Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Solazzo e Giorgio insieme un futuro di fiducia e speranza

palazzo de_mari_1

   ing. Giorgio_candidato_sindaco

9 e 10 GIUGNO A SINDACO DI ACQUAVIVA DELLE FONTI VOTA CLAUDIO GIORGIO

 

Abbiamo, con questo apparentamento, imbastito un vestito addosso ai deboli, pensando a loro affinché potesse rappresentare una via verso una maggiore serenità.

Per i giovani per restituire loro la speranza, soprattutto la voglia di ricominciare a progettare una vita.

Per una società che possa e debba anche consumare, ma che non faccia del consumismo il suo unico Dio.

Per intrecciare valori come solidarietà e visibilità e liberalizzare e favorire lo sviluppo affinché la dedizione ed i sacrifici possano far ottenere meriti ed accrescere le personali competenze.

Per rafforzare un programma ricco di idee e valori che diano il segnale di cambiamento bandendo le promesse populiste ed offrendo soluzioni che facciano rientrare il paese in una soluzione di normalità.

Per affermare i principi di dignità, responsabilità, onestà e rigore elementi essenziali per il bene comune perché un popolo tenace merita una politica buona ed onorata.

Perché la politica non appaia una zattera senza meta, tempo e storia che perda principi e valori aggrappandosi allo scoglio della sopravvivenza, negando la capacità di essere artefici del destino.

Perché un paese completamente ripiegato sul suo presente dove si è operato affidandosi al giorno per giorno con risposte parziali, spesso improvvisate che ha utilizzato misure utili a tamponare qualche falla possa ricoprire rilancio e sostegno per le imprese e investimenti in cultura e sviluppo introducendo meccanismi per la ridistribuzione della ricchezza.

Perché mandi a casa una sinistra fallimentare, povera di ambizioni ed incapace di investire sulla qualità del lavoro e sull’innovazione. Una sinistra vittima di parassitismi ed opacità che non ha saputo dare centralità a chi crea e produce ricchezza, cioè i lavoratori e lavoratrici.

Un popolo tenace, onesto e laborioso che coltiva sogni che sono semplici ed umani merita una politica buona ed onorata, equità sociale e fiducia istituzionale.

*CLAUDIO GIORGIO E CLAUDIO SOLAZZO

Commenti  

 
#10 Desirè 2013-06-06 09:51
Cari Giorgio e Solazzo, il vostro apparentamento era l'unica strada possibile per garantire governabilità nel paese. Solazzo non poteva che prendere atto del risultato ottenuto e scegliere la strada che ha scelto, non tanto per lui, che Consigliere lo sarebbe stato comunque,ma per chi ha scelto di votarlo e sostenerlo al primo turno. E bene avete fatto facendo tutto alla LUCE DEL SOLE CON APPARENTAMENTI SCRITTI ED UFFICIALMENTE PRESENTATI SUL COMUNE. Quello che invece sta facendo il Carlucci candidato sindaco in erba, è la MIELINA in puro stile sinistroide, la "luce del sole" ed il "rinnovamento" dove si aprono le porte e trovano alloggio PICONIO, TISCI sotto le mentite spoglie della Sig.ra Capozzo( rivelatasi dal comportamento ingrato e sleale) ed il Fortunato Gruppo Maurizio. Per che cosa??? Per un concetto distorto di " bene del paese"??Vi è da rimanere basiti dinanzi a tanta ipocrisia!! Ma io pure mi domando come abbiate fatto voi, cari Giorgio e Solazzo a non far sentire fortissima la vostra voce dinanzi a due aspetti non trascurabili di questa competizione elettorale: 1)il fumo negli occhi sulla vicenda Miulli che l'altro candidato sta facendo: Voi non dite nulla??2) Come potete far passare il concetto di discontinuità rispetto al recente passato che Carlucci vanta di incarnare insieme ai partiti che lo sostengono??? PD IDV TISCI Piconio..(c'era no pure i suoi con Squicciarini a sostenere, votare,a garantire presenza e assenza all'occorrenza) ...HANNO SOSTENUTO SQUICCiARINI fino alla fine!!! e adesso perchè non chiedete a CARLUCCI ed ai SEGRETARI dei partiti che non esistono....... cosa non è andato con SQuicciarini??? Perchè se ha fatto bene ed è stato mandato a casa ingiustamente secondo loro.....bhè allora non è SQuicciarini il candidato del centro -sinistra???? Perchè hanno voluto approfittare della mandata a casa per un loro tornaconto strettamente personale?? Vorrebbero darci a bere di essere un'"altra cosa"????? No, loro sono e resteranno per sempre la solita zolfa, daranno di muffa qualunque sia il volto dietro cui si nascondono.
Cari Giorgio e Solazzo, dovreste far venire fuori tanti di questi conti che non tornano.
 
 
#9 davide 2013-06-05 22:16
la sinistra è fallimentare la vera politica verrà, solo dall'avv. Solazzo vero attore della politica capace e rispettoso di tutti.
 
 
#8 martina 71 2013-06-05 16:24
Ma qual è la novità nelle forze di destra che si propongono come alternativa alla vecchia politica? Il bene della comunità non passa dalla spartizione delle poltrone,dagli accordi di potere che sanciscono un sodalizio che spaventa e rattrista per il "già visto" che ripropongono. Peccato!!! qualcuno aveva creduto che la coalizione di Solazzo, in quanto forza moderata, potesse costituire un'alternativa a Giorgio e Carlucci. E' stato un errore crederlo.....
 
 
#7 che desolazione!!!!! 2013-06-05 10:50
tutti insieme alle urne....per affermare i principi di dignità, responsabilità, onestà e rigore!!!!!!!!! !!!!!!!!! I nostri politici vogliono cambiare il paese senza cambiare loro. Speriamo di riuscire a far cambiare idea ai cambiamenti.
 
 
#6 Pierluigi 2013-06-04 17:28
Mi dispiace per Giorgio! Nessuno lo ha avvisato che carucci porta sfiga?
 
 
#5 pinco 2013-06-04 15:21
A me la notizia di "stupito@" mi pare il risultato di una minaccia.
 
 
#4 stupito 2013-06-03 18:01
Abbiamo, con questo apparentamento, imbastito un vestito addosso ai deboli, pensando a loro affinché potesse rappresentare una via verso una maggiore serenità.
COSA VUOL DIRE??????????? ?????????????
 
 
#3 Vengeance 2013-06-03 10:51
Ma che? Scherziamo?
 
 
#2 Acquavivese vero 2013-06-03 10:49
Che amarezza, questo conferma quanto Claudio Solazzo sia una bandiera al vento, pronto pur di arrivare al potere di qualsiasi cosa, anche di tradire le liste che sino alla scorsa settimana lo hanno appoggiato, tutto per salvare il suo posto, magari diventando presidente del Consiglio Comunale e lasciando le altre 3 liste a bocca asciutta. E' questo il rinnovamento per Acquaviva, la vera porcheria che ci viene propinata per un rityorno al passato.
 
 
#1 pci sempre 2013-06-03 10:47
belle parole, belli intendi, vergogna, aggiungere altro sarebbe superfluo caro Marcello
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI