Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Radogna: “Le proposte della G.I. per Acquaviva”

mario radogna_pdl

  

Sono anni che la Giovane Italia di Acquaviva con passione, impegno e dedizione è attiva sul territorio. Proposte, manifestazioni, eventi culturali di alto profilo con personalità di spicco della politica e della cultura italiana. Ragazzi propositivi e dinamici che in questi anni sono stati in piazza ogni domenica mattina, tra la gente, per la gente e con la gente. Giovani che in piena autonomia e con la sola voglia di fare qualcosa di buono per il proprio paese, hanno raccolto 400 firme di cittadini acquavivesi per far asfaltare dopo anni l’intera Estramurale, hanno raccolto ben 2.800 euro per i terremotati dell’Emilia Romagna vendendo il “Parmigiano della Solidarietà”, proposto l’apertura immediata di Parco Sant’Elia (suffragata da più di 300 firme di acquavivesi) ove si è svolto il più grande concerto musicale giovanile della storia di Acquaviva. Un percorso lungo anni. Un percorso fatto assieme. “Con la nostra forza, con le nostre idee e la nostra passione politica abbiamo portato il nostro coordinatore Mario Radogna all’onore di ricevere una candidatura alla Camera dei Deputati a soli 28 anni. Un traguardo mai raggiunto da altri giovani di questa città. E noi ne siamo fieri. Il nostro è un impegno costante nel tempo”.

Acquaviva, Domenica e Lunedì si appresterà a scegliere il proprio futuro. Da quella scelta potrà decretarsi il cambiamento, o il regresso di questa comunità, lo sviluppo o il sottosviluppo.

“Il potere di cambiare questa città è tutto nelle vostre mani- ha gridato forte Mario Radogna nel suo ultimo comizio seguito da tanta gente, la quale è rimasta ad ascoltare attentamente le proposte del giovane Segretario, nonostante la pioggia.

“Domenica e lunedì quando entrate nella cabina- ha aggiunto Radogna-fermatevi un attimo e riflettete. A chi sto per dare il mio voto? Qual è il progetto che ha questo candidato? Merita il mio voto? È solo cosi che Acquaviva potrà scegliere tra il progresso e il declino”.

Ecco le proposte della Giovane Italia a costo zero per l’Ente comunale.

-costituzione del “Mercato a Km Zero” ( ogni settimana le aziende agricole di acquaviva coordinate dall’Assessore alle attività agricole e economiche potranno presentare i propri prodotti biologici coltivati sul territorio acquavivese che verranno promossi dal Comune con strategie di marketing e prezzi in modo tale da avvicinare produttori locali e consumatori locali);

-costituzione come da Regolamento Regionale n. 15 del 15 Luglio 2011 dei Distretti Urbani del Commercio(possono essere promossi dalle amministrazioni comunali in forma singola o associata oppure dalle associazioni di operatori commerciali). L'obiettivo è quello di promuovere l’aggregazione fra operatori, favorire la collaborazione fra comuni in un ottica di ottimizzazione delle risorse, favorire l’interrelazione fra commercio e turismo e la valorizzazione dei prodotti del territorio, migliorare la qualità degli spazi pubblici e la loro fruibilità;

- creazione mensile di “Centri Commerciali all’aperto” (creando sinergia tra i nostri operatori del commercio che potranno usufruire di strategie di marketing e web marketing e promozioni studiate ad hoc, si potranno creare cosi eventi come lo “Shopping Day” tali da rivitalizzare il commercio locale);

-promozione della strategia “Adotta uno spazio verde” (dedicata alle imprese della nostra zona PIP che potranno prendersi cura delle nostre aiuole mantenendole sempre pulite e valorizzate non lasciandole cosi all’incuria e all’inciviltà dilagante. Ogni aiuola adottata recherà la targhetta promozionale con il logo e il nome dell’azienda che se ne prende cura);

- avviare con il Piano di Zona Sociale di Grumo Appula capofila, una programmazione di apertura Centri Diurni, di Residenze Socio sanitarie per Anziani, di Comunità per Disagiati in collaborazione con le nostre parrocchie che sono i veri interlocutori del sociale del territorio;

Noi ragazzi della Giovane Italia crediamo in un Acquaviva migliore. Crediamo al cambiamento. Un cambiamento che può avverarsi solo se ci saranno idee lungimiranti per far uscire la nostra economia cittadina dal pantano in cui è piombata. Ecco perché tutti insieme Domenica e Lunedi dobbiamo barrare il simbolo del Popolo della Libertà e scrivere Mario Radogna. Il suo successo sarà il nostro successo. Il successo di una nuova Acquaviva, insieme.

 

La Giovane Italia Acquaviva

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI