Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Austacio Busto: “Noi più coesi della giunta precedente”

austacio busto

 

 

Le prossime sfide della giunta Carlucci: ecco che ne analizziamo ora alcune, con il vicesindaco di Acquaviva nonché assessore ai Beni culturali, contratti ed appalti; Austacio Busto.

Resta piena la soddisfazione per i primi passi del progetto Ecomuseo di Peucetia: approvata anche ad Acquaviva la convenzione del SAC, Sistemi ambientali e Culturali, che riassumerà a breve l’operato di un nuovo gruppo costituito da cinque comuni della provincia di Bari. Gioia del Colle capofila, poi Sammichele, Casamassima, Turi e Acquaviva. La fase di start-up sarà finanziata con 370.000 euro provenienti dalla Regione. Un progetto di rivalutazione del territorio, capace di unire tradizione, economia locale e settore cultura.

Il vicesindaco invia alla cortese attenzione della redazione di AcquavivaNet il documento Pdf del progetto Ecomuseo di Peucetia.

Passiamo alla sfida della coesione interna in maggioranza. Giunta Squicciarini e giunta Carlucci: quali differenze?

“Le principali differenze riguardano la composizione politica della coalizione. Squicciarini: PD, IDV, FLI, UDC e Compagnia delle Arti; Carlucci: PD, Viva, SEL, Nuova Acquaviva. La forte coesione e l’unità d'intenti a fronte, invece, di una maggioranza precedente, quella che fu di Squicciarini, in continua fibrillazione e con macroscopiche differenze sull'idea di sviluppo del nostro territorio.”

Ma Acquaviva può definirsi, ancora, una città a misura di disabile?

“Certamente molto c'è da fare su questo tema: sono molte le situazioni su cui intervenire e questa amministrazione ha intenzione di perseguire tutte le opportunità per sopperire alle numerose situazioni che ci impediscono di dichiarare Acquaviva una città a misura di disabili. In questa direzione è importante segnalare il prossimo intervento - si tratta di giorni - di abbattimento delle barriere architettoniche presso la scuola De Amicis: che finalmente sarà dotata di un servoscala per accedere al primo piano e alla palestra.”

Ecco… Tre luoghi: SIC Bosco di Mesola, Piazza Della Torre, Piazza Zirioni. A suo parere, quale analisi?

“Su queste tematiche, ognuna degna di un approfondimento specifico, penso sia il caso di parlarne dal vivo con carte alla mano. La questione dell'area SIC è oggetto di un corposo lavoro di approfondimento e progettazione che presto vedrà i suoi frutti. Piazza Zirioni è all'ordine del giorno per un progetto di riqualificazione, Piazza della Torre - immagino ti riferisca alla questione dell'antenna - è un tema di cui si occupa l'assessore Bruno, che potrà meglio ragguardarti sulle questioni in campo.”

A suo parere, quali saranno le prossime sfide della giunta Carlucci?

“Ci impegniamo a 360 gradi su un oceano di problematiche tralasciate e abbandonate a se stesse nel corso dell'ultimo ventennio. È un'impresa difficile, ma siamo qui forti e compatti: soprattutto convinti che i 5 anni che ci aspettano costituiranno lo spartiacque fra il passato ed il futuro. Non esistono bacchette magiche o messia per risolvere le nostre quasi ataviche problematiche: abbiamo la forza di volontà, la pazienza e la lungimiranza per farlo. In un certo senso, la scommessa più importante è d'altronde quella di cambiare la "cultura" e l'idea di comunità dei nostri concittadini.”

Commenti  

 
#12 le cose semplici 2013-10-12 12:44
Rettifico: finalmente c'è un mezzo di Trasparenza. E' già un passo importante.
 
 
#11 le cose semplici 2013-10-11 11:52
Per il bilancio c'è sempre tempo fino a novembre. Il parco dei cani è stato un errore. Ma qua è inutile criticare gratuitamente la Giunta Carlucci: parliamo di cose serie... nessuno parla di PRG? Di 167? Di SIC Bosco Mesola? Di mezzi di Trasparenza? Di bilancio partecipato? Di come affrontare il prossimo Patto di Stabilità? Questo è il punto. Queste sono cose. E il regolamento per l'installazione delle antenne telefoniche? Piazza Zirioni? Piazza Della Torre? ...Troppa carne al fuoco. Lo credo bene... SEL, come opposizione, ci bombardava di comunicati su comunicati. Oggi... un po' meno. Nessuna critica, le critiche non servono. Buon lavoro. E speriamo bene.
 
 
#10 Hobbit 2013-10-08 10:13
FACCIAMO GIRARE L'ECONOMIA, MAGGIORE DIALOGO FRA ACQUAVIVESI: genlocal.wordpress.com/2013/10/06/acquavivesi-facciamo-girare-leconomia/
 
 
#9 Hobbit 2013-10-05 12:10
"Ma quando mai" ha ragione. Ma diamo un po' di tempo prima di criticare. Buon lavoro.
 
 
#8 alberto il grande 2013-10-04 19:40
Ma la coesione da dove si vede? forse dal numero delle coalizioni? 4 contro i 5 di squicciarini? Ma dai signor vicesindaco già per il recinto dei cani avete litigato figuriamoci per i veri problemi del paese.
A proposito ma i cani quando li mettete nel recinto? Studiate studiate, aspettiamo
con ansia il risultato dello studio. Ma non per 5 anni altrimenti saremo tutti morti prima
 
 
#7 Grazie Austria 2013-10-04 11:47
Heinz-Christian Strache sindaco
 
 
#6 Ma quando mai 2013-10-04 10:45
Bellissima... E il bilancio previsionale per il 30 settembre? Slittato.
 
 
#5 Ma quando mai 2013-10-04 10:39
3.800 euro di recinto "canino" speso bene. Vero? ...E le tasse sui rifiuti: risultano agevoli? Vedremo tra un po' il Patto di Stabilità. Tanto PRG e 167 già vivono su Marte.
 
 
#4 Enzo Tafuri 2013-10-04 09:25
Sarà pur unita questa giunta, ma se si partoriscono provvedimenti come quello dell'area per cani di Piazza Garibaldi, senza le opportune verifiche di legge e soprattutto senza l'ascolto di una comunità, che tuttora resta chiusa e non usufruibile...b eh, il buongiorno si vede dal mattino!
 
 
#3 Grazie Austria 2013-09-30 16:13
Va bene... Però, le tasse sui rifiuti? ...E il bilancio previsionale entro il 30 settembre? Firmato GRAZIE AUSTRIA: IL 21,5% AMA GLI SPOT PASTA BARILLA
 
 
#2 tony66 2013-09-29 07:55
L'augurio è che alle parole seguano i fatti....buon lavoro
 
 
#1 valentina 2013-09-28 14:36
perché precisare il concetto della "maggior coesione di questa giunta rispetto a quella precedente" ? excusatio non petita ....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI