Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

Miulli - Surico: "Bene Vendola e Gentile, Ora andare avanti"

Dott. Surico

 

 

“La Regione Puglia si prepari a sostenere fortemente un progetto di integrazione tra pubblico e privato unificando il futuro ospedale della Murgia e l’ospedale Miulli di Acquaviva, che deve mantenere il suo status di Ente ecclesiastico.

Ci opporremo strenuamente, infatti, ad ogni tentativo di ingresso dei privati nella gestione del quarto ospedale della Puglia, che ha sempre garantito prestazioni di alto livello.

Una operazione di unificazione vedrebbe il consolidamento di un’offerta sanitaria d’eccellenza che attraverso la realizzazione di due istituti di qualità con funzioni specifiche - uno per le emergenze e l’altro di grande specialità, magari sul piano oncologico che potrebbe fruire anche di finanziamenti europei ad hoc – contribuirebbe ad incrementare la mobilità attiva che, oltre ad essere utile ai cittadini, fa finire nelle casse della Regione Puglia risorse importanti, risollevando il sistema messo a dura prova.

Va dato atto al presidente Vendola e all’assessore Gentile di avere gestito senza arroccamenti ma condividendo i suggerimenti dettati dalla mia personale esperienza nel settore e nel solco di un percorso legislativo adeguato, una crisi che altrimenti sarebbe sfociata in un terribile fallimento.

Ora, ci aspettiamo che si prosegui sulla strada intrapresa. I sacrifici del personale vanno ripagati con l’impegno concreto delle istituzioni, anche attraverso un incremento delle risorse finanziarie. Si stanno creando le condizioni perché con i due poli del Miulli e del futuro ospedale della Murgia si ottimizzino risorse e offerta. E’ una occasione da non perdere”.

Lo dichiara in una nota il consigliere regionale Giammarco Surico (indipendente gruppo PdL) componente della Commissione Sanità della Regione Puglia.

Commenti  

 
#1 giuseppina 2013-07-18 08:11
Qual'è la strada intrapresa?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI