Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Il Centro Democratico denuncia il degrado della città_Foto

centro demicratico

 

 

IN ATTESA DI ACQUAVIVA BELLISSIMA VEDIAMO UNA “ACQUAVIVA SPORCHISSIMA!!!”

 

In qualità di rappresentante del movimento politico CENTRO DEMOCRATICO, mi preme evidenziare lo stato di completo abbandono e degrado in cui versa il Comune.

Sono ormai mesi che il servizio di raccolta dei rifiuti viene gestito a singhiozzo e, nonostante le continue segnalazioni fatte ai componenti dell’amministrazione Carlucci, affinché si prendano seri provvedimenti per migliorare il servizio, nulla è stato fatto.

La zona industriale è diventata una discarica a cielo aperto, la zona ex 167 è abbandonata senza un decente servizio di raccolta di rifiuti, le strade rurale impraticabili per cumuli di macerie e materiali di risulta, i cassonetti dell’immondizia pieni di rifiuti a tutte le ore, con cataste di cartoni abbandonati nelle vicinanze.

Unica certezza, ad oggi, è l’aumento del pagamento della Tarsu/Tares, in maniera ravvicinata e non sappiamo cosa ci aspetta a dicembre.

Il Sindaco Carlucci ha promesso alla nostra cittadinanza “un’Acquaviva Bellissima”, ma quello che oggi si vede è “un’Acquaviva sporchissima” e con più tasse.

In allegato alcune foto scattate da alcuni cittadini acquavivesi stanchi di questa situazione.

Rappresentante cittadino Centro Democratico

Alessandro Benevento

Commenti  

 
#9 Ricordatevi 2013-11-13 18:26
Una volta sola ricordatevi che Squicciarini si scrive con lettera maiuscola. Non per nulla Squicciarini è stato un validissimo Sindaco (number uno) per il morale però attorniato da loschi falchi tipo: chi piu ne ha piu ne metta.
Sono sempre dell'avviso che l'immondizia è ricchezza: cittadino pubblico facciamo la differenza e la rivoluzione!
 
 
#8 cittadino 2013-11-09 14:06
Sorprendono le critiche da chi non ha risolto il problema quando era consigliere comunale e pretende che si faccia in pochi giorni ciò che non si è stati in grado di realizzare in anni di mandato squicciarini.
 
 
#7 Paolo Da Pelo 2013-11-09 06:26
Con tutto il rispetto del Comune di Gioia del Colle, ma in sede di confronti con l'assemblea dell'ARO abbiamo un po' smontato il nuovo piano industriale presentato dal Comune di Gioia, che prevedeva un'ottantina di operatori! per un costo del servizio ad abitante di 216 euro su una media di 150 euro (dati ISPRA), peraltro asserendo che più si sale con la percentuale di raccolta differenziata più il servizio costa, quando studi peraltro ormai vecchi, come quello della Regione Lombardia, o quello di Federambiente, sempre asseriscono l'esatto contrario. Non sempre l'erba del vicino è quella più verde. Non credo sia difficile organizzare la raccolta differenziata, credo sia stato difficile, ma adesso l'obiettivo è stato raggiunto, accelerare, fare pressione e mettere d'accordo i sindaci di 6 paesi, per iniziare la fase di redazione del capitolato. In tanti hanno asserito che sarebbe andata come la vicenda dell'ATO. Per quanto riguarda l'immondizia disseminata sul suolo pubblico, ad esempio i cartoni abbandonati, credo che un maggiore senso civico, ma soprattutto di comunità, dovremmo svilupparlo un po' tutti e tenerci un po' di più al decoro del nostro paese.
 
 
#6 Il galante rosso 2013-11-07 14:04
E' la realtà non è il caso dire bravo o meno bravo. Acquaviva è una città piena di immondizia. Ma scusatemi la raccolta differenziata è difficile organizzarla. Chiamiamo i tecnici di Gioia del Colle. Loron sono bravi.Comunque rimane che il giovane Benevento ha ragione nella sua denuncia.
 
 
#5 La femminuccia 2013-11-04 22:14
Ottimo Benevento hai coraggio. Bravo
 
 
#4 Ricchezza 2013-10-31 20:37
I rifiuti sono ricchezza e noi sfruttuamoli. Davide a chi aspetti a far fare la raccolta differenziata
 
 
#3 Nadia 2013-10-30 10:39
Osservando le foto ( e camminando per le vie di Acquaviva), ho notato che la maggior parte dei cassonetti sono ingolfati da cartoni di grande misura, a tutte le ore. Non credo che così tanti privati cittadini abbiano da buttare così tanti cartoni, dalla tipologia di marche e prodotti si capisce che sono involucri gettati dai commercianti. I signori proprietari di attività commerciali non sanno che i cartoni vanno aperti, piegati per ridurre il loro volume e portati nel luogo giusto? Fino a quando ci dovremo vergognare di camminare per le nostre strade? Che i vigili inizino a far fioccare multe per chi non rispetta la legge!!!!
 
 
#2 Avvocato L 2013-10-30 00:19
Ale, dovevate bandire voi un anno e mezzo fa la nuova gara sui rifiuti ma non l'avete fatto. ora che la legge impedisce di bandire, con che faccia tosta te ne esci con questi comunicati?
 
 
#1 ORA ZERO 2013-10-29 13:55
bravo benevento!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI