla velocità non commisurata alle condizioni ambientali, omesso controllo del veicolo, omesso arresto alle intersezioni”. La realizzazione delle rotatorie sulla SP 205, il manto bituminoso drenante in alcuni tratti pericolosi della SP 125 per Sammichele hanno ridotto il numero di incidenti e migliorato la transitabilità in condizioni di pioggia. “Per la Provinciale 127 per Santeramo siamo in attesa del famoso raddoppio della corsia” in questi mesi si sta concludendo il procedimento di esproprio del secondo tratto.

ass prov_giampetruzzi Il sindaco ha poi elencato alcune segnalazioni fatte dai cittadini all’interno del gruppo Facebook Acquaviva Partecipa. L’assessore Giampetruzzi portando il saluto del presidente d Schittulli ha posto l’accento su quanto messo in atto negli ultimi quattro anni dalla Provincia di Bari. “Dal 2008 per la SP 83 c’è un finanziamento in atto di 300 mila euro per realizzare un’asta di collegamento con l’Acquaviva-Casamassima. Tra il 2009-2010 non sono mancati interventi manutentivi localizzati sul manto stradale dove si è reso necessario l’intervento”. Tra il 2009 e 2010 sono state realizzate una serie di rotatorie lungo la Circonvallazione utilizzando fondi regionali, sono stati spesi ben 1 milione di euro. Sulla SP per Santeramo è stato messo in alcuni punti pericolosi asfalto drenante. Nel 2014 si procederà al raddoppio della corsia SP per Santeramo per il quale sono stati stanziati ben 11 milioni di euro per i due lotti Acquaviva-Ospedale Miulli e Ospedale Miulli Santeramo. “Per quanto riguarda la segnaletica verticale e orizzontale in questi ultimi giorni si è espletata una gara con una ditta manutentiva. A breve verranno effettuati interventi in relazione alle segnalazioni della Polizia Municipale”. Stando alle sue parole la nostra Provincia è quella che ha meno problemi, “ha strade più a norma e meno disastrate rispetto alle province limitrofe. La Provincia di Bari ci ha sempre tenuto e ci tiene alla sicurezza stradale. Gli sforzi maggiori del nostro bilancio, è inutile dirlo, sono per la manutenzione delle strade. La Provincia ha fatto del suo, c’è ancora da fare tanto. Siamo disponibili a recepire le vostre istanze e segnalazioni. Compatibilmente con i nostri bilanci, come meglio possiamo, faremo quanto necessario. La disponibilità della Provincia di Bari c’è stata, c’è e ci sarà”.

E’ seguito poi il dibattito tra le forze politiche focalizzando l’attenzione sulla sicurezza urbana ed extraurbana. Si è parlato di incidenti stradali provocati dall’alta velocità sui rettilinei e dalla distrazione degli automobilisti, e ancora di carenza della segnaletica orizzontale, di terreno sulle carreggiate, di asfalto drenante nei punti più pericolosi, di attuare una serie di azioni sanzionatorie. Avviare progetti di sensibilizzazione ed educazione stradale nelle scuole superiori della città cercando di lavorare in sinergia con la Provincia, le forze dell’Ordine e l’associazionismo.

“Il nostro sforzo è fare un elenco di suggerimenti e pianificare una programmazione di interventi coordinati- ha detto la cons. Caterina Casalino, “creare una lista di priorità e criticità”.

Ringrazio tutti per la pacatezza e la costruttività degli interventi ha detto il sindaco Carlucci.

La seduta monotematica ha stabilito di costituire un gruppo di lavoro, una “cabina di regia” presieduta dal sindaco o suo delegato, così composta: due cons. comunali di maggioranza e minoranza, assessori ai Lavori Pubblici, Urbanistica e Pubblica Istruzione, Comandante della Polizia Municipale, dei Carabinieri e Polizia Stradale. In un secondo momento si provvederà ad un allargamento alle associazioni competenti in tema di sicurezza stradale. La proposta è stata votata all’unanimità dei presenti. I lavori sono terminati intorno alle ore 20:00.

Commenti  

 
#3 Acquaviva bellissima 2014-01-14 22:09
Ma ............... ..
 
 
#2 Consapevole 2014-01-14 22:08
Tanto rumore ma nulla come risultato.
 
 
#1 occhi celesti 2014-01-14 22:07
Risultato: nulla comw sempre. Davide devi allargare Acquaviva Adelfia il doppio della carreggiata. Oppure cancellatela dalla cartina geografica. E' chiaro.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI