Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Davide Carlucci: “Tendo la mano agli avversari"

carlucci ringrazia_elettori

 

"Un grazie caloroso ai 7.289 acquavivesi che hanno creduto in me e nella mia squadra affidandoci il governo del paese.

DUn grazie sentito a coloro che hanno creduto in una politica lontana da interessi, libera, fuori dagli schemi partitocratici che hanno determinato la rovina di Acquaviva.
Abbiamo scelto di fare una campagna elettorale "colorata", concreta, che parlasse di cose da fare e non gettasse discredito sui nostri avversari.
Ringraziamo anche quella parte di elettori di centrodestra che ha creduto in noi.
Dispiaca notare, invece, che il nostro avversario non abbia colto il messaggio che arriva dalle urne e continui a mostrare rancore nei nostri confronti.
Pur avendo subito attacchi pesantissimi, al limite della diffamazione, da molti suoi sostenitori, noi continuiamo a tendergli la mano sperando che, pur dall'opposizione, ci aiuti a costruire un'Acquaviva bellissima".

Commenti  

 
#4 penelope 2013-06-18 15:41
il silenzio dopo la tempesta. perché Davide non ci aggiorna sulla composizione della giunta? ci sono problemi? circola la voce che non riesce ad uscire di casa perché assediato da Marcuccio.
 
 
#3 mimì 68 2013-06-15 10:03
Speriamo solo di non assistere ad un film già visto (anche se nutro seri dubbi in questo e non mene voglia il Dott. Carlucci). Ma da questa foto si evince chiaramente chi gli sta dietro (e non intendo solo fisicamente). Questo dovrebbe far riflettere, in primis il nuovo primo cittadini, e in sub-ordine noi altri acquavivesi che ce lo ritroviamo come sindaco. Incrociamo le dita...
 
 
#2 acquavivese doc 2013-06-14 15:04
attendiamo di vedere se Carlucci pagherà le cambiali ai vari Piconio Tisci e C. siamo curiosi di vedere la nuova giunta.
 
 
#1 pippo 2013-06-14 14:58
Carlucci, sei padrone di tendere la mano a chicchessia, ma tieni presente che la competizione elettorale poggia su due modi diversi di vedere lo sviluppo della città. Il marchio ora ce lo devi mettere tu e deve essere diverso da quello dei tuoi avversari. Forse ci sarebbe un modo veramente sincero di stringersi la mano fra te e Giorgio: dovreste entrambi chiedere scusa alla città per quello che hanno combinato i vostri rispettivi predecessori: Pistilli per Giorgio e Squicciarini per Carlucci. Questo darebbe grande dignità ad entrambi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI