Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

CANDIDATI, STASERA CONFRONTO IN PARROCCHIA

assemblea_di_persone
Due serate di riflessione, confronto, ascolto con i cinque candidati sindaci della città di Acquaviva e con tutti i candidati consiglieri.

E' la proposta di don Mimmo Natale che invita fedeli e cittadini a partecipare alla due giorni politica.

Gli appuntamenti sono fissati per martedì 16 marzo alle 19.00 con una Tavola Rotonda dei cinque candidati sindaci e per mercoledì 17, sempre alle 19.00, con un "talk-show" cui prenderanno parte tutti i candidati consiglieri.

Gli incontri si terranno presso l'Oratorio San Domenico.

"Sentendo forte la responsabilità di partecipare attivamente alla vita sociale e politica della città - spiega in un comunicato don Mimmo - come cittadini responsabili che sentono l'importanza delle sfide odierne e della gravità della situazione socio-politica della nostra città, le comunità parrocchiali di acquaviva delle fonti, propongono due serate di riflessione, confronto, ascolto".

Non solo comizi, dunque, dove a parlare è solo una persona ma un confronto e l'espressione di una visione della cosa pubblica più complessa e articolata: come democrazia vuole.

Commenti  

 
#6 Guerri_10 2010-03-18 19:39
Concordo perfettamente con quello che ha detto Roberto Raimondi. Qui evidentemente qualcuno è molto nervoso perche' a parole dice di favorire l'attivismo degli acquavivesi, ma in realtà li vorrebbe tutti come delle pecore, tutti muti e ciechi, con la possibilità di dire sempre e soltanto signorsì !!!.
Chi parla così, alza la voce e da lezioni di efficienza, dimenticando di essere stato 8 anni a governare questa città con il risultato che è sotto gli occhi di tutti... meriterebbe una bella lezione dagli elettori. D'altra parte dice che, in caso di vittoria, nei primi 100 giorni di governo non sa se sarà capace di formare la Giunta; se il programma è questo non vedo perchè gli elettori lo debbano votare.
Quanto poi al candidato che "non vuole discutere con nessuno", staremo a vedere come la pensa Piconio... capisc a me.
Si prospetta a breve un nuovo Commissario Straordinario.
 
 
#5 Roberto Raimondi 2010-03-18 14:56
vorrei replicare alla dichiarazione del candidato sindaco Claudio Giorgio, il quale all'incontro del 16 cm nell'oratorio,h a sostenuto che noi cittadini non dobbiamo intervenire ogni volta alle iniziative decise dalla giunta,approvat e e deliberate con reclami alla procura,denunce ,raccolte delle firme per ostacolare i lavori se no questi lavori non vanno mai avanti e non si completano mai.Cosa???Ma secondo voi un cittadino vede uno scempio simile(alberi prima potati, poi sradicati del tutto,recinzion e e chiusura totale ecc.)senza sapere cosa sta succedendo e si deve stare zitto e quieto lasciando che le cose continuino così in questa maniera? Come minimo si dovrebbe mettere a conoscenza la cittadinanza per quello che si vuole fare ed eventualmente raccogliere altre proposte (incontri con i cittadini, tavole rotonde,ecc.)e non appiopparci il tutto a giochi ormai chiusi.Lo stesso vale per il sig.Petruzzelli s, che alla domanda cosa farà per i servizi sociali e per la solidarietà ha risposto:che a nessuno gli venga in mente di intervenire riguardo a questi argomenti, perchè so io quello che devo fare!Io dall'alto della mia esperienza..... ecc. ( alla faccia della collaborazione! !! e tutte le associazioni di volontariato che fine faranno?? Zitti e muti...bella prospettiva che ci aspetta!Vi saluto,Roberto Raimondi "Compagnia delle Arti"
 
 
#4 Giacomo Liddi 2010-03-18 12:45
In qualità di candidato consigliere comunale nella lista civica "Compagnia delle Arti", ho partecipato all'atteso evento organizzato dalla Chiesa acquavivese il 17/3 nell'oratorio di San Domenico. Assai utile si è rivelata l'iniziativa (soprattutto quella della sera precedente) e tuttavia non è stato concesso alcuno spazio proprio ai candidati consiglieri. Non già per la campagna elettorale fine a se stessa, ma dove è quando una lista civica (dagli scarsissimi mezzi economici) può esplicitare un programma politico per la città alla cui stesura ha partecipato in maniera determinante? Lo strumento del comizio è desueto, i media, quando non sono schierati per principio, costano, non vi sono nella città luoghi idonei e attrezzati al confronto pubblico..... insomma fatti noti: riproporrei il "talk show" consentendo a chi lo vorrà di esplicitare la propria progettualità, specie quando la stessa non è improvvisata per l'occasione elettorale, specie se è costruita nel tempo con consapevolezza e sacrificio.
 
 
#3 anto89 2010-03-15 17:52
concordo...cerc hiamo di partecipare a questa interessante tavola rotonda se davvero siamo cittadini attivi...cerchi amo di capire chi dovrebbe governare il nostro paese ormai al degrado...non mettiamoci da parte!!! Attiviamoci.. NON PERDIAMO QUESTA OCCASIONE!!!
 
 
#2 antonella pietroforte 2010-03-15 17:47
concordo..!!! non abbiamo bisogno di una singola persona che espone le sue idee...ma di tutti e cinque i candidati sindaci che mettono a confronto le loro idee e progetti per questo paese ormai al degrado... cerchiamo di partecipare a questa interessante tavola rotonda, se davvero vogliamo essere cittadini attivi di Acquaviva...!!! cerchiamo di capire chi dovrebbe seriamente rappresentare il nostro paese.. NON PERDIAMO QUESTA GRANDE OCCASIONE!!!
 
 
#1 natmi 2010-03-14 15:49
interessante prospettiva che ha bisogno di soggetti altrettanto disponibili e attivi....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI