Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Bilancio, il Consiglio Comunale approva il previsionale 2013

cons. comunale_del_3_dicembre_2013_Bilancio_Previsione.2

 

Palazzo De Mari, sala consiliare. Si è celebrato martedì 3 dicembre scorso il consiglio comunale di Acquaviva delle Fonti. Tre i punti posti all’OdG di questa seduta ordinaria:

1. Approvazione piano generale di sviluppo 2013/2018;

2. Esame ed approvazione Bilancio di previsione 2013 – Bilancio pluriennale 2013/2015. Relazione Previsionale e Programmatica 2013/2015;

3. Regolamento per la gestione delle sponsorizzazioni. APPROVAZIONE.

Il sindaco Carlucci nel suo intervento ha sintetizzato le attività, i progetti che intende realizzare con la sua maggioranza nei prossimi cinque anni di governo. Si è parlato di “lotta alla povertà, riorganizzazione degli uffici comunali, partecipazione, trasparenza, Attività produttive, Miulli, Zona PIP, ambiente, rifiuti, rigenerazione urbana, turismo, cultura, sport e pubblica sicurezza.

E’ la prima volta che si porta in aula un simile provvedimento. Il dibattito si è fatto subito acceso, la minoranza con Franco Montenegro e Claudio Solazzo ha palesato i propri dubbi mettendo in evidenza i vizi di forma. “Il piano generale di sviluppo - stando alle loro parole -risulterebbe monco, abbastanza superficiale, un mero copia e incolla del programma elettorale. Il libro dei buoni propositi che questa amministrazione intende proporre dal 2013/2018. Quello che avete indicato è realmente fattibile? Con quali risorse? Dovevate portarci un provvedimento serio, questo presenta fortissime lacune, non risponde a quello che la norma prescrive. Avrei gradito un lavoro più tecnico”.

E’ seguito il dibattito, i consiglieri di maggioranza prendendo la parola hanno difeso e chiarito gli aspetti di questo documento che presenterebbe la visione strategica, le azioni concrete e obiettivi che l’Amministrazione Carlucci si è data per i prossimi cinque anni (Beppe Di Vietri).

“Non è un documento contabile- ha detto Claudio Giorgio- ma un documento politico”. Il 1° punto posto all’OdG viene approvato a maggioranza “allargata”: 13 voti favorevoli, 4 contrari. Il CDL con T. Montenegro manifesta a viso aperto l’appoggio alla Maggioranza.

Si passa al 2° Punto all’OdG. Relaziona l’Assessore al Bilancio Luca Dinapoli. Prendendo la parola il cons. F. Montenegro fa notare il notevole ritardo e mancato coinvolgimento della cittadinanza, sindacati e associazioni di categoria. “Dovevamo parlare di conto consuntivo non di bilancio previsionale”, mancano infatti solo 27 giorni alla fine del 2013. La minoranza portando alcuni esempi concreti (aumento delle tasse sulle aree edificabili, IMU, TARSU, questione mensa, diminuzione delle entrate rinvenienti dagli oneri di urbanizzazione ecc) chiede “non vi rendete conto che state tagliando le gambe a chi produce reddito e occupazione?”. Seguono le dichiarazioni di appoggio da parte della maggioranza. Carmela Capozzo annuncia la costituzione di un nuovo soggetto politico IN COMUNE: “La nostra posizione è di voto favorevole con apertura di credito nei confronti dell’Amministrazione Carlucci. Tutto quello che verrà messo in atto da gennaio in poi sarà sottoposto alla nostra attenta osservazione. Da quel momento in poi esprimeremo un giudizio su questa amministrazione”.

“Non è il miglior bilancio possibile date le premesse e incidenti di percorso dovuti alla mutazione della legislazione nazionale”- ha detto il sindaco Carlucci. “I tagli del Governo centrale – prosegue l’ass. Dinapoli- si ripercuotono sugli Enti locali, avremo un taglio di 548 mila euro. Il Bilancio è approvato con 13 voti favorevoli, 3 contrari, 1 assente.

Segue la relazione dell’ass. alla Cultura Antonia Sardone. Si approva infine anche il 3° punto all’OdG relativo al “Regolamento per la gestione delle sponsorizzazioni” all’unanimità dei presenti. La seduta si è conclusa alle 23: 30.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI