Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Inaugurazione sede del Movimento Viva. Incontro con la Barbanente

1508044 1380575348863608_160779664_n

  

Si inaugura questa sera alle ore 19.00, in piazza Vittorio Emanuele II, n. 43, la sede del movimento politico-culturale Viva.

All'inaugurazione parteciperanno il sindaco, Davide Carlucci, l'assessore alla qualità del territorio della Regione Puglia, Angela Barbanente e il docente di storia e filosofia estetica dell'Università di Bari, Michele Grandieri. La serata verrà allietata dalle parole e dalla musica di Carmela Vincenti e Mirko Signorile.

Viva è un movimento che nasce con la candidatura a sindaco di Davide Carlucci. La sua fondazione, infatti, avviene ad opera di un gruppo di amici che, lo scorso aprile, ha spinto il futuro sindaco a correre per la carica di primo cittadino di Acquaviva.

I soci fondatori di Viva provengono da diverse esperienze professionali, culturali e politiche, ma ciò che li accomuna è il desiderio di imprimere una svolta nella politica acquavivese, dando avvio ad una nuova stagione di partecipazione e sperimentando nuove forme di impegno civico, anche al di fuori dell’ambito strettamente amministrativo.

Il movimento è basato su valori universali, non ingabbiati nei soliti schemi che hanno caratterizzato la geografia politica del secolo scorso: sarebbe riduttivo, infatti, considerare Viva un movimento "di sinistra", sebbene molti dei suoi iscritti si sentano più vicini a quell'area. Viva è, piuttosto, un movimento articolato e trasversale, incardinato sui valori della solidarietà e della lotta alla povertà e all’emarginazione, dello sviluppo ecosostenibile del territorio, della promozione delle pari opportunità e delle politiche di genere, della difesa diritti degli animali, della promozione culturale, quale volano dell’economia.

Nel confronto elettorale del maggio scorso, il movimento - che allora si articolava nelle due liste "Viva" e "Nuova Acquaviva" - ha raggiunto un risultato insperato alla vigilia delle elezioni, ricevendo complessivamente il consenso di circa 1300 acquavivesi e riuscendo così essere presente in Consiglio Comunale con 4 consiglieri. Oggi Viva esprime anche due assessori, oltre ovviamente ad aver conseguito l'obiettivo di far eleggere Davide Carlucci.

Nel corso dei primi mesi di governo, Viva ha trasformato la sede che si inaugura ufficialmente stasera in una fucina di idee ed è riuscita ad avviare diversi atti amministrativi che iniziano ad abbozzare i contorni di quell' "Acquaviva bellissima", vera sfida della politica di rottura con il passato, messa in campo dall'attuale Amministrazione.

L'invito all'evento di stasera è rivolto a quanti già conoscono il movimento Viva e a quanti, invece, sono curiosi di approfondirne la conoscenza. Da oggi, il movimento si apre alla città e a chiunque voglia provare a partecipare alla vita amministrativa, con le proprie competenze, le proprie idee e la propria passione. - - - "Viva" movimento politico-culturale

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI