Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Davide Carlucci: “Più cestini rifiuti e civiltà. No vandali.”

davide carlucci

 interno articolo_davide_carlucci

Il sindaco di Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci, risponde ai quattro quesiti posti da AcquavivaNet. E non mancano le novità: “contrastare il fenomeno clandestino dei conferimenti abusivi da parte dei cittadini cassanesi”; “le lattine è possibile conferirle nelle campane della raccolta differenziata del vetro”; “nominare come collaboratore dell'amministrazione a titolo gratuito il presidente del comitato Rifiuti Zero Paolo Da Pelo”; “all'interno dell'Aro tutte le proposte dell'amministrazione comunale di Acquaviva sono state accolte”; “più cestini”; “misure contro i vandali fino all’introduzione di telecamere”; “le bustine con gli escrementi dei cani possono, da ora, essere gettati nei normali bidoni”.

Di recente, esistono in vigore fascie orarie per usare i bidoni ad Acquaviva: sappiamo che queste parentesi di tempo servono per evitare l'esposizione dei rifiuti coi momenti più caldi della giornata, al fine di non generare aria cattiva, liquami e possibili problemi igienici anche a danno di famiglie residenti e molto prossime alla presenza dei contenitori. Eppure, non era possibile limitare al momento serale i soli rifiuti organici?

Il Sindaco: “Limitarsi a conferire di sera i soli rifiuti organici sarebbe stato possibile se fossero previsti dei contenitori con relativa raccolta solo per i rifiuti organici, ma il contratto attuale con la Lombardi Ecologia non lo prevede. Ad ogni modo, con l'ordinanza sui rifiuti mi sono limitato a ricordare quello che prevede la legge richiamando un'altra ordinanza di due anni fa, avvisando i cittadini che vanno incontro a multe salate se non rispettano quegli orari e soprattutto, se conferiscono i rifiuti in maniera disordinata, senza piegare i cartoni ad esempio oppure abbandonando materassi e oggetti ingombranti dove non è consentito. Inoltre, da qualche settimana stiamo cercando di contrastare il fenomeno dei conferimenti abusivi da parte dei cittadini cassanesi, constatato direttamente e denunciato anche dal consigliere comunale di Viva Franco Chimienti.”

 

In quali punti della città è possibile fare la differenziata? Inclusa la raccolta lattine?

“La raccolta differenziata, con sistema di raccolta stradale, è possibile effettuarla in tutto il centro abitato. Le lattine è possibile conferirle nelle campane della raccolta differenziata del Vetro. Provvederà in seguito la piattaforma di conferimento, con sistema a calamita, a separare le due tipologie di rifiuto. Questa è la fotografia del servizio che abbiamo ereditato dalle precedenti amministrazioni e che non abbiamo la facoltà di poter modificare perché la normativa regionale non ce lo consente. È noto però che il Comune di Acquaviva, nella persona del sottoscritto e dell'assessore all'Ambiente Francesco Bruno, sta spingendo all'interno dell'Aro per adottare quanto prima un nuovo sistema che porti alla soluzione Rifiuti Zero. Proprio in quest'ottica abbiamo deciso di nominare come collaboratore dell'amministrazione, a titolo gratuito, proprio il presidente del comitato Rifiuti Zero, Paolo Da Pelo. Va detto, inoltre, che all'interno dell'Aro tutte le proposte dell'amministrazione comunale di Acquaviva sono state accolte, a cominciare dal coinvolgimento nei processi decisionali delle associazioni ambientaliste. Ci siamo battuti, inoltre, per affidare la progettazione del servizio a una società altamente qualificata del settore che abbia consentito il raggiungimento di alti livelli di efficienza nella gestione dei rifiuti in altri comuni italiani.”

 

A suo parere, Acquaviva ha bisogno di più cestini per le strade?

“Sì, Acquaviva ha bisogno di più cestini e infatti ne abbiamo richiesti di nuovi alla Lombardi Ecologia che ce ne ha consegnati una decina. Abbiamo già provveduto a distribuirli dove era necessario, ad esempio a piazza Kolbe. Ce ne vorrebbero di più. Ma dobbiamo fare in modo che gli stessi non vengano danneggiati o bruciati dai soliti ignoti vandali. Magari prevedendo un sistema di controllo con le telecamere.”

 

Un turista mangia un gelato confezionato e porta a spasso il cane prima delle ore 20: dove getta la carta del gelato e la bustina con l'escremento?

“Il turista potrà gettare la carta del gelato nel primo cestino che troverà durante la sua passeggiata, mentre la bustina con l'escremento la butterà nel cassonetto per Rsu più vicino… Nessun vigile urbano gli contesterà niente: poiché trattasi di una piccola bustina contente gli escrementi del cane… Ad ogni modo, visto che stiamo cominciando a regolamentare gli spazi per i cani, in futuro ci attrezzeremo con contenitori ad hoc per la raccolta delle deiezioni canine. È comunque consigliabile che i cani siano portati a spasso negli orari serali - come succede del resto più o meno ovunque - proprio per evitare di intasare di rifiuti di quel tipo i cassonetti. Ovviamente, non credo che ad Acquaviva il problema dei rifiuti sia legato alle carte del gelato o agli escrementi dei cani. Per avere una città più civile, oltre alle regole, occorre anche un po' di buon senso.”

 

I proprietari dei cani sono già avvisati: Acquaviva può uscire tranquillamente dal Medioevo e contrastare attivamente il fenomeno delle libere deiezioni canine... Ma servirà un po’ di buon senso da parte di tutti. Anche una forte campagna contro l’abbandono dei migliori amici dell’uomo.

Davide Carlucci esprime, pertanto, una nuova linea dura contro gli atti vandalici in città: ricordiamo lo scempio di Piazza Zirioni, di Piazza Castellaneta, e della Cassarmonica. Ricordiamo anche i temi “alternativi” al “vandalismo”: perché uscire da questa spirale autodistruttiva è possibile.

(Servono telecamere? - Cassarmonica) http://www.acquavivanet.it/attualita/3892-qe-se-la-cassarmonica-fosse-piu-tutelataq.html

(Servono telecamere? - Piazza Castellaneta) http://www.acquavivanet.it/cronaca/4077-piazza-castellaneta-distrutte-due-panchine.html

(Servono telecamere? - Piazza Zirioni) http://www.acquavivanet.it/attualita/3421-intervallo-qpiazza-zirioni-acquaviva-delle-fontiq.html

(Alternativi al Vandalismo - Acquaviva’s got a merchandising) http://www.acquavivanet.it/attualita/3008-giovani-acquavivas-got-a-merchandising.html

(Alternativi al Vandalismo - Writer, Legalità, Cultura) http://www.acquavivanet.it/attualita/3922-writer-legalita-cultura-soluzioni-e-conclusioni.html

Commenti  

 
#2 Rossi 2013-09-09 20:02
Caro Sindaco sono tutte delle ottime iniziative ma non credi che prima bisogna educare qualche cittadino?
 
 
#1 Carlo De Marinis 2013-08-30 15:42
Ricordiamo che Cassano non ho la voluto la ferrovia perchè i treni spaventavano le vacche...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI