Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Capozzo: "La politica deve sostenere le fasce deboli"

68637 10200501282486654_804466954_n

  945847 10200501285086719_1338532820_n

La campagna elettorale giunge al momento topico. Questa sera alle 20.50 in Piazza Vittorio Emanuele II il candidato Sindaco Avv. Eustachio Claudio Solazzo parlerà alla cittadinanza. Anche domani la coalizione di Solazzo terrà un comizio. Alle 19.00, accanto al candidato alla carica di Primo Cittadino, parleranno i due aspiranti Consiglieri e Dott. Aurelio Pietroforte e Ing. Vanni Ippolito.

Intanto ieri sera si è svolto un comizio tenuto da Carmela Capozzo, candidata alla carica di Consigliere Comunale, nella lista civica “SOLAZZO SINDACO” a supporto della candidatura a I° Cittadino di questa città, Avv. Eustachio Claudio Solazzo. La Capozzo, per due anni Assessore ai Servizi Sociali della Giunta Squicciarini, spiega di non aver compreso la scelta operata dall’ex Sindaco nel momento in cui l’ha sollevata dall’incarico. Ad ogni modo si è detta soddisfatta di non aver preso parte alle vicende che si sono susseguite dopo il primo azzeramento.

La Capozzo, riconosciuti dunque gli errori della precedente gestione dell’Ente, si è detta pronta a dare sin da subito e concretamente un segnale di discontinuità, sollecitando la soluzione ai tanti problemi che da troppi anni aspettano risposte: 167, PRG e gestione dei servizi essenziali. Per fare ciò, a suo dire, è necessario recuperare il primato della politica sulla burocrazia.

Secondo la candidata, il ruolo della politica deve essere quello di sostegno alle fasce deboli (anziani, disabili, ragazze madri, bambini e minori a rischio, persone svantaggiate). Purtroppo, nel corso degli ultimi anni, tutta l’area di interventi nel settore dei servizi sociali è stata oggetto di costanti tagli nei trasferimenti .

L’oratrice ha poi proseguito spiegando l’esistenza degli Ambiti Territoriali e dei “Piani di zona”. Acquaviva fa parte dell’Ambito BA n°5, con Grumo Appula, comune capofila, a cui si aggiungono Cassano, Sannicandro, Toritto e Binetto.

Ha poi illustrato i progetti che, nel settore del sociale, la coalizione guidata da Solazzo intende portare avanti. In tal senso si è detto di una stretta collaborazione con le associazioni e la consulta. Ampio deve essere anche il coinvolgimento delle Parrocchie in vari ambiti, come ad esempio i progetti di dopo scuola e colonie estive.

Vero e proprio cavallo di battaglia deve essere la prosecuzione del progetto realizzato in via Martiri di via Fani, divenuto riferimento per tantissime famiglie. La eventuale Amministrazione di Solazzo, da questo punto di vista, si impegnerà ad annullare la delibera di Consiglio Comunale che prevedeva l’alienazione degli immobili in cui tale progetto ha sede.

In conclusione, poi, la sig.ra Carmela Capozzo ha citato una significativa frase di Paolo Borsellino: “la rivoluzione si fa nelle piazze con il popolo, ma il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano. Quella matita più forte di qualsiasi arma, più forte di una lupara, più affilata di un coltello”.

 

Commenti  

 
#3 che desolazione! 2013-05-20 17:26
Alla signora Capozzo chiedo:quali le sue competenze in ambito sociale? Le possiede? sono certificate?
 
 
#2 cuccovillo 2013-05-20 15:46
D'accordo con la Capozzo per tutelare le fasce deboli, ma dia dei segnali chiari sul tema e non si faccia prevaricare da personaggi come Maurizio, Giorgio, Piconio ai quali le fasce deboli non fanno né caldo ne freddo. Fra pochi giorni la campagna elettorale sarà finita.
 
 
#1 Cittadino attento 2013-05-19 11:25
Perché la signora Capozzo non ci parla della colonia estiva organizzata tenendo fuori le parrocchie...?? Con quali associazioni l'ha gestita?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI